Mercurio sotto controllo con SICK

Una giornata gratuita di formazione per approfondire le normative e le tecniche di monitoraggio e analisi delle emissioni di mercurio

Pubblicato il 25 marzo 2019

Secondo un recente rapporto dell’Agenzia Europea dell’Ambiente, i livelli di mercurio presenti in atmosfera sono del 500% superiori a quelli naturali e quasi la metà dei corpi idrici superficiali dell’UE mostra livelli di mercurio troppo alti nonostante l’entrata in vigore della Convenzione di Minamata e del Regolamento (UE) 2017/852 sul mercurio. Articoli e allegati definiscono le modalità per il controllo, la limitazione e il monitoraggio di questo elemento, ma non sempre è facile destreggiarsi tra le linee guida.

Ecco perché SICK ha organizzato una giornata formativa gratuita per i professionisti che operano negli impianti di incenerimento, termovalorizzatori, cementifici, raffinerie di petrolio e centrali elettriche, realtà chiamate in causa quando si parla di produzione antropica di mercurio.
Il prossimo 9 aprile, presso la sede SICK di Vimodrone (MI), verranno approfonditi gli aspetti previsti dalle normative vigenti, verranno illustrati i dettagli di verifica e taratura degli strumenti per l’analisi e il monitoraggio delle emissioni e si parlerà, attraverso interessanti user experience, delle migliori tecniche utilizzate per la depurazione dei fumi. Chiuderà la giornata una live demo relativa alle soluzioni di SICK per l’abbattimento della dispersione del mercurio (per info e registrazioni marketing@sick.it).

“Il mercurio è al centro dell’attenzione per la sua pericolosità” chiarisce Alberto Pronzati, Sales Manager Process Automation CEMS & Process Analyzers di SICK. “Presente sotto forma di mercurio metallico, inorganico e organico, una volta rilasciato nell’ambiente viene sottoposto a una serie di trasformazioni che lo portano a circolare e a depositarsi su acqua, suolo e organismi, permanendo nell’atmosfera per oltre 6 mesi. Inoltre, per le sue caratteristiche fisiche e chimiche, può essere trasportato anche molto lontano dal luogo di emissione, andando a impattare aree non direttamente interessate dalle attività che hanno generato le emissioni. La giornata organizzata per il 9 aprile vuole aiutare le realtà direttamente coinvolte nella gestione degli impianti industriali nel capire le normative vigenti e scoprire gli strumenti che possono aiutarli a rilevare e monitorare i livelli di mercurio prodotti dalle loro attività”.

 



Contenuti correlati

  • Ufficialmente aperte le iscrizioni per i Campionati di Automazione Siemens

    Sono ufficialmente aperte le iscrizioni per i Campionati di Automazione Siemens, ex OlimpiadiAutomazione, il concorso nazionale riservato a docenti e studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado e degli Istituti Tecnici Superiori (ITS). Cambia il nome ma non...

  • Gisela Sick festeggia i 100 anni

    Gisela Sick, moglie del fondatore dell’azienda Dr. Erwin Sick e cittadina onoraria della città di Waldkirch, ha festeggiato lo scorso 8 novembre il suo centesimo compleanno. Un piccolo ricevimento in suo onore ha avuto luogo presso l’edificio Gisela Sick Bildungshaus...

  • A tutta visione! – Pillola 4

    Si dice che fidarsi è bene, ma verificare è meglio. Questo è sicuramente l’approccio migliore per produttori, operatori di magazzino e addetti alla catena di approvvigionamento, che devono rispondere ai numerosi requisiti dettati dal mercato. Come è...

  • Formazione dal mondo del lavoro alla scuola: l’esempio di Sick

    Il 24 novembre SICK terrà una giornata di formazione specialistica per docenti: lo scopo è di aggiornare il corpo insegnanti sulle novità tecnologiche, soprattutto a livello industriale, utili per loro e per gli studenti, allineando così il...

  • Vanzetti Engineering Progetto GNL
    Vanzetti Engineering a supporto dei giovani universitari

    Da sempre orientata alla valorizzazione del capitale umano e in particolare delle giovani generazioni, Vanzetti Engineering ha instaurato negli anni un importante rapporto di collaborazione con gli istituti universitari del territorio piemontese. L’azienda ha partecipato al Career...

  • L’automotive cambia volto e con lui il comparto gomma-plastica

    Il comparto automotive è destinato a ‘cambiare pelle’ in un futuro non troppo lontano. Il Fit for 55, il pacchetto di misure che punta ad azzerare le emissioni di CO2 nell’Unione Europea, pone nuove sfide dal punto di...

  • Innovery prosegue il suo impegno nella formazione

    Innovery, multinazionale italiana attiva nel settore della cybersecurity, mantiene l’impegno nella formazione partecipando alla 5° edizione della Cyber Security Academy in collaborazione con il Career Service del Politecnico di Milano, un percorso di orientamento formativo sulla Cyber...

  • Amore per la terra

    Finalista alla XV edizione del Trofeo Omron Smart Project, il progetto P.L.C. (Plant Logic Controller) dell’Istituto Tecnico Leonardo Da Vinci di Carpi promette di coniugare l’impiego di tecnologie 4.0 con la cura per l’ambiente Leggi l’articolo

  • La robotica e le tecnologie avanzate di Comau per l’e.DO Learning Center di Ferrari

    Comau ha sviluppato tecnologie avanzate e soluzioni didattiche per il progetto educativo “e.DO Learning Center” promosso da Ferrari, con l’obiettivo di offrire un supporto continuo al territorio locale. Il Centro apre oggi presso l’Istituto “Fermo Corni” di...

  • Start–up digitali. Due scuole italiane in finale allo school contest di Re-Educo

    L’innovazione comincia dalla scuola. E sono due gli istituti italiani scelti per partecipare alla finale del contest internazionale Re-Educo, che premia le migliori idee imprenditoriali sviluppate dagli studenti di ogni Paese, nell’ambito del percorso di educazione digitale...

Scopri le novità scelte per te x