PNRR, incentivi per l’elettronica innovativa entro il 16 maggio

L’agevolazione punta a favorire gli investimenti nel settore e sviluppare una industria manifatturiera forte e competitiva

Pubblicato il 3 maggio 2022

Fino al 16 maggio le imprese italiane possono presentare domanda per richiedere incentivi a sostegno della ricerca, progettazione e produzione di elettronica innovativa, come stabilito dal Ministero dello sviluppo economico.

Per favorire gli investimenti nel settore e sviluppare una industria manifatturiera forte e competitiva, il ministro Giancarlo Giorgetti ha destinato i primi 10 milioni di euro di finanziamento, su 200 milioni complessivi stanziati per l’intervento Partenariati-Horizon Europe del PNRR, ai bandi emanati nel 2021 nell’ambito della iniziativa europea KDT JU (Key Digital Technologies Joint Undertaking).

L’obiettivo è rafforzare l’autonomia strategica dell’Italia e dell’Unione europea nei componenti e sistemi elettronici all’avanguardia, al fine di agevolare il trasferimento tecnologico verso il mondo dell’impresa di piattaforme di sensori innovativi basati sull’intelligenza artificiale.

I membri fondatori della KDT JU sono la Commissione Ue, gli Stati membri o associati, tra cui l’Italia, e le associazioni industriali europee che puntano a raddoppiare il valore di queste attività entro il 2030 e favorire la competitività, la sostenibilità e la crescita economica.

Maggiori informazioni alla pagina https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/bando-elettronica

Franco Metta



Contenuti correlati

  • PNRR: nasce il centro nazionale di supercalcolo

    Il 19 luglio si sono insediati gli organi direttivi della Fondazione ICSC, che gestirà uno dei cinque Centri Nazionali previsti dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). Nasce così il Centro Nazionale di Ricerca in High Performance...

  • Centri di Competenza: un modello per i fondi PNRR

    Tre bandi lanciati e assegnati, 5,4 milioni di euro cofinanziati con il ministero dello Sviluppo economico per 35 progetti innovativi, 3.427 partecipanti ai webinar, 1.723 aziende iscritte ai 49 eventi organizzati e ai 90 corsi a catalogo,...

  • Il mondo dell’automazione si scopre resiliente

    Di necessità, virtù: i diversi avvenimenti che hanno messo alla prova la tenuta del sistema industriale italiano hanno lasciato un’eredità positiva nelle imprese, tra investimenti lungimiranti e un rinnovato interesse per l’automazione. Dalla Ripresa alla Resilienza: il...

  • Houston, we have a problem!

    Avevamo appena pensato di poter tirare il fiato. La pandemia sembrava aver imboccato la strada della conclusione ed ecco la guerra. Una catastrofe dietro l’altra… Leggi l’articolo

  • Pnrr, dall’11 aprile le domande per i nuovi Contratti di sviluppo

    Destinati 3,1 miliardi per investimenti nelle filiere industriali strategiche e innovative tra cui rinnovabili e batterie Leggi l’articolo

  • Incentivi per investimenti sostenibili. Dal 18 maggio le domande per le Pmi

    A partire dal 18 maggio le micro, piccole e medie imprese italiane potranno richiedere incentivi per realizzare investimenti innovativi legati a tecnologie 4.0, economia circolare e risparmio energetico, al fine di favorire la trasformazione digitale e sostenibile...

  • PNRR, incentivi imprenditoria femminile: domande da maggio

    Prende il via il Fondo del Ministero dello sviluppo economico che incentiva le donne ad avviare e rafforzare nuove attività imprenditoriali per realizzare progetti innovativi. Si tratta di un intervento cardine dell’azione di governo, inserito tra le...

  • A grandi passi verso la Transizione 4.0

    Il Piano Transizione 4.0 ridisegna la politica industriale dell’Italia, nel segno dell’inclusività e della sostenibilità. Viene posta una maggiore attenzione all’innovazione, agli investimenti green e alle attività di design e ideazione estetica. Le azioni messe in campo...

  • Bonus fino a 2.500 euro per la connettività di PMI e microimprese

    Vodafone Business aderisce al piano voucher promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico per accelerare la digitalizzazione delle PMI in Italia. Dal 1° marzo le micro, piccole e medie imprese con fino a 250 dipendenti e con un...

  • MiTE: “L’attuazione del Pnrr procede senza ritardi”

    Il Ministero smentisce le voci circolate su alcuni giornali di presunti ritardi e difficoltà nell’attuazione delle voci del Pnrr di sua competenza Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x