Nuovi sensori a ultrasuoni compatti di Leuze

Pubblicato il 3 agosto 2023

I sensori delle serie HTU200 e DMU200 di Leuze sono particolarmente adatti per applicazioni nell’industria del packaging e dell’automotive. Eseguono da soli in modo affidabile compiti di rilevamento e misura difficili: I nuovi sensori Leuze rilevano gli oggetti indipendentemente dalla loro struttura superficiale utilizzando un impulso acustico riflesso. Rilevano senza problemi anche superfici lucide, trasparenti o scure, nonché liquidi o prodotti granulari. Con la nuova serie, Leuze offre sensori a ultrasuoni di commutazione e misura in diverse dimensioni. I dispositivi hanno campi operativi compresi tra 0,1 e 6 metri. Alcuni modelli sono disponibili anche con interfaccia IO-Link. Di conseguenza, i gestori dei sistemi possono trovare una soluzione adeguata per ogni esigenza.

Rilevamento ottimale degli oggetti e controllo della presenza

Leuze offre i sensori di commutazione della serie HTU200 in un totale di 20 modelli. Tra questi, i sensori a ultrasuoni compatti HTU208 sono caratterizzati da una struttura estremamente sottile (manicotto filettato M8). Di conseguenza, possono essere montati anche in ambienti di produzione ristretti. Grazie a un cono sonoro stretto, i sensori rilevano i livelli di riempimento anche attraverso aperture di contenitori molto piccole. Questa serie comprende anche sensori di dimensioni M12, M18 e M30 con campi operativi ancora più ampi.

Rilevamento preciso della distanza

La gamma di prodotti Leuze comprende otto modelli di sensori di distanza a ultrasuoni della serie DMU200. Grazie all’uscita analogica, i sensori DMU218 sono adatti alla misurazione precisa della distanza. I sensori DMU230 con struttura M30 sono destinati a campi operativi fino a sei metri.

Modelli con interfaccia IO-Link

Tutti i nuovi sensori a ultrasuoni Leuze sono caratterizzati da una custodia metallica robusta e compatta. Soddisfano i severi requisiti del grado di protezione IP 67. I sensori funzionano in modo affidabile anche in condizioni difficili, ad esempio in ambienti con vapore, umidità, polvere o luce ambientale. Particolarmente convenienti: I sensori a ultrasuoni di commutazione e misura nelle dimensioni M18 e M30 sono facilmente collegabili a un sistema di automazione grazie all’interfaccia IO-Link. Tramite IO-Link, la parametrizzazione e il funzionamento sono particolarmente semplici. Inoltre, un contatore di oggetti interno e dati diagnostici, come le informazioni sulla temperatura, consentono una manutenzione predittiva.



Contenuti correlati

  • Sensori che non temono nulla… nemmeno l’isolamento

    Una delle più innovative e recenti macchine realizzate da Macofar, del gruppo Romaco, effettua il dosaggio di precisione di polveri e/o liquidi in flaconi di vetro in ambiente isolato. Gli stringenti requisiti di asetticità e resistenza ai...

  • Sensori, sempre più intelligenti

    Industria 4.0, digitalizzazione e IIoT stanno facendo rapidamente evolvere il mondo dei sensori, che diventano sempre più ‘intelligenti’ e capaci di rilevare innumerevoli parametri da macchinari e impianti Con l’avvento del paradigma 4.0, la digitalizzazione dei processi...

  • Leuze_APIC_IL_ODT3CL_Product_Identification_Shelfl
    I sensori Leuze e il paradigma di Industria 5.0 protagonisti a SPS Italia 2024

    Antonio Belletti, amministratore delegato di Leuze Italia, è conscio del fatto che la dodicesima edizione di SPS di Parma (28 – 30 maggio 2024) segna in qualche modo una pietra miliare dell’evoluzione dell’industria dell’automazione e più in...

  • Packaging e sensori: le soluzioni di Leuze electronic

    Lo sviluppo e l’integrazione di sensori speciali per compiti difficili nel packaging rappresenta il punto di forza di Leuze electronic. È ciò per cui siamo conosciuti da decenni, ed è ciò da cui traggono vantaggio i nostri clienti....

  • Le novità di Panasonic Industry a SPS Italia 2024: laser di misura, sensori, marcatori

    A SPS Italia 2024 Panasonic Industry sarà presente con diverse soluzioni. Vediamone alcune. Laser di misura HLG2 da Panasonic: la precisione incontra le prestazioni Progettato per offrire una precisione di prim’ordine assieme ad elevati standard di connettività,...

  • Metodi per la valutazione dei rischi

    La Direttiva Macchine e il Regolamento Macchine che la sostituisce richiedono un’analisi dei rischi per ogni macchina prima dell’immissione sul mercato o dopo una modifica. Una parte fondamentale dell’analisi dei rischi è la valutazione dei rischi. Oltre...

  • Gestire oli e refrigeranti proteggendo l’ambiente

    I sensori intelligenti di ifm sono il cuore di un innovativo evaporatore sottovuoto creato da un’azienda tedesca per gestire il trattamento fluidi lubrificanti e di raffreddamento esausti in modo efficiente, sia in termini di abbattimento dei costi,...

  • Scegliere tra luce blu o rossa: sensori laser per la misurazione della distanza

    I sensori moderni basati sulla triangolazione laser consentono di effettuare misurazioni rapide e estremamente precise, indispensabili per monitorare lo spostamento, il posizionamento dei macchinari e il controllo dei componenti nell’ambito industriale. Scelta della luce laser: blu o...

  • I nuovi sensori a ultrasuoni Leuze 420B e 412B

    Se desiderate ridurre il numero di sensori impiegati sui vostri impianti, le serie 420B e 412B di Leuze sono la scelta giusta: i nuovi sensori a ultrasuoni sono disponibili con cono sonoro regolabile e come sensori di...

  • A SPS Italia 2024: soluzioni Panasonic per packaging, alimentare e lavorazione metallo

    Il pacchetto motion di Panasonic viene utilizzato con successo dagli OEM di diversi settori industriali che richiedono profili di movimento complessi. Come ad esempio nel settore alimentare, per la realizzazione di un’affettatrice automatica da 22 assi, migliorandone la precisione di taglio,...

Scopri le novità scelte per te x