Siemens migliora la simulazione con Simcenter STAR-CCM+ e il calcolo GPU NVIDIA

Pubblicato il 13 marzo 2022

Siemens Digital Industries Software ha annunciato di aver collaborato con NVIDIA per aprire le porte a una nuova era della simulazione della fluidodinamica computazionale (CFD). Parte del portafoglio di software e servizi Xcelerator, il software Simcenter STAR-CCM+ 2022.1 porta l’accelerazione su GPU CUDA-enabled per offrire tempi di risposta più rapidi a costi di investimento hardware inferiori alla simulazione CFD all’interno di organizzazioni di progettazione e ingegneria di ogni dimensione

Siemens e NVIDIA stanno aprendo le porte a una nuova era di tecniche di accelerazione della simulazione CFD con Simcenter STAR-CCM+. Grazie alla tecnologia GPU-enabled, gli utenti possono ottenere tempi più rapidi per le simulazioni CFD a un costo per simulazione significativamente inferiore”, ha dichiarato Stamatina Petropoulou, Technical Product Management, Siemens Digital Industries Software. “Questa tecnologia permetterà agli ingegneri che lavorano su aerodinamica esterna, settore aerospaziale, edilizia e infrastrutture/ingegneria civile ecc. di migliorare in modo massiccio il throughput delle loro simulazioni con investimenti hardware equivalenti, grazie a un aumento delle prestazioni per dollaro investito delle GPU rispetto alle CPU”.

Eseguendo una serie di simulazioni di aerodinamica esterna di veicoli di livello industriale, gli ingegneri di Siemens e NVIDIA sono stati in grado di dimostrare come l’uso delle GPU possa ridurre gli investimenti necessari per il calcolo dell’hardware sino al 40% e il consumo energetico sino al 10% dell’equivalente della CPU, pur mantenendo gli stessi tempi di esecuzione delle simulazioni.

Confronto tra simulazioni equivalenti basate su GPU e CPU: Tempo di esecuzione su GPU e numero di core della CPU necessari per raggiungere tempi di esecuzione quasi identici per lo stesso CFD di aerodinamica del veicolo su GPU e CPU. GPU vedi legenda. Istanza CPU ottimizzata per il calcolo: Intel Xeon Gold dual-socket (40 core per nodo)

Mentre il calcolo ad alte prestazioni basato su CPU in combinazione con la parallelizzazione CFD altamente scalabile permette di ottenere enormi accelerazioni nei tempi assoluti di soluzione, ciò avviene al costo di elevati investimenti in hardware o cloud computing. La tecnologia a disposizione è un cambio di gioco e Siemens è all’avanguardia, con alcuni partner tra i più credibili nel settore.

“Simcenter STAR-CCM+ di Siemens sta dando una spinta incredibile alle simulazioni CFD utilizzando la tecnologia GPU di NVIDIA tramite la piattaforma CUDA e le librerie accelerate”, ha dichiarato Niveditha Krishnamoorthy, Developer Relations Manager di NVIDIA. “Sfruttando l’architettura delle GPU NVIDIA, gli utenti di Simcenter STAR-CCM+ possono ora eseguire più simulazioni, più rapidamente, e possono ottenere approfondimenti critici per i loro flussi di lavoro di progettazione e funzionamento senza compromettere la precisione”.



Contenuti correlati

  • Siemens alla 56esima edizione di Marmomac

    Con il motto “Infinite possibilities for stone machinery”, Siemens partecipa a Marmomac, la più importante fiera mondiale dedicata all’intera filiera della produzione litica, dalla cava al prodotto lavorato, dalle tecnologie e dai macchinari agli utensili, giunta quest’anno alla...

  • Siemens al Festival dell’Acqua 2022

    La manifestazione, ideata e promossa da Utilitalia, propone tre giorni di riflessioni e approfondimenti con esponenti della politica, tecnici ed esperti del settore. Il contenimento degli effetti dei cambiamenti climatici, la digitalizzazione, l’impatto del Piano Nazionale di...

  • Con OpenRadioss, Altair Radioss è disponibile come tecnologia open-source

    Altair ha annunciato che Altair Radioss, un codice di simulazione dinamica ad elementi finiti (FEA) collaudato nel settore, è ora disponibile come tecnologia open source con il nome di OpenRadioss. Con OpenRadioss Altair si propone di accelerare...

  • Siemens socia di ITS Lombardia Meccatronica

    Attiva da oltre 20 anni nel settore “Education” con varie iniziative, nel 2022 Siemens aggiunge un nuovo tassello al suo impegno, divenendo Socia Partecipante della Fondazione “Istituto Tecnico Superiore Lombardo per le Nuove tecnologie Meccaniche e Meccatroniche”....

  • Copa-Data lancia zenon 11: soluzioni software per rispondere alle sfide del futuro

    Copa-Data ha rilasciato zenon 11, l’ultima versione della sua piattaforma software per l’automazione industriale. Questa nuova versione introduce la MTP Suite, uno strumento potente e rivoluzionario che permette la produzione modulare per applicazioni in ambito automotive, food&beverage, life...

  • Il gemello digitale cambia il manifatturiero (e non solo)

    La tecnologia digital twin continua ad evolversi, estendendosi verso nuovi utilizzi. Con l’integrazione di intelligenza artificiale e machine learning, i gemelli digitali diventano più smart: ciò che però li differenzia dalle tradizionali simulazioni è la capacità di...

  • Una meccatronica sostenibile

    AGV, AMR, shuttle e carrelli intelligenti, soluzioni di trasporto e movimentazione ‘smart’, sempre più protagonisti nella logistica e intralogistica, permettono una maggiore efficienza, aumentano la flessibilità e migliorano la sicurezza degli addetti Leggi l’articolo

  • L’appuntamento con l’industria digitale è a Piacenza in occasione di Macchine Connesse

    Macchine Connesse è un momento di incontro e confronto tra i protagonisti del settore: coloro che giorno dopo giorno costruiscono, vendono e utilizzano macchinari industriali, e che oggi si trovano a dover abbracciare una logica data-driven che...

  • Siemens e Carioca disegnano un nuovo modello di business per Simatic S7-1200

    Carioca nasce dall’eredità di una delle aziende italiane leader nella produzione di articoli per colorare, scrivere e disegnare: Universal. Lo stabilimento di Settimo Torinese è il principale polo produttivo ed esporta oltre il 70% delle sue produzioni...

  • Il digital twin di alcune navi Saipem: navigazione virtuale e interconnessione dei dati

    La flotta Saipem Drilling Offshore è composta da 13 navi, tra cui navi da perforazione, navi semisommergibili e jack up dislocate in tutto il mondo. Ogni mezzo ha un sistema informatico dedicato su cui tutti i dati...

Scopri le novità scelte per te x