Movicon.NExT: le novità della nuova versione 4.1

Movicon.NExT 4.1 è la nuova versione in arrivo per l’innovativa piattaforma software industriale orientata a fornire a tutti i progettisti le più moderne, scalabili e potenti tecnologie per le soluzioni di connettività, supervisione, analisi di qualsiasi sistema d’automazione

Pubblicato il 14 luglio 2021

La piattaforma Movicon.NExT garantisce una scalabilità senza precedenti, capace di realizzare progetti WebHMI per piccoli sistemi embedded Linux, per sistemi HMI basati su PC Embedded Windows, gli Edge PC, o per le stazioni di supervisione Scada di processi critici, fino alle soluzioni enterprise di analisi della produzione, Plant Analytics ed Industria 4.0.

Un solo prodotto, flessibile, modulare e scalabile, adatto ad interfacciarsi ad ogni dispositivo di campo e ad ogni sistema gestionale, la soluzione ideale per le aziende che cercano la tecnologia più moderna ed innovativa che, unita al servizio di assistenza e consulenza eccellente, garantisce il successo di ogni progetto.

Il rilascio della nuova versione 4.1 si conferma come una tappa importante del percorso di evoluzione della tecnologia di Movicon.NExT. Afferma Claudio Fiorani, R&D Manager di Progea Srl e Presidente di OPC Foundation Italia: “La spinta evolutiva di Progea continua secondo i piani, applicando numerose nuove funzionalità e migliorie ad un prodotto che si mantiene di gran lunga il più innovativo tra i prodotti di questa categoria. Gli sforzi dei nostri sviluppatori si sono concentrati sul consolidamento del prodotto WebHMI, oltre a raccogliere i feedback degli utenti e produrre soluzioni più funzionali e performanti”.

Secondo Paolo Fiorani, CEO di Progea Srl, “l’integrazione nel gruppo Emerson garantisce alla comunità internazionale di utenti e progettisti Movicon, lo sviluppo costante, maggiori investimenti e una enorme amplificazione della presenza globale, che sta già dando i primi frutti”.
La nuova versione 4.1 sintetizza i risultati di questo ultimo anno, per quanto difficile in termini di operatività, a causa della pandemia che ha colpito l’intero pianeta. L’azienda non si è mai fermata, nemmeno durante il lockdown più duro, perseguendo l’obiettivo di evolvere la piattaforma e garantire il servizio tecnico a tutti gli utilizzatori. La nuova release è ufficializzata e disponibile al download gratuito  dal sito di Progea.

Movicon WebHMI 4.1, il prodotto entry level si evolve
WebHMI è la recente tecnologia web per le soluzioni HMI basate su web, integrato nella piattaforma Movicon.NExT e rilasciato con la versione 4.0 del prodotto. Nato con lo scopo di estendere la scalabilità della piattaforma fino ad arrivare su dispositivi Linux, Movicon WebHMI rappresenta la soluzione migliore per realizzare applicazioni HMI Web e Cross-Platform, basate su tecnologia Web Server e HTML5, in grado di visualizzare su qualsiasi browser i sinottici di progetto realizzati sempre con lo stesso editor di Movicon.NExT, al 100% indipendenti dall’hardware e dal sistema operativo.

Con la nuova release 4.1 si compie un grande passo in avanti, mettendo a punto la tecnologia di questo prodotto, ormai matura, migliorandone ed estendendone le funzionalità. Utilizzando lo stesso ambiente di sviluppo, gli utenti possono creare progetti basati su tecnologia web al 100%, con un potente I/O Data Server in grado di comunicare con tutti i dispositivi di campo, di gestire allarmi e storicizzazione dati su DB, e di consentire la visualizzazione HMI dei sinottici attraverso qualsiasi web browser HTML5.

Vediamo le principali novità introdotte in WebHMI 4.1:

• Introdotta la gestione degli Schedulatori, sia parte server che visualizzatore grafico
• Estesa la potenzialità delle logiche, con il supporto al codice Javascript, realizzabili nel blocchi funzionali Function Block. Ora quindi, nell’utilizzo delle logiche a blocchi FBD, è possibile realizzare scripting Java creando blocchi funzione personalizzati.
• Aggiunto il supporto all’oggetto grafico Chart
• Aggiunto il supporto all’oggetto grafico Barre Stati, il potente istogramma temporale su dati DB
• Aggiunto il grafico Lineare
• Aggiunta la Griglia Connettore DB
• Aggiunto il visualizzatore a griglia dati DB
• Aggiunto il supporto al Gestore Eventi
• Eseguito restyling e miglioramento di tutti gli oggetti della toolbox di Movicon.NExT
• Numerose altre migliorie e bug fixing

I/O Data Server 4.1: per tutti i prodotti, una nuova tecnologia per i driver
È stato un lavoro molto intenso, che ha coinvolto tutto il team R&D I/O Interface, e che ha richiesto la nuova validazione di tutti i drivers. Era previsto il rilascio delle nuove classi base con la versione 4.0, ma per garantire la massima qualità, si è preferito posticiparne il rilascio alla 4.1. Parliamo delle nuove classi base, il framework sul quale sono realizzati tutti i drivers di comunicazione che gestiscono i protocolli proprietari di tutti i più diffusi dispositivi di campo quali PLC, PAC, fieldbus, strumentazione. Le nuove classi base si basano su una tecnologia software completamente rivista per garantire le migliori performances possibili. “È stato un grande lavoro di squadra, molto complesso, ma con le nuove classi base, abbiamo triplicato mediamente la velocità di comunicazione nello scambio dei dati tra il server ed i dispositivi” afferma Alberto Rabboni, responsabile del team di sviluppo dei driver.

Oltre alle performance, sono state implementate le seguenti principali novità:

• Scrittura ‘atomica’ delle strutture dei dati
• Opzione per la scrittura “sincrona” dei dati
• Gestione personalizzabile della lunghezza di stringhe nelle strutture
• Nuovo SDK basato sulle nuove classi base

L’Editor 4.1 ancora più semplice da utilizzare
Proseguono gli sforzi del team R&D per migliorare, semplificando, l’ambiente di sviluppo della piattaforma. “È un percorso continuativo” sostiene Claudio Fiorani. “Attraverso il feedback degli utenti, raccogliamo le loro esperienze per unirle al lavoro degli esperti di usabilità. Con la nuova versione abbiamo introdotto migliorie, ed altre ne seguiranno perché perseguiamo la strada del miglioramento continuo”.

Le principali novità nell’Editor 4.1 riguardano:

• Revisione e Restyling completo delle icone e delle immagini dell’Editor.
• Migliore posizionamento e configurazione di default delle toolbar, con il ripristino all’avvio con +CTRL
• Introdotta la configurazione delle impostazioni di connessione del Client e delle variabili locali al Client, mediante una scheda apposita di Settings.
• Migliorie nell’uso della finestra di selezione dei tags del progetto.
• Migliore gestione dei certificati su progetti distribuiti (Client e Server).
• Gestione ed editazione dello script VB.NET con l’aggiornamento del motore di scripting WinWrap.
• Estesa la gestione delle tecniche di Drag&Drop nelle Ricette e nella gestione Parametri
• Migliorata l’indicazione sulle tags che contengono codice script
• Utilizzo della griglia di editazione anche per i membri delle tags di tipo struttura
• Revisione e Restyling dell’oggetto Finestra Schedulatore, per una più semplice configurazione degli orari di schedulazione
• Inseriti nuovi oggetti Gauge e Meters, più semplice e veloci
• Nuove funzionalità sul Testo Dinamico
• Nuove funzioni più evolute sugli oggetti di analisi Trends, Data Analysis e Chart XY
• Nuovi simboli grafici in stile “flat” per sinottici minimalisti
• Nuove ed evolute funzionalità nell’uso dei sinottici di Layout, per rendere l’interfaccia HMI più funzionale ai progettisti
• Possibilità di posizionare i Pad Numerici di sistema in posizioni personalizzate
• Migliorata e rivista l’usabilità della finestra di gestione e visualizzazione Ricette
• Nuove funzionalità sulle logiche Function Block, inclusa la possibilità di personalizzare i blocchi con il codice JavaScript
• Migliorata ed estesa la funzionalità di Ridondanza dei servers, soprattutto nella gestione dei database degli utenti.
• Aggiunta la gestione dei QR Code nei sistemi di Realtà Aumentata, per gestire il riconoscimento di un eventuale codice in relazione a dati parametrizzati o sinottici contestuali

Mentre sono in fase di completamento i severi test per la validazione del prodotto, il team R&D è già al lavoro sulla codifica delle nuove funzioni e migliorie previste per la versione 4.2, che si stima verrà rilasciata a maggio 2022. La roadmap è intensa, e le novità in cantiere sono tante.

La nuova piattaforma 4.1 di Movicon.NExT sarà disponibile a breve, non prevederà aumenti né costi di aggiornamento, a dimostrazione che l’azienda intende proseguire la politica di orientamento verso le nuove tecnologie, pur garantendo sempre la disponibilità nella linea di produzione della piattaforma “classica” di Movicon, la versione 11.6.

Secondo Paolo Fiorani, “la tecnologia classica di Movicon 11.6 resterà ancora sulla linea di produzione, secondo la roadmap istituita. Tutti i clienti ed i partner che utilizzano la tecnologia classica possono stare tranquilli, perché Progea non forza nessuno a passare sulla nuova piattaforma. Ciascuno lo potrà fare con calma, quando riterrà ve ne siano le condizioni in base alle proprie necessità. Tuttavia, è chiaro a tutti che l’innovazione tecnologica è rivolta orgogliosamente a Movicon.NExT, la cui nuova versione 4.1 ne è testimonianza”.

La nuova versione è disponibile al download dal sito di Progea. Rimanete in contatto per migliorare la vostra esperienza d’uso di Movicon.NExT.



Contenuti correlati

  • MTConnect, lo standard libero e aperto per i costruttori di macchine utensili

    MTConnect è un protocollo di comunicazione che consente di estrarre dati e informazioni da macchine a controllo numerico e apparecchiature di produzione. Di fatto è uno standard che consente a differenti dispositivi di fornire informazioni in un...

  • Servitizzazione

    La competizione internazionale che tutte le aziende devono affrontare ogni giorno non si manifesta più solo sul prezzo. Molte aziende manifatturiere hanno spostato la produzione nei Paesi dove il costo del lavoro è inferiore, perché comprendono che...

  • I miei primi 40 anni: storia di una innovazione

    Ampliamento dell’offerta, specializzazione, incremento della capacità produttiva, espansione in nuovi mercati. A distanza di 40 anni, continua la crescita di Beckhoff, che, nel corso degli ultimi mesi, in assenza di eventi fisici, si è affidata alle tecnologie...

  • Soft-Start per stampanti a iniezione ed estrusori da B&R

    Il pacchetto software mapp Temperature di B&R fornisce un nuovo modo pre-programmato per portare in temperatura i sistemi di produzione. Con un semplice click, la funzione Soft-Start riscalda gradualmente i componenti della macchina per ridurre al minimo...

  • Software per una smart factory personalizzata: GreenAnalysis di GreenCobot

    GreenAnalysis è il nuovo software di GreenCobot per l’industria 4.0, che realizza interconnessioni tra macchine, sensori di linea e i gestionali esistenti. Il software, inoltre, è in grado di realizzare analisi di dati, business intelligence e connessioni...

  • edgeConnector Modbus: il nuovo modulo software di Softing

    Softing espande la famiglia di prodotti edgeConnector basati sulla tecnologia Docker. Il nuovo edgeConnector Modbus è un’applicazione Docker container flessibile progettata per i controllori Modbus TCP. Dopo edgeConnector Siemens, per il collegamento dei controllori Simatic S7 ed...

  • zenonIZE, il punto sull’industrial IoT tra innovazione e creatività

    Pronti, partenza, via! Questo il clima che hanno respirato gli oltre 620 iscritti all’evento organizzato lo scorso giugno da Copa-data, che hanno virtualmente affollato le sessioni proposte, con una media di 200 partecipanti. Due giorni di intensa...

  • Custom Licensing Adapter: come integrare CodeMeter anche con sistemi di licensing differenti

    Wibu-Systems compie un nuovo passo in avanti, che permette indistintamente a tutti i produttori di software di avvalersi delle molteplici funzionalità della propria tecnologia. Con tre decenni al suo attivo in questo settore, l’azienda sa bene quanto...

  • MindSphere di Siemens scelto da TotalEnergies per il monitoraggio IoT delle stazioni NGV

    Siemens Digital Industries Software ha annunciato che TotalEnergies Gas Mobility ha scelto MindSphere, la soluzione di Siemens in modalità IoT As A Service dedicata al settore industriale, per la raccolta, il monitoraggio e l’analisi dei dati prodotti...

  • Mobilità elettrica parte del building IoT

    Nella sede aziendale di Phoenix Contact Electronics, il software di gestione della ricarica Charx manage è vantaggiosamente integrato nella gestione dell’edificio Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x