Serie R103 di Pepperl+Fuchs in versione USA

Pubblicato il 28 aprile 2016

Pepperl+Fuchs ha presentato, per la prima volta, la nuova Serie R103 in occasione della Fiera di Hannover 2016, con gli Stati Uniti Paese partner. La Serie R103 completa la nuova generazione di sensori fotoelettrici già presenti sul mercato, R100 e R101.

La Serie R103 offre tutti i benefici di un’architettura di prodotto orientata al futuro, già implementata da Pepperl+Fuchs nei sensori fotoelettrici Serie R100 e R101. Il design della nuova versione consente un montaggio M18 filettato sulla parte anteriore, sistema molto diffuso negli USA; la Serie R103, come le precedenti, presenta i vantaggi della futura architettura orientata ai prodotti, come la nuova tecnologia laser DuraBeam e l’interfaccia di comunicazione IO-Link. Diverse tipologie di sensori, a sbarramento, retro riflettenti, con soppressione del primo piano e dello sfondo, per il rilevamento di oggetti trasparenti e sensori di distanza, presentano la stessa identica custodia; anche il sistema di comando e di visualizzazione è comune e la modalità di funzionamento può essere impostata usando un potenziometro multigiro. La configurazione del tipo di commutazione e la funzione di Teach-in sono eseguiti tramite un pulsante; ogni versione della Serie R103 presenta un look&feel uniforme, che agevola le operazione per l’operatore.

Tutti i sensori Serie R103 sono disponibili con l’innovativa tecnologia laser DuraBeam; ciò unisce i vantaggi della tecnologia PowerBeam LED di Pepperl + Fuchs con quelli dei diodi laser convenzionali. Ne derivano prestazioni di rilevamento ottimizzate per maggiori distanze operative, una migliore efficienza energetica ed una maggiore durata. La Multi Pixel Technology (MPT), sviluppata da Pepperl+Fuchs, ed un innovativo fotoelettrico ASIC, consentono una misurazione estremamente precisa e affidabile della distanza anche in applicazioni a breve raggio.

Tutte le versioni di sensori hanno l’interfaccia IO-Link di serie per la comunicazione dal bus di campo fino ai livelli superiori; che sia utilizzato per scopi di parametrizzazione, diagnostica o manutenzione, IO-Link permette a tutti i sensori Serie R103 di comunicare dal livello di controllo, all’interno di una Smart Factory. Tale comunicazione può anche avvenire in modo wireless tramite uno smartphone o un PC tablet, utilizzando la tecnologia SmartBridge® di Pepperl+Fuchs. Per l´integrazione negli ambienti di automazione già esistenti, tutti i sensori Serie R103 sono disponibili in opzione con un connettore a innesto M8, un pigtail M8 o M12 e un´uscita cavo.

 



Contenuti correlati

  • Delta ha presentato le nuove soluzioni per l’industria intelligente, l’energia intelligente e l’infrastruttura ICT alla Hannover Messe 2024

    Delta ha presentato alla Hannover Messe 2024 i suoi ultimi progressi nelle soluzioni per l’industria intelligente, l’infrastruttura di ricarica EV intelligente e l’infrastruttura per data center e telecomunicazioni. Queste innovazioni riflettono le urgenti tendenze del mercato europeo...

  • I nuovi sensori a ultrasuoni Leuze 420B e 412B

    Se desiderate ridurre il numero di sensori impiegati sui vostri impianti, le serie 420B e 412B di Leuze sono la scelta giusta: i nuovi sensori a ultrasuoni sono disponibili con cono sonoro regolabile e come sensori di...

  • A SPS Italia 2024: soluzioni Panasonic per packaging, alimentare e lavorazione metallo

    Il pacchetto motion di Panasonic viene utilizzato con successo dagli OEM di diversi settori industriali che richiedono profili di movimento complessi. Come ad esempio nel settore alimentare, per la realizzazione di un’affettatrice automatica da 22 assi, migliorandone la precisione di taglio,...

  • Sensori smart di posizione Hyperwave Ethercat da Gefran

    Gefran amplia la propria proposta di sensori di posizione smart, dotati di tecnologia magnetostrittiva senza contatto, lanciando la serie Hyperwave Ethercat, Industry 4.0 Ready. Questi trasduttori si caratterizzano per la connessione Canopen over Ethercat (COE) e la...

  • Turck Banner Italia presenta la rivoluzionaria Serie di Sensori Miniaturizzati Q2X

    I sensori della Serie Q2X si distinguono per la loro capacità di adattarsi a una vasta gamma di modalità di rilevamento in un alloggiamento compatto, ideali per l’installazione in spazi ristretti o macchinari di precisione. Caratteristiche tecniche...

  • Metaverso e mondi virtuali per le imprese

    Si diffonde la convinzione che l’industria sia uno dei settori più rilevanti di impatto del metaverso. I dirigenti del settore manifatturiero sembrano fiduciosi che il Metaverso Industriale possa rappresentare una grande promessa per il settore. I casi...

  • Smart e precision agriculture: tecnologie attuali e sfide future

    Cos’è l’agricoltura di precisione e cosa significa per il settore agricolo in termini di produzione, sostenibilità, risorse disponibili e rendimento. Soprattutto in vista della crescita della popolazione mondiale e dei suoi fabbisogni L’agricoltura di precisione (precision agriculture...

  • Appuntamento ad aprile

    Competitività, protezione del clima e dell’uomo sono tra le sfide a cui è chiamata a rispondere l’industria. Alla Hannover Messe le aziende dimostreranno come utilizzare al meglio automazione, intelligenza artificiale ed energie rinnovabili per raggiungere questi obiettivi...

  • Leuze: applicazioni di sensori per il Lab Automation

    Nella Lab Automation vi sono tre aspetti imprescindibili per le applicazioni di sensori: affidabilità, sicurezza e facilità di utilizzo. Nella diagnostica in vitro i requisiti di sicurezza sono particolarmente elevati poiché si tratta di analisi di laboratorio...

  • Sensori che non temono nulla… nemmeno l’isolamento

    Nella realizzazione di una soluzione automatica per il dosaggio di precisione di farmaci, la bolognese Macofar ha scelto i sensori di wenglor. Un sistema meccatronico dosa i componenti in flaconi di vetro in ambienti con stringenti requisiti...

Scopri le novità scelte per te x