Nel 2021 di Sinora nuovi investimenti su risorse e competenze

Il focus sui sistemi integrati comporterà per il system integrator una spinta maggiore sull’introduzione di nuove competenze per rafforzare ancora di più il know how tecnico che contraddistingue l’azienda.

Pubblicato il 24 febbraio 2021

Coraggio e voglia di investire. Si può sintetizzare in questi due concetti il focus che guiderà il 2021 di Sinora, system integrator specializzato nella gestione delle emergenze con sistemi integrati di radiocomunicazioni professionali e videosorveglianza.

Il 2020 è stato per la società il primo anno di pieno funzionamento dopo il merger tra Saitel Telecomunicazioni ed Eurocom Telecomunicazioni avvenuto in settembre 2019. Un anno in cui l’azienda ha mantenuto piena operatività sempre, dimostrando da parte della neo compagine integrata grande flessibilità e un impegno corale del personale di tutte le sedi (Riccione, Milano, Bologna, Roma). Il risultato si è tradotto in un fatturato molto positivo e non scontato in piena pandemia, frutto della capacità di operare nel settore dell’emergenza con grande competenza ed esperienza sul campo.

“Occupandoci di soluzioni tecnologiche e di impianti utili a gestire le situazioni mission-critical, ci rendiamo conto dell’importanza che il nostro lavoro riveste per i clienti (comuni, PA, ASL, Polizia Locale, Protezione Civile, ecc.) e di conseguenza per la comunità” spiega Sabrina Vescovi, Direttore Generale di Sinora. “Per garantire ai clienti la nostra presenza e il nostro supporto anche nei mesi di lockdown, abbiamo adottato in azienda misure di contenimento del contagio da Covid ancora più stringenti di quelle previste dai vari DPCM proprio per poter essere sul campo quando serviva, pronti e operativi sempre, per risolvere emergenze e installare impianti in tempi celeri. Il 2020 è stato sicuramente un anno sfidante ma la nostra offerta che punta su soluzioni integrate per la sanità, la PA e tutto ciò che riguarda le situazioni di emergenza ci ha permesso di continuare a lavorare. Abbiamo lavorato molto con le ASL, la PA e il trasporto pubblico locale per far evolvere la tecnologia a bordo mezzo e consentire l’installazione di applicazioni evolute. Abbiamo anche concluso l’installazione di centrali radio operative su progetti che erano fermi da tempo ma che con l’emergenza sanitaria e la necessità di intervenire tempestivamente sono stati sbloccati.”

Il 2021 si apre per l’azienda con prospettive di crescita. “Nonostante la situazione generale sia ancora molto instabile, puntiamo a investire, con coraggio” sottolinea Sabrina Vescovi. “Vogliamo continuare a focalizzarci sulla capacità di proporre sistemi integrati e complessi e ciò richiede sempre più competenze. Puntiamo a inserire nuove risorse con competenze specifiche. I clienti hanno premiato la nuova realtà nata dal merger: abbiamo acquisito numerose nuove referenze, frutto di una organizzazione territoriale più estesa e di un mix di competenze che è stato vincente. Ora vogliamo scalare, e continuare a garantire quella qualità che ci viene riconosciuta. In particolare, in un momento dedicato per la PA che deve fare investimenti mirati, dobbiamo poter garantire di offrire tecnologie, impianti e competenze a prova di futuro.”

Sinora offre una gamma estesa di servizi: dal noleggio di sistemi, apparati, tralicci e strumenti di controllo, alla manutenzione, a progetti e studi di fattibilità, alle pratiche ministeriali, fino alla gestione della privacy per impianti di videosorveglianza.

Focus sull’approccio “as-a-service”
Con tante tecnologie che evolvono continuamente spesso il cliente è frenato dal peso dell’investimento iniziale in nuovi prodotti e tecnologie, altre volte teme di acquistare nuove soluzioni che non conosce. Per andare incontro alle esigenze dei clienti, Sinora propone un approccio “as-a-service”.  Il cliente può acquistare un servizio a canone che è fatto di noleggio di prodotti e impianti, di competenze progettuali e ingegneristiche, di assistenza e manutenzione, senza dover impegnare risorse economiche nell’acquisto dei prodotti. Ciò consente al cliente di provare le tecnologie e poi di continuare a utilizzarle attraverso un servizio a canone. 

 



Contenuti correlati

  • “Leading with Automation”: collaborazione e community per aiutare i partner a trasformare il proprio business con l’automazione

    Per molte organizzazioni, l’automazione è la nuova frontiera di come l’infrastruttura informatica dovrebbe essere e di come dovrebbe funzionare. Uno studio di Harvard Business Review, commissionato da Red Hat, ha evidenziato come l’80% dei responsabili IT ritenga...

  • ProgettistaPiù 2023: Automazione nel Fuoco

    La Redazione di Automazione Oggi propone il 25 gennaio 2023, nell’ambito della seconda edizione del convegno in streaming ProgettistaPiù, frutto della sinergia tra Quine e TraceParts, una mattinata, dalle 9.30 alle 12.30, dedicata al tema “L’Automazione nei 4.elementi: ARIA. ACQUA. TERRA. FUOCO.“ La sessione dedicata al Fuoco, intitolata Fuoco: attenzione a...

  • ProgettistaPiù 2023: l’Automazione a Terra

    La Redazione di Automazione Oggi propone il 25 gennaio 2023, nell’ambito della seconda edizione del convegno in streaming ProgettistaPiù, frutto della sinergia tra Quine e TraceParts, una mattinata, dalle 9.30 alle 12.30, dedicata al tema “L’Automazione nei 4.elementi: ARIA. ACQUA. TERRA. FUOCO.“ La sessione dedicata alla Terra, intitolata Terra: l’agricoltura ci...

  • ProgettistaPiù 2023: Automazione in Acqua

    La Redazione di Automazione Oggi propone il 25 gennaio 2023, nell’ambito della seconda edizione del convegno in streaming ProgettistaPiù, frutto della sinergia tra Quine e TraceParts, una mattinata, dalle 9.30 alle 12.30, dedicata al tema “L’Automazione nei 4.elementi: ARIA. ACQUA. TERRA. FUOCO.“ La sessione dedicata all’Acqua, intitolata Acqua: “scoprire” il mare...

  • ProgettistaPiù 2023: l’Automazione nell’Aria

    La Redazione di Automazione Oggi propone il 25 gennaio 2023, nell’ambito della seconda edizione del convegno in streaming ProgettistaPiù, frutto della sinergia tra Quine e TraceParts, una mattinata, dalle 9.30 alle 12.30, dedicata al tema “L’Automazione nei 4.elementi: ARIA. ACQUA. TERRA. FUOCO.“...

  • Sew-Eurodrive migliora l’efficienza di di Nazari Automazioni con la sua tecnologia

    Azienda Italiana nata sul finire degli anni Novanta dalla passione per l’innovazione, Nazari Automazioni, con headquarters a Verzuolo (CN), sviluppa e realizza progetti e sistemi di automazione industriale, con proposte “chiavi in mano” in grado di garantire...

  • Cybersecurity per l’OT nel 2023: è tempo di passare ai fatti

    Ormai è universalmente noto che le operations che non sono in grado di sostenere tempi prolungati di inattività fisica, come le infrastrutture critiche, l’industria produttiva o le strutture iperconnesse, rappresentano bersagli particolarmente redditizi per i criminali informatici....

  • Le parole chiave per il 2023: Metaverso Industriale, AR/MR, AI e lavoro ibrido sono i trending topic secondo TeamViewer

    Prediction #1: Metaverso Industriale La digitalizzazione del lavoro è stato un tema centrale negli ultimi decenni, ma la digitalizzazione dei processi dei lavoratori cosiddetti frontline (o in prima linea), che si stima costituiscano circa l’80% della forza...

  • L’innovativo gateway AS-Interface 3

    L’interfaccia AS-i si è affermata da tempo come soluzione semplice ed economica per l’integrazione di sensori e attuatori sul campo. Ma da quasi 20 anni non sono state apportate modifiche a uno dei componenti più importanti del...

  • Il nuovo sensore di visione 3D per bracci robotici di Omron

    I sensori FH-SMD di Omron possono essere montati su un robot per riconoscere le parti (sfuse) posizionate in modo casuale in tre dimensioni, offrendo assemblaggio con ingombro ridotto e operazioni di ispezione e pick & place difficili...

Scopri le novità scelte per te x