Siemens punta alla sostenibilità e alla crescita combinando reale e digitale

Pubblicato il 30 giugno 2021

Nell’ambito del Capital Market Day dal titolo “Accelerare la crescita ad alto valore”, Siemens AG ha presentato la propria strategia di crescita, che si riflette in ambiziosi obiettivi finanziari e include un programma di sostenibilità a livello globale.

“I nostri clienti beneficiano della nostra capacità di combinare mondo reale e mondo digitale. Questa capacità unica consente a Siemens di supportare i propri clienti in un modo che nessun’altra azienda può”, afferma Roland Busch, Presidente e CEO di Siemens AG. “Digitalizzazione, automazione e sostenibilità sono motori di crescita per il nostro business. Qui il nostro core business e il nostro business digitale si rafforzano a vicenda in un circolo virtuoso. Ciò costituisce la base della nostra strategia per crescita in modo ancora più redditizio. Siamo un’azienda tecnologica focalizzata, vogliamo rafforzare la nostra posizione in tutti i nostri mercati ed entrare in mercati redditizi adiacenti. E ora stiamo rendendo il nostro impegno per la sostenibilità più chiaro che mai. Pertanto, in tempi di grandi sfide globali, stiamo creando un chiaro valore aggiunto per i nostri clienti, i nostri stakeholder e la società”.

“Dopo esserci trasformati con successo in un’azienda tecnologica focalizzata, ora ci stiamo ponendo nuovi ambiziosi obiettivi finanziari: vogliamo accelerare ulteriormente la nostra crescita redditizia e allo stesso tempo ci concentriamo ancora di più sul nostro free cash flow. Inoltre, forniremo una trasparenza e una chiarezza ancora maggiori che si estendono anche al di là delle nostre attività industriali”, aggiunge Ralf P. Thomas, Chief Financial Officer di Siemens AG. “Il nostro rating investment grade è un importante fattore di successo nel percorso che accelererà crescita ad alto valore e ci stiamo chiaramente impegnando a mantenere questo rating. Inoltre, Siemens continua a sostenere un interessante rendimento totale per gli azionisti, basato sulla continuazione del nostro programma di riacquisto di azioni e su una politica di dividendi progressivi”.

“La sostenibilità è nel nostro stesso DNA. Non è un’opzione. È un imperativo aziendale”, spiega Judith Wiese, Chief Human Resources Officer, Chief Sustainability Officer e membro del consiglio di amministrazione di Siemens AG. “Sulla base del nostro track record di successo, ora ci stiamo ponendo obiettivi ancora più ambiziosi. Accelereremo i nostri sforzi e alzeremo l’asticella per creare molto più valore per tutti i nostri stakeholder. La crescita sostenibile del business va di pari passo con il valore che creiamo per le persone e per il nostro pianeta”.

Focus sulla trasformazione digitale come sfida chiave
Dopo lo spin-off di Siemens Energy (2020), l’odierna Siemens è un’azienda tecnologica focalizzata che si rivolge a industria, infrastrutture, trasporti e sanità. Di conseguenza, Siemens è attiva in settori che costituiscono la spina dorsale dell’economia globale e offrono un grande potenziale per la trasformazione digitale e una maggiore sostenibilità, le principali sfide del nostro tempo. Siemens dispone delle tecnologie necessarie per consentire alle aziende e alle economie di aumentare la loro produttività, efficienza, flessibilità e sostenibilità.

I mercati di Digital Industries, Smart Infrastructure, Mobility e Siemens Healthineers ammontano da soli a un volume di 440 miliardi di euro (con il 2020 come anno di riferimento). Questi mercati sono destinati a crescere dal 4% al 5% all’anno fino al 2025. Grazie alla stretta interazione tra il profondo know-how e le capacità digitali, Siemens ha i prerequisiti ideali per espandere ulteriormente la propria posizione in questi mercati e per continuare a crescere in modo redditizio.

Allo stesso tempo, Siemens intende entrare in mercati adiacenti altamente attraenti con un volume aggiuntivo di 120 miliardi di euro. Per sfruttare questi mercati, l’azienda si sta concentrando su una combinazione di crescita organica e inorganica. L’acquisizione di Supplyframe – un mercato globale leader per i componenti elettronici – e l’acquisizione trasformativa di Varian ne sono esempi significativi.

Tecnologie innovative
La capacità unica di Siemens di combinare il mondo reale e quello digitale si basa su tre elementi:

  • Utilizzando il profondo know-how dei suoi esperti, Siemens sta sviluppando applicazioni digitali per settori specifici. Inoltre, Siemens sta unendo le competenze per guidare le tecnologie di base utilizzate in tutta l’azienda. E grazie a un forte ecosistema che include clienti, partner e startup, Siemens può superare i suoi concorrenti nel portare sul mercato innovazioni orientate al cliente.

Per raggiungere questo obiettivo, l’azienda sta guidando rapidamente il proprio portafoglio tecnologico: soluzioni software e di automazione e una piattaforma IoT leader, oltre a tecnologie di base in aree come l’intelligenza artificiale (AI), i gemelli digitali, il 5G, l’edge industriale e la sicurezza informatica. Poiché il core business di Siemens e il suo business digitale si rafforzeranno sempre più a vicenda in futuro, l’azienda si aspetta di vedere una crescita redditizia al di sopra della media del mercato. Per il futuro, Siemens prevede che le sue entrate digitali per l’anno fiscale 2020 di 5,3 miliardi di euro crescano a un tasso di crescita annuale composto di circa il 10% nel ciclo economico fino al 2025.

  • Trasformare il modello di business in software-as-a-service (SaaS). A partire dall’anno fiscale 2022, Digital Industries (DI) avvierà una trasformazione fondamentale del modello di business trasferendo una parte significativa della sua attività software a Software as a Service (SaaS) e, oltre agli indicatori di performance stabiliti, inizia a registrare entrate ricorrenti annuali (annual recurring revenue – ARR).

DI Software prevede di introdurre nuove offerte SaaS che offriranno maggiore accessibilità, collaborazione senza sforzo e scalabilità illimitata per aiutare i clienti ad accelerare la trasformazione digitale. Per Siemens, la transizione SaaS porterà a entrate più resilienti e prevedibili per DI e guiderà la crescita aprendo l’accesso a nuovi mercati verticali, utenti e clienti, soprattutto nelle piccole e medie imprese che possono ridurre gli investimenti in infrastrutture IT complesse.

  • DEGREE: chiaro impegno per la sostenibilità con obiettivi ambiziosi. Siemens sta sottolineando il suo impegno per la sostenibilità con il suo nuovo framework chiamato DEGREE (decarbonization, ethics, governance, resource efficiency, equity and employability) ossia decarbonizzazione, etica, governance, efficienza delle risorse, equità e occupabilità. Questo nuovo quadro si applicherà a tutte le attività delle attività dell’azienda in tutto il mondo.Siemens sostiene le sue ambizioni in materia di sostenibilità con obiettivi a lungo termine sistematizzati, misurabili e specifici per le dimensioni ambientale, sociale e di governance (ESG).

Inoltre, l’azienda sta adottando ufficialmente il tema della sostenibilità come ulteriore imperativo strategico per le proprie decisioni di investimento.
Sfruttando il proprio portafoglio tecnologico, Siemens può supportare i settori pubblico e privato nella trasformazione digitale delle operazioni industriali, dell’edilizia e delle infrastrutture di rete, dei trasporti e dell’assistenza sanitaria, offrendo soluzioni innovative con un business case convincente per guidare la transizione verso un’economia a emissioni zero. Queste tecnologie aiutano i clienti a raggiungere i propri obiettivi utilizzando meno risorse.

Nel 2015, Siemens è diventata una delle prime aziende industriali al mondo a impegnarsi a raggiungere la neutralità carbonica nelle proprie attività commerciali entro il 2030. Da allora l’azienda ha ridotto di oltre la metà le proprie emissioni di CO2. Nel frattempo, Siemens ha intensificato le sue attività esistenti per la decarbonizzazione fisica lungo l’intera catena del valore e sta perseguendo il percorso di riduzione basato sui dati che l’iniziativa Science-Based Targets sostiene. Questo approccio garantisce che gli sforzi dell’azienda per la protezione del clima siano in armonia con i più alti livelli di aspirazione dell’Accordo di Parigi.

Nella sua catena di approvvigionamento, Siemens si impegna a ridurre le emissioni del 20% entro il 2030, mirando a raggiungere una catena di approvvigionamento a emissioni zero entro il 2050. Entro la fine di questo decennio, Siemens intende anche compiere progressi ancora maggiori per raggiungere circolarità e, ad esempio, aumentare nettamente l’acquisto di materiali secondari per metalli e resine.

DEGREE comprende numerosi altri obiettivi, ad esempio per salvaguardare l’occupabilità a lungo termine delle persone che lavorano per l’azienda e per favorire l’inclusione, il rispetto e la parità di trattamento. L’azienda sta perseguendo il suo obiettivo dichiarato di garantire che le donne rappresentino il 30% delle persone a livello dirigenziale entro il 2025. Allo stesso tempo, Siemens continuerà a investire nella formazione di tutti i suoi dipendenti. L’azienda spende circa 250 milioni di euro all’anno (esclusa Siemens Healthineers AG) per tali misure in tutto il mondo.

Nuovi e ambiziosi obiettivi finanziari per una crescita accelerata ad alto valore
Siemens presenta anche un Financial Framework aggiornato che, a partire dall’anno fiscale 2022, fisserà obiettivi finanziari ancora più ambiziosi fornendo al contempo maggiore trasparenza e chiarezza. Siemens mira, tra le altre cose, a raggiungere una crescita annua comparabile dal 5% al 7% (in precedenza: dal 4% al 5%) per il fatturato del Gruppo nel suo ciclo di business da tre a cinque anni. Di conseguenza, l’azienda prevede di crescere a un ritmo nettamente superiore al mercato.

L’utile per azione prima dell’allocazione del prezzo di acquisto (EPS pre PPA) crescerà a un tasso annuo nell’intervallo percentuale alto a una cifra. Da una prospettiva relativa, quindi, l’EPS pre-PPA crescerà più rapidamente del fatturato. Inoltre, l’azienda continuerà a perseguire rigorosamente l’obiettivo di convertire gli utili in free cash flow. Siemens sta alzando il suo obiettivo per il tasso di conversione in contanti a livello di Gruppo per rendere chiara la responsabilità complessiva. Come parte del Financial Framework, la società si impegna a una politica di dividendi progressivi.

Grazie alla sua crescita redditizia in mercati attraenti e ai miglioramenti strutturali, Siemens sta aumentando il target di profitto per Smart Infrastructure e Mobility. Nonostante gli oneri temporanei derivanti dalla sua transizione a un modello di business SaaS, Digital Industries mantiene il suo ambizioso obiettivo di margine di profitto compreso tra il 17% e il 23%. Per il futuro, Smart Infrastructure punta a un margine di profitto compreso tra l’11% e il 16% (in precedenza: dal 10% al 15%). Mobility punta a un margine dal 10% al 13% (in precedenza: dal 9% al 12%).

Impegno per un solido rating investment grade
Il solido “rating investment grade” di Siemens rimarrà un fattore chiave di successo. È anche un prerequisito per consentire all’azienda di mantenere l’accesso a opzioni di finanziamento a condizioni estremamente interessanti.

Siemens continua a sostenere un interessante rendimento totale per gli azionisti
Nell’ambito del Capital Market Day, Siemens ha annunciato che lancerà un nuovo programma di riacquisto di azioni proprie della durata di cinque anni fino a 3 miliardi di euro, a partire dall’anno fiscale 2022. Inoltre, Siemens continua a garantire una rigorosa allocazione del capitale. Questi fattori, insieme alla politica dei dividendi progressivi, dovrebbero portare anche in futuro a un rendimento complessivo per gli azionisti estremamente interessante.



Contenuti correlati

  • OT e IoT Security: adottare una mentalità post-breach oggi

    Non passa un giorno senza che si legga di violazioni alla cybersecurity e di attacchi informatici alle infrastrutture critiche di tutto il mondo. Quella che solo 10 anni fa era un’evenienza rinvenibile una o due volte all’anno...

  • I tre maggiori trend tecnologici del futuro nel report ‘Tech in 2021’

    Forrester prevede fino al 20% delle aziende Fortune 500 non arriverà ‘sana’ alla fine del 2021... Il rapporto Tech in 2021 approfondisce le tendenze tecnologiche e lavorative che il Covid-19 ha accelerato e fornisce indicazioni su come i leader...

  • Innodisk accorpa le filiali garantendo un servizio a tutto tondo

    Innodisk, fornitore globale di memorie industriali embedded flash e DRAM, combina le complesse tecnologie di base hardware e software per creare una soluzione AIoT cloud-to-edge all-in-one che semplifica la compatibilità e riduce i tempi di realizzazione delle...

  • Piattaforme cloud industriali per ridisegnare la gestione degli asset

    Nel mondo dell’automazione, le piattaforme industrial IoT (IIoT) aiutano a migliorare i processi decisionali nell’amministrazione delle risorse, e a controllare con maggior efficienza impianti e infrastrutture. La pandemia da Covid-19 ha inoltre contribuito ad accrescere il divario...

  • People for Process Automation

    Fondata in Germania nel 1953, Endress+Hauser è un fornitore di riferimento su scala mondiale di strumentazione, soluzioni e servizi per l’automazione industriale, grazie alla sua ampia gamma di strumenti per misure di processo e alla sua forte...

  • Intervista a Max Mauri, CEO di Seco

    Seco è un’azienda italiana che opera nel mercato dell’alta tecnologia, progettando, sviluppando e producendo soluzioni per il medicale, l’automazione, l’aerospace e la difesa, il vending, il wellness fino ad arrivare all’Intelligenza Artificiale, e alla creazione di soluzioni...

  • Un’intuizione, un’idea, una realtà

    Silmek, il cui core business è la produzione di macchine e impianti per la costruzione di trasformatori elettrici di media tensione, ha sviluppato con il supporto di Mitsubishi Electric una macchina completamente automatica per la costruzione ed...

  • Bonfiglioli punta al data-driven manufacturing con il supporto di SDG Group e di Snowflake

    Bonfiglioli, azienda manifatturiera che opera a livello globale, ha scelto SDG Group, azienda internazionale di management consulting, e Snowflake, la data cloud company, come partner per il proprio progetto di trasformazione digitale che ha condotto l’azienda in...

  • Progetti personalizzati in tempi rapidi

    Irem, azienda piemontese specializzata nella produzione di macchine elettriche destinate al controllo e alla generazione di energia, ha scelto il software Spac Automazione di SDProget per standardizzare e snellire la progettazione dell’automazione a bordo macchina Leggi l’articolo

  • #ThinkBigStartSmall

    La teoria dimostra come la condivisione di dati e le informazioni lungo l’intera catena del valore consentano nuove modalità di cooperazione più efficaci tra produttori, fornitori, fornitori di servizi e utenti finali. Ma come è possibile creare...

Scopri le novità scelte per te x