Rockwell Automation sarà presente all’Automation Instrumentation Summit 2022

L’azienda leader mondiale nella fornitura di soluzioni per l’automazione, il controllo e per l’IT illustra il proprio approccio olistico alla sicurezza informatica, con riferimento al Cybersecurity Framework del National Institute of Standards and Technology

Pubblicato il 13 settembre 2022

Nel corso dell’edizione 2022 dell’Automation Instrumentation Summit, l’imperdibile appuntamento internazionale che si terrà a Milano nell’ultima settimana di settembre, Rockwell Automation illustrerà come le aziende, adottando una serie di best practice e implementando strategie che tengano conto della convergenza IT/OT, possono combattere e mitigare in modo proattivo i possibili e sempre più frequenti attacchi alla sicurezza informatica.

Con un numero sempre maggiore di industrie che intraprendono un percorso di evoluzione digitale verso un modello di azienda connessa, il tema della sicurezza informatica è diventato prioritario. I progetti di digital transformation non possono più prescindere dall’applicazione di una serie di misure protettive e di nuovi approcci culturali e comportamentali al tema della cybersecurity, inteso nella sua forma più estesa e profonda e che tiene conto della nuova realtà originata dalla convergenza dei mondi IT/OT.

Per l’appunto, Rockwell Automation in occasione dell’Automation Instrumentation Summit si farà portavoce di quanto sia essenziale adottare un approccio olistico e in profondità alla sicurezza per limitare e fronteggiare minacce e cyber attacchi, e lo farà facendo riferimento al cybersecurity framework (CSF) del
National Institute of Standards and Technology (NIST), un criterio ampiamente riconosciuto e basato sul rischio.

In particolare, durante il suo speech del 29 settembre, Roberto Motta, BDL Network and Security Services di Rockwell Automation, illustrerà le 3 fasi principali nelle quali, secondo il NIST Framework, viene suddiviso il continuum degli attacchi di cybersecurity: prima, durante e dopo. A seguire una breve analisi di come, sempre riferendosi al framework NIST, Rockwell Automation può aiutare a comprendere e migliorare l’igiene della cybersecurity, la posizione di rischio e gli ambiti nei quali le aziende dovrebbero implementare attività di valutazione/progettazione/implementazione per ridurre il proprio profilo di rischio complessivo.

Al termine dell’intervento verranno altresì indicate alcune best practice di cybersecurity industriale quali: implementazione della segmentazione tra ambiente IT e OT, protezione degli endpoint, implementazione di un sistema di rilevamento continuo delle minacce, monitoraggio e gestione dell’ambiente OT e definizione di un piano di disaster recovery.

Presso lo stand di Rockwell Automation i partecipanti al Summit potranno incontrare Roberto Motta e altri colleghi di Rockwell Automation e confrontarsi sulle soluzioni di cybersecurity più adeguate ai diversi contesti industriali.

 



Contenuti correlati

  • Alessandro Fontana nuovo country manager Italia di Trend Micro

    Alessandro Fontana succede a Gastone Nencini nella direzione di Trend Micro Italia; vanta una brillante carriera nel mondo dell’innovazione tecnologica e della sicurezza informatica, avendo già ricoperto ruoli di responsabilità in aziende di primo piano quali Unisys,...

  • Un sistema idrico resiliente

    Analizziamo i rischi specifici di sicurezza che riguardano un’infrastruttura così critica, come quella idrica, tra attacchi reali e indicazioni per ridurre il rischio Leggi l’articolo

  • Italia 3° Paese più colpito dal ransomware e 5° per numero di aziende con reti compromesse in Europa

    Group-IB, società globale di sicurezza informatica specializzata nell’indagine e nella prevenzione dei crimini informatici, ha pubblicato il suo rapporto annuale sulle principali minacce informatiche a livello globale e le sue previsioni per i diversi comparti economici su...

  • trend micro minacce informatiche
    Lavoro ibrido e le auto connesse nel mirino degli attacchi informatici

    I cybercriminali nei prossimi mesi intensificheranno gli attacchi all’home office, alle auto connesse, alle supply chain e al cloud. Il dato emerge da “Future/Tense: Trend Micro Security Predictions for 2023”, il report sulle minacce informatiche che caratterizzeranno...

  • Visibilità completa sulle reti IT e OT

    Tool hardware e software di diagnostica e monitoraggio del funzionamento di reti convergenti IT-OT, anche in un’ottica di cybersecurity Leggi l’articolo

  • Cybersecurity: l’Europa si difende

    Dal 2023 cambia l’approccio alla sicurezza delle infrastrutture critiche in Europa grazie alle due nuove direttive NIS2 e CER: vediamo cosa prevedono Leggi l’articolo

  • Cybersecurity da 4.0 a 5.0

    La protezione di impianti e macchine nell’industria come nelle utility costituisce un ‘must’ per garantire il successo dei processi di digitalizzazione in ottica 4.0 e, in un futuro ormai prossimo, 5.0 Leggi l’articolo

  • Cybersecurity e protezione dei dati: due facce della stessa medaglia

    Nella Relazione Annuale presentata a luglio 2022, il Garante per la protezione dei dati personali ha evidenziato che dal 1° gennaio 2021 al successivo 31 dicembre sono state notificate 2.071 violazioni dei dati personali, il 50,5% da...

  • 2023: il tema cruciale è la cybersicurezza

    La sicurezza dei dati è oramai uno dei pilastri portanti delle aziende. L’escalation delle cyber-minacce continua a crescere con preoccupante costanza anno per anno. Ad esempio, poche settimane fa avevamo analizzato e spiegato l’ultima tipologia di minaccia...

  • Phoenix Contact acquisisce iS5 Communications e amplia le soluzioni per le reti infrastrutturali

    Il gruppo Phoenix Contact ha acquisito la società canadese iS5 Communications Inc. con sede a Mississauga, Ontario. Il fornitore di prodotti per reti industriali è specializzato in servizi e soluzioni per reti infrastrutturali critiche. Martin Müller, vicepresidente...

Scopri le novità scelte per te x