Nuova serie 36 di sensori di Leuze

La nuova serie 36 di sensori di Leuze è in grado di rilevare oggetti anche ad elevate distanze. I produttori e gli utenti di sistemi altamente automatizzati traggono vantaggio dal costo e dal design di questi sensori

Pubblicato il 13 aprile 2022

La nuova serie 36 di sensori di Leuze è in grado di rilevare oggetti anche ad elevate distanze. I produttori e gli utenti di sistemi altamente automatizzati traggono vantaggio dal costo e dal design di questi prodotti.

Il rilevamento preciso di oggetti richiede una tecnologia affidabile: Leuze ha sviluppato la nuova serie 36 proprio in quest’ottica. Grazie alle loro perfette prestazioni di rilevamento, questi sensori sono adatti alle esigenze dell’intralogistica, dei sistemi di imballaggio e dell’industria automobilistica. Rilevano oggetti con proprietà ottiche diverse – anche a grande distanza, con vibrazioni, illuminazione ambientale o ambienti contaminati.

Il vantaggio per i produttori e gli utenti: la serie 36 è una soluzione economicamente interessante, soprattutto nel caso di sistemi altamente automatizzati con un gran numero di sensori.

Implementazione flessibile
Leuze ha sviluppato diversi sensori, certificati nella classe di protezione IP67, con diversi principi di funzionamento. Ne sono disponibili alcuni con soppressione dello sfondo (con un campo operativo fino a 2,5 metri), altri invece fotoelettrici a riflessione (fino a 17 metri) o fotoelettrici a sbarramento (fino a 80 metri). Il design ad alte prestazioni fornisce una riserva di funzione estremamente elevata.

Questo assicura che gli oggetti siano rilevati in modo affidabile anche se, ad esempio, sono presenti fonti di interferenza. Gli utenti possono anche richiedere sensori fotoelettrici retroriflettenti per il rilevamento di oggetti con proprietà depolarizzanti, ad esempio per pallet avvolti in film estendibile. I prodotti della serie 36 coprono quindi un vasto range di applicazioni.

Scelta dei collegamenti
I sensori sono disponibili sia con tipo di collegamento M12 che con diversi cavi di collegamento pronti all’uso, oltre ad accessori di montaggio adeguati. Ciò significa che l’integrazione è sempre garantita, anche nei sistemi già esistenti. Sono supportate inoltre tutte le principali uscite di commutazione: Commutazione NPN e PNP e commutazione con luce e senza luce.

La Serie 36 convince per la sua eccezionale affidabilità nel rilevamento di oggetti – anche in caso di applicazioni difficili. I sensori fotoelettrici retroriflettenti convenzionali spesso rilevano in modo inaffidabile i pallet avvolti in film. La ragione di ciò è la proprietà depolarizzante del film teso. Grazie alla sua ottica speciale, il nuovo sensore fotoelettrico retroriflettente della Serie 36 vince senza problemi questa sfida.



Contenuti correlati

  • Arrow Dani edge
    Edge Computing al servizio delle persone con mobilità limitata con Arrow

    Arrow Electronics ha presentato il nuovo progetto Data Analytics & Network Innovation, noto anche come “Progetto Dani“, che contribuisce a migliorare la vita delle persone che utilizzano la sedia a rotelle e di coloro con mobilità limitata....

  • Pilz festeggia un anno record e guarda con fiducia al 2022

    Che il tema della sicurezza sia questione di DNA in Pilz lo si capisce subito, così come si percepisce quello spirito di famiglia, di comunità, che da sempre la contraddistingue nonostante una presenza ormai globale. Ancora azienda a...

  • Gefran a SPS presenta la digitalizzazione pervasiva e sostenibile

    Gefran partecipa alla decima edizione di SPS Italia, appuntamento dedicato alle tecnologie al servizio della trasformazione digitale, che torna in presenza dal 24 al 26 maggio (Padiglione 3, Stand F007). I visitatori saranno accolti in uno stand...

  • È trasparente ma…

    I sensori per oggetti trasparenti, con tecnologia UV brevettata, rilevano la presenza di fogli di plastica trasparente durante la termoformatura Leggi l’articolo

  • Cobot, più sicurezza nella collaborazione uomo-macchina

    Le innovazioni in sensori, intelligenza artificiale, machine learning migliorano la consapevolezza situazionale dei robot, consentendo loro di operare in prossimità degli operatori, senza necessità di recinzioni. Leggi l’articolo

  • Mouser Electronics TE Connectivity
    Mouser Electronics distribuisce i connettori di TE Connectivity

    Mouser Electronics è un distributore globale autorizzato delle soluzioni di TE Connectivity, uno dei principali produttori a livello mondiale nei settori della connettività e dei sensori. Grazie a un assortimento di oltre 70.000 prodotti di TE disponibili...

  • La persona sempre al centro

    Nata nel 2001 come alpha riduttori srl, poi Wittenstein SpA dal 2008, la filiale italiana del Gruppo Wittenstein ha compiuto 20 anni. Il segreto? Il suo team di esperti, capaci di affiancare il cliente nella scelta della...

  • Tecnologia elettronica per lo sport

    C’è spazio per la tecnologia elettronica nel mondo sportivo durante l’allenamento delle gare, per esempio nel nuoto? Sì, gli atleti usano un cardiofrequenzimetro collegato a un computer, così in tempo reale è possibile verificare come l’atleta stia...

  • Misura di livello e prodotti a base di frutta

    Un produttore di succhi di frutta sito in Sudafrica, vicino al luogo di approvvigionamento della materia prima, si avvale di sensori Vega per controllare il processo produttivo. L’interruttore di livello VegaPoint 21 impedisce in modo affidabile la...

  • Leuze sensori GS
    Rilevamento affidabile coi sensori a forcella Leuze

    I nuovi sensori a forcella delle serie GS 04B e GS 08B di Leuze rilevano con assoluta affidabilità anche gli oggetti più piccoli. Sono ideali per un rilevamento affidabile in applicazioni ad alta velocità. Anche gli oggetti...

Scopri le novità scelte per te x