Omron firma il software di gestione delle flotte Flow Core 2.1

Pubblicato il 16 febbraio 2022

Negli ultimi anni, i robot mobili sono stati introdotti per automatizzare l’intralogistica in modo efficiente e sicuro, allo scopo di ridurre le carenze di manodopera nei siti di produzione e liberare i lavoratori da attività gravose. Esiste anche una crescente necessità per i robot di gestire carichi utili e di dimensioni diverse, dal trasporto dei materiali al trattamento e alla spedizione dei prodotti. Tuttavia, le aziende spesso faticano a trovare esperti con il know-how specifico per verificare l’efficacia del sistema e del design prima di introdurlo nella fabbrica.

Il software FLOW Core 2.1 di Omron permette di conoscere l’efficienza dell’installazione e i problemi prima dell’effettiva installazione dei robot mobili. Grazie alla funzione di simulazione delle flotte, iniziare è veloce. Consente inoltre il controllo integrato di più tipi di robot mobili con carichi utili diversi, eliminando la complessità della creazione di un sistema per ciascun tipo. Anche dopo l’installazione del sistema, è facile raccogliere i dati di spostamento e identificare i colli di bottiglia, rendendo possibile visualizzare lo spazio tra gli effetti del sistema e quelli previsti al momento dell’installazione e migliorando l’efficienza dello spostamento. Tutto questo permette di ruidurre il periodo di regolazione e verifica del robot mobile e consente all’utente di sperimentare immediatamente gli effetti dell’automazione dei trasporti, supportando il passaggio alle fabbriche intelligenti nel settore della produzione. Queste funzioni possono essere utilizzate anche con i robot mobili già installati aggiornando il software esistente a FLOW Core 2.1.

Caratteristiche principali del software appena ampliato

1. Visualizzazione dei dati di spostamento e funzioni di analisi
FLOW iQ visualizza informazioni quali mappe termiche (in cui i robot di trasferimento autonomi sono fermi), mappe di percorso (in cui i robot di trasferimento automatizzati si spostano) e percentuali di utilizzo dei robot (analisi delle attività) in base ai risultati di spostamento. Semplifica la ricerca dei guasti in flotte complesse e supporta il miglioramento continuo.

2. Funzione di simulazione delle flotte
È possibile simulare il flusso di lavoro e il volume di spostamento di una flotta di robot di trasposto autonomi (la capacità di controllare più robot mobili come “sciame”) nello spazio digitale senza implementare effettivamente i robot. È possibile identificare potenziali colli di bottiglia, ridurre i tempi di implementazione e ottimizzare i flussi di lavoro.

3. Funzione di controllo integrato delle flotte per più modelli
Consente ai clienti di creare facilmente flotte che combinano più dimensioni e carichi utili e migliorare la produttività grazie al controllo integrato.



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x