Sensori di sicurezza con tecnologia Rfid serie ST

Pubblicato il 9 luglio 2018

I sensori della serie ST, abbinati ad appositi moduli di sicurezza, risultano adatti al controllo di protezioni e ripari di macchine senza inerzia consentendo al sistema nel quale vengono inseriti di raggiungere una categoria di sicurezza fino a SIL 3 secondo EN 62061, fino a PL e e categoria 4 secondo EN ISO 13849-1.

Questi sensori utilizzano la tecnologia Rfid (Radio Frequency IDentification) e forniscono un’elevata protezione contro possibili manomissioni grazie all’univocità del codice trasmesso dall’azionatore.

Essendo privi di contatti meccanici, essi garantiscono una lunga durata anche in sistemi soggetti a frequenti aperture/chiusure ed operanti in condizioni ambientali ostili.

Queste le principali caratteristiche della serie ST:

– Collegamento in serie di più sensori

Una delle caratteristiche di maggior rilievo della serie ST è la possibilità di connettere in serie più sensori, fino ad un numero massimo di 32 dispositivi, mantenendo il massimo livello di sicurezza (PL e) previsto dalla norma EN ISO 13849-1. Tale modalità di collegamento viene concessa a sistemi di sicurezza nei quali, alla fine della catena, è presente un modulo di sicurezza che valuta le uscite dell’ultimo sensore ST.

Il mantenimento del livello di sicurezza PL e, anche con 32 sensori connessi in serie, è indice della struttura estremamente sicura presente all’interno di ogni singolo sensore serie ST.

– LED di segnalazione

Nei sensori serie ST sono presenti 4 LED di segnalazione dello stato. Questi LED hanno lo scopo di facilitare la comprensione del funzionamento del sensore stesso.

In fase di allineamento del sensore con l’azionatore, i LED di stato segnalano mediante diversi colori la presenza dell’azionatore nella zona limite o nella zona sicura di azionamento.

– Grado di protezione IP67 e IP69K

I sensori della serie ST, oltre ad avere grado di protezione IP67, hanno superato il test provante il grado di protezione IP69K. Essi risultano così adatti all’impiego in macchinari che vengono sottoposti a lavaggi intensi con getti d’acqua ad alta pressione e temperatura.

– Programmabilità

Pizzato Elettrica fornisce una versione programmabile dei sensori serie ST. Mediante una semplice e breve operazione risulta possibile programmare il sensore affinché riconosca il codice di un nuovo azionatore.

A programmazione avvenuta il sensore riconoscerà solo il codice dell’azionatore corrispondente all’ultima programmazione effettuata, preservando quindi il grado di sicurezza ed affidabilità del sistema nel quale viene installato.

– Possibilità di scelta fra tre diversi azionatori

La possibilità di scelta fra tre differenti tipi di azionatori, con diverse direzioni di fissaggio e di azionamento, rende questi sensori estremamente versatili e potenzialmente installabili su tutti i tipi di macchine e ripari di grandi o piccole dimensioni.



Contenuti correlati

  • Sensori che non temono nulla… nemmeno l’isolamento

    Nella realizzazione di una soluzione automatica per il dosaggio di precisione di farmaci, la bolognese Macofar ha scelto i sensori di wenglor. Un sistema meccatronico dosa i componenti in flaconi di vetro in ambienti con stringenti requisiti...

  • Da Pizzato nuovo box di distribuzione passivo serie BC

    Nell’ambito dell’automazione industriale, il cablaggio dei dispositivi di sicurezza può rappresentare una sfida. Tuttavia, grazie al nuovo box di distribuzione passivo Pizzato serie BC è possibile semplificare notevolmente questa procedura: questo dispositivo permette infatti di collegare in...

  • SICK presenta la famiglia di sensori fotoelettrici miniaturizzati di nuova generazione W4S

    Con il sensore fotoelettrico miniaturizzato W4S, che completa la versatile famiglia di prodotti W4, SICK ha presentato a SPS 2023 di Norimberga l’ultima novità del suo portafoglio di famiglie di sensori fotoelettrici innovativi di nuova generazione. Grazie alla custodia Vistal,...

  • Wenglor RFID industriali
    Nuovi lettori RFID industriali di Wenglor

    Wenglor Sensoric Group, azienda che sviluppa e produce sensori intelligenti, dispositivi di sicurezza e sistemi avanzati di elaborazione di immagini, ha rilasciato la nuova versione del suo lettore RFID industriale. L’identificazione a distanza ravvicinata, il controllo e...

  • Steute Technologies interruttori divisioni
    Steute Technologies apre le divisioni per il medicale, digitale e interruttori premium

    Steute Technologies, azienda tecnologica internazionale per interruttori di elevata qualità, sensori intelligenti e sistemi wireless innovativi, ha avviato una ristrutturazione completa delle proprie divisioni aziendali. Con effetto immediato, l’azienda opererà sul mercato con tre divisioni: Meditec, Leantec...

  • Sensore di distanza DT80 di Sick

    A SPS 2023, Sick ha presentato il nuovo sensore ottico di distanza DT80. Specifico per portate fino a 80 metri, questo sensore si distingue per l’elevata precisione e risoluzione. Grazie a un concetto di utilizzo completamente nuovo,...

  • Sensori per il miglioramento della qualità dell’aria indoor

    I nodi sensore come il Sen5x di Sensirion svolgono un ruolo cruciale nel monitoraggio e nel miglioramento della qualità dell’aria interna, che produce ambienti più sani e più produttivi. Attraverso la misurazione accurata in tempo reale degli...

  • La sicurezza di impianti e macchine nei comparti produttivi: cosa si deve fare

    Secondo i dati Inail, riferiti all’anno scorso, i casi di infortunio sul lavoro in Italia sono stati quasi 455mila, dei quali oltre 250mila con prognosi superiore a tre giorni. Nel settore della logistica, i casi di infortunio...

  • DigiKey aggiunge oltre 40.000 nuovi componenti nel terzo trimestre 2023

    DigiKey, distributore commerciale attivo a livello mondiale che offre la più vasta selezione di componenti tecnici e prodotti di automazione a magazzino per la spedizione immediata, ha introdotto oltre 40.000 nuovi componenti nel terzo trimestre 2023, tra...

  • Allegro MicroSystems Crocus TEchnology
    Sensori TMR, Allegro MicroSystems acquisisce Crocus Technology

    Allegro MicroSystems ha completato l’acquisizione di Crocus Technology, azienda che opera nella tecnologia avanzata dei sensori TMR, per un corrispettivo cash di 420 milioni di dollari. Questa acquisizione accelera la roadmap di Allegro nello sviluppo della tecnologia...

Scopri le novità scelte per te x