Protezione superiore contro i cyber attacchi

Pubblicato il 25 gennaio 2022

La cybersecurity è oggi un aspetto di cruciale rilevanza, tant’è che le maggiori autorità mondiali in ambito di piattaforme IIoT (Industrial Internet of Things) se ne stanno occupando in modo importante. Tra queste, ve n’è stata una che, addirittura, ha raccomandato alle aziende di prendere in considerazione l’adozione delle piattaforme SaaS (Software as a Service) per proteggere i loro asset e, quindi, il loro business.

Steve Dertien, EVP Chief Technology Officer di PTC, ha fatto riferimento al recente attacco che ha violato la sicurezza globale di Apache Log4j 2 quale esempio perfetto di quanto velocemente i fornitori possano reagire alle potenziali minacce grazie all’adozione della tecnologia SaaS Nel caso specifico è stato possibile porre rimedio all’attacco alla vulnerabilità open-source in sole tre ore, il che ha consentito di evitare l’insorgere di gravi problemi a tutti i clienti che utilizzano i loro software su base Atlas, la piattaforma SaaS di PTC.

Una tale rapidità di risposta è stata resa possibile dalle modalità di distribuzione tipiche del mondo SaaS, dove tutto è altamente automatizzato e progettato per essere scalato in modo efficiente. Non essendo necessario alcun intervento da parte del cliente per le operazioni di aggiornamento del software, l’occorrenza di criticità legate alla sicurezza o al software stesso sollevano gli utenti dal dover effettuare interventi sui loro sistemi. Dopo aver scoperto la vulnerabilità di Log4j 2 nella prima mattinata di venerdì, gli ingegneri di PTC sono stati in grado di risolverla in sole tre ore, inviando l’aggiornamento ad Atlas. Poche ore dopo, il team di Onshape aveva già passato al setaccio il sistema, riscontrando la completa risoluzione delle minacce di vulnerabilità e, quindi, dei rischi relativi ai dati dei clienti.

“Dopo aver completato l’aggiornamento, abbiamo avviato un’accurata fase di analisi per verificare se i sistemi fossero stati violati prima della correzione”, ha dichiarato Steve dall’alto della sua esperienza ultraventennale in PTC. “Non abbiamo riscontrato alcuna intrusione, ma la telemetria ci ha mostrato un aumento delle attività tese a sfruttare la vulnerabilità e la comparsa dei primi tentativi “.“Sappiamo tutti come la tecnologia SaaS consenta un netto risparmio di costi, ma ora abbiamo anche la prova di come questa architettura sia efficace nel proteggere contro i tentativi di violazione e gli attacchi malevoli”, prosegue Steve, che conclude: “Quest’ultimo episodio ci sprona ancor di più a stringere i tempi per accelerare la transizione di tutti i nostri prodotti su Atlas. Fino ad allora, continueremo a condividere con i nostri clienti la responsabilità di prendere tutte le azioni che si renderanno necessarie per garantire tutti insieme la sicurezza”. 

Per questo motivo, PTC ha creato il centro d’azione Log4J, una struttura che guiderà i suoi clienti attraverso una serie di passaggi che consentiranno loro mettere in sicurezza tutte le soluzioni software che gestiscono. La portata delle problematiche legate alla sicurezza, nonché la gravità delle conseguenze che ne possono scaturire rende essenziale che ciascuno sia ben conscio dell’inderogabile necessità di rendere sicuri tutti i sistemi.

 

 



Contenuti correlati

  • A Salerno un centro di competenza sulla Cybersecurity

    È stata inaugurata il 5 ottobre, alla presenza del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e del Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza nazionale Roberto Baldoni, la nuova sede di Intellera Consulting all’interno dell’Università di Salerno...

  • ABB_CyberSecurity
    Cybersecurity, da ABB una soluzione per proteggere le infrastrutture industriali

    ABB introduce ABB Ability Cyber Security Workplace, soluzione che migliora la protezione delle infrastrutture industriali critiche consolidando i sistemi e software di sicurezza di ABB e di terze parti in un’unica piattaforma digitale semplice e completa. Grazie...

  • Trend Micro: il metaverso potrebbe dare un nuovo impulso al cybercrime

    Il metaverso potrebbe dare un nuovo impulso al cybercrime. L’allarme è di Trend Micro, leader globale di cybersecurity, che ha pubblicato un nuovo studio, dal titolo “Metaverse or MetaWorse? Cyber Security Threats Against the Internet of Experiences”....

  • Cybersecurity: Bitdefender proteggerà la Scuderia Ferrari

    Bitdefender ha siglato un accordo di collaborazione pluriennale con Ferrari per diventare partner globale per la cybersecurity della nota Scuderia. “Siamo lieti di intraprendere questa nuova partnership con Bitdefender, con cui condividiamo valori come il massimo livello...

  • TrendMicro ransomware Italia
    Italia bersaglio del ransomware: colpito il 58% delle organizzazioni

    Il 58% delle organizzazioni italiane è stato colpito da un attacco ransomware negli ultimi tre anni e il 57% del campione ha visto almeno un’altra azienda all’interno della propria supply chain cadere vittima dei cybercriminali. Il dato...

  • Come colmare il gap tra sicurezza e innovazione

    Il concetto di sicurezza è tradizionalmente visto come un ostacolo all’innovazione. I team DevOps vogliono essere liberi di esplorare la propria creatività e abbracciare tecnologie cloud-native, come Docker, Kubernetes, PaaS e le architetture serverless, ma la sicurezza...

  • Scuola e digitalizzazione: il primo Privacy Debate Championship

    Mostrare immagini molto personali o intime di sé è un diritto che va regolamentato e protetto? Non pagare un servizio online ma cedere i propri dati è uno scambio accettabile? Un’AI può essere meglio di una persona...

  • Security Summit 2022: appuntamento a Verona il 4 ottobre

    Attualità dei rischi cyber e nuovi scenari globali e le implicazioni nel Triveneto: questo il tema che raduna manager, professionisti ed imprenditori per il prossimo appuntamento di Security Summit il 4 ottobre presso l’hotel Crowne Plaza Verona...

  • Trend Micro: l’80% delle aziende italiane si sente esposto ad attacchi ransomware, phishing e in ambito IoT

    Il 31% delle aziende italiane afferma che la valutazione del rischio è la principale attività nella gestione della superficie di attacco ma il 54% ritiene che i propri metodi di valutazione del rischio non siano abbastanza sofisticati....

  • Trend Micro ransomware
    Più sicurezza per l’Industrial IoT

    Trend Micro ha raggiunto un ulteriore traguardo nella messa in sicurezza dei progetti IoT e dell’Industry 4.0, in seguito alla firma di un accordo con Pro-face by Schneider Electric. L’Industry 4.0 rappresenta una convergenza radicale delle tecnologie...

Scopri le novità scelte per te x