Ucimu, incentivi strutturali per svecchiare il parco macchine

L’indagine fotografa lo stato dell’industria manifatturiera (metalmeccanica) italiana, proponendo indicazioni in merito al grado di competitività dell’intero sistema economico nazionale

Pubblicato il 30 giugno 2021

Nel 2019 l’età media dei macchinari di produzione presenti nelle imprese metalmeccaniche del Paese era di 14 anni e 5 mesi, la più alta mai registrata dal 1975. Il parco macchine utensili e sistemi di produzione risulta così più vecchio di quello di cinque anni prima.

Cresce però il grado di automazione e integrazione degli impianti, segno che le misure di incentivo alla competitività in materia 4.0 hanno avuto i primi effetti.

È, in sintesi, quanto emerge dalla ricerca Il Parco macchine utensili e sistemi di produzione dell’industria italiana, ideata da Ucimu-Sistemi per produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione, realizzata con il contributo di Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di ICE Agenzia e Unioncamere.

Condotto su un campione rappresentativo di oltre 2.000 imprese (con più di 20 addetti), lo studio fornisce il quadro su: numerosità, età media, grado di automazione/integrazione, composizione e distribuzione (per settore, dimensione di impresa, aree territoriali) del parco macchine utensili e sistemi di produzione dell’industria del paese, aggiornato al 31 dicembre 2019.

Le unità produttive censite sono pari al 15% dell’universo delle imprese del settore; esse danno occupazione al 17% degli addetti impiegati.

Alla luce di questi dati la richiesta da parte dell’Associazione al Governo è quella di rendere strutturali, quindi permanenti, gli incentivi, sotto forma di credito d’imposta, per acquisti in macchine tradizionali e con tecnologia 4.0. Un passaggio obbligato, a questo punto, per competere nello scenario internazionale.

 

Fonte foto – https://www.shutterstock.com/it/image-photo/machinetool-503606032

Franco Metta



Contenuti correlati

  • Federmeccanica, 50 anni e tanta voglia di competere

    Il 15 settembre 1971 nasceva Federmeccanica e da quel momento il settore, spina dorsale dell’economia italiana, ha avuto una sua rappresentanza, e una sola “voce”. Oggi rappresenta più di 12 mila imprese dalle più piccole alle più...

  • A EMO 2021, il prossimo livello di controllo numerico da Heidenhain

    A EMO 2021 Heidenhain (padiglione 7, stand F05) inaugura un nuovo capitolo per il controllo numerico di macchine utensili. Perché si festeggia l’anteprima del nuovo livello della produzione orientata all’officina – e in due occasioni diverse. A ottobre e...

  • Cresciuti del 100,3% nel I semestre 2021 gli ordini di macchine e utensili per il legno-arredo

    Non ci sono dubbi che l’andamento della pandemia abbia fortemente influenzato tutte le dinamiche economiche, coinvolgendo anche le macchine, gli utensili, le attrezzature per la lavorazione del legno e la produzione di mobili e arredi. Un andamento...

  • Bonus pubblicità, a ottobre le domande per ciascun mezzo di informazione

    Ritorna con più vigore il bonus pubblicità con la possibilità di presentare le domande di prenotazione dal 1 al 31 ottobre allo sportello telematico dell’Agenzia delle entrate. Proprio l’aggiornamento della piattaforma telematica che ha causato lo slittamento...

  • Ucimu, +88% gli ordini nel primo semestre 2021

    “Il 2020 si è chiuso con risultati al di sopra delle nostre aspettative iniziali e questo ci ha permesso di fare meglio di competitor come Germania e Giappone”: Barbara Colombo, presidente di Ucimu-Sitemi per produrre, l’associazione dei...

  • Motori lineari di Bosch Rexroth al servizio dell’Industry 4.0

    Gitek è un’azienda italiana affermata nel campo della progettazione di macchine utensili speciali, con sede a Caronno Pertusella (Varese). Si distingue nel panorama italiano per i suoi progetti ambiziosi che valorizzano la catena del valore Made in...

  • Sanificazione e DPI, cambiano le regole per il credito d’imposta

    Novità nel decreto Sostegni bis per le spese sostenute nei mesi da giugno ad agosto sono agevolabili con un credito d’imposta del 30% fino a 60.000 euro Leggi l’articolo 

  • Macchine utensili: si vede la luce alla fine del tunnel

    Durante l’ultima Assemblea Generale Cecimo, tenutasi online, sono emerse stime positive sulla ripartenza della domanda di macchina utensile: la crescita attesa degli investimenti insieme al Recovery Fund europeo stanno generando un clima positivo per l’industria della macchina utensile. L’assemblea...

  • 33.BI-MU e Xylexpo insieme dal 12 al 15 ottobre 2022

    In un tempo quanto mai sfidante, anche a livello fieristico, le due manifestazioni, BI-MU e Xylexpo, organizzate rispettivamente da Ucimu-Sistemi per produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione, e da Acimall, l’associazione dei costruttori di...

  • Transizione 4.0, ecco le stime sull’impatto dell’incentivo

    Il PNRR inviato a Bruxelles contiene le stime sugli effetti che derivano dal piano di incentivi fiscali Transizione 4.0, finanziato in parte proprio con le risorse del Recovery Fund. Si stima che in totale saranno coinvolte 91...

Scopri le novità scelte per te x