mcT: una giornata all’insegna del cambiamento

Cambiano le abitudini, cambiano le esigenze: nascono nuove opportunità di business. A San Donato si è fatto il punto sulle tecnologie per il petrolchimico e la safety&security

Dalla rivista:
Automazione Oggi

 
Pubblicato il 1 dicembre 2014

Si è svolta giovedì scorso al Crowne Plaza Hotel di San Donato, alla porte di Milano, la manifestazione “mcT petrolchimico”, dedicata al mondo dell’industria di processo, in concomitanza con “mcT Safety & Security”. Molte le aziende presenti nell’area espositiva, che hanno consentito al visitatore di farsi un’idea il più possibile completa dell’offerta di mercato per il settore: dai dischi di rottura alle soluzioni di monitoraggio, dall’equipaggiamento di sicurezza (incluse le scarpe antinfortunistiche) alla sensoristica di controllo… Tre le tavole rotonde che si sono svolte durante la mattina, una dedicata alle “Tecnologie per il petrolchimico e per il settore energetico” con particolare focus sull’uso di protocolli industriali nell’ambito del processo (con casi esemplificativi illustrati da rappresentanti di ENI), le altre due rivolte ai temi della sicurezza funzionale e informatica.

Punto nodale, a nostro parere, il tema del cambiamento. Luca Bordot di ENI, per esempio, ha descritto il sistema di monitoraggio utilizzato da ENI in un data center, per la gestione degli impianti di condizionamento, ventilazione, power ecc… sottolineando come il sistema si sia rivelato fondamentale non solo per intervenire tempestivamente sui guasti, ma anche e soprattutto per prevenirli. Grazie inoltre alla rilevazione di specifici parametri, il sistema consente di ‘scovare’ i guasti ‘nascosti’. Bordot ha quindi sottolineato come in un anno l’indice PUE (Power Usage Effectiveness) dell’impianto sia passato da 1,5 a 1,15: “L’impianto non è cambiato, ma è cambiato il modo in cui viene usato”.

Ed è cambiato anche, nel tempo, il modo in cui le aziende percepiscono il problema della sicurezza informatica legata alle apparecchiature per il manufacturing. “Siamo passati dal parlare di ‘awareness’ al trattare di ‘solution'” ha sottolineato Sinclair Koelemij di Honeywell, considerando la sensibilità che le aziende dimostrano per i test (FAT e SAT) per la cyber security. Christian Hornkvist di Sandvik infine ha illustrato come l’azienda sia riuscita dal 2010 a oggi a innalzare l’attenzione e l’accettazione delle regole legate alla sicurezza funzionale da parte dei propri addetti facendo cultura. “Il cambiamento in alcuni è avvenuto subito, sono i follower più entusiasti, ma la maggioranza ha cominciato a seguire le direttive solo dopo un po’ di tempo e ora ci attendiamo che altri colleghi via via inizino a seguirci; siamo anche consapevoli che alcuni continueranno a ignorare le regole. Proprio come succede con i pop-corn che si cucinano al microonde: alcuni esplodono subito, i più solo dopo un po’, alla fine rimarranno sempre alcuni grani di mais inesplosi…”.

L’importante è continuare però a ‘fare cultura’, senza scoraggiarsi, per ‘far esplodere’ quanti più pop-corn è possibile, coltivando la cultura del cambiamento: eventi e manifestazioni servono anche a questo.

Ilaria De Poli



Contenuti correlati

  • Le maggiori sfide nell’implementazione della sicurezza industriale

    Barracuda Networks annuncia i risultati del report The State of Industrial Security in 2022. La ricerca globale commissionata da Barracuda ha coinvolto 800 responsabili IT, responsabili della sicurezza e project manager da cui dipendono i progetti IIoT...

  • Troppo pochi gli esperti di cybersecurity in Italia: ecco i profili di domani

    Su questa specializzazione informatica, però, si conosce ancora troppo poco, ad esempio che diverse sono le strade da percorrere una volta formati, come quelle del Risk Manager, Security Analyst, Security Engineer, CISO, o ancora l’Ethical Hacker. A...

  • Trend Micro mette al sicuro i veicoli connessi con VicOne

    Entro il 2025 le auto connesse in circolazione saranno oltre 400 milioni. Trend Micro presenta VicOne, dedicata alla protezione dei veicoli elettrici e connessi. VicOne è l’ultima innovazione di Trend Micro e conferma la lunga storia dell’azienda nel...

  • Ipack-Ima, nuove idee per il packaging

    A inizio maggio si è svolta Ipack-Ima, l’evento italiano di riferimento per il mondo del processing e del packaging, che ha visto 1.160 espositori di cui il 24% esteri da 27 Paesi. In occasione della fiera sono...

  • Check Point Software IoT Protect cybersecurity
    Quali conseguenze hanno oggi le vulnerabilità?

    Se lo scorso anno ha insegnato qualcosa alle aziende, è che le conseguenze degli attacchi mirati e delle vulnerabilità di sicurezza sono, senza ombra di dubbio, universali. Dall’attacco alla supply chain del software SolarWinds alla vulnerabilità Apache...

  • Axitea gioca in squadra con Benetton Rugby

    Axitea, che opera come Global Security Provider sul mercato italiano e internazionale, ha siglato una partnership con Benetton Rugby, società sportiva di fama internazionale, tra le principali in Italia. L’accordo prevede la fornitura di servizi di sicurezza a...

  • ENI seleziona le migliori start-up per sviluppare soluzioni IIoT innovative

    Eni e Cariplo Factory, l’hub di innovazione creato da Fondazione Cariplo nel 2016, hanno annunciato i vincitori di Industrial IoT, l’iniziativa di open innovation dedicata alle start-up che operano in ambito Internet of Things. Delle 85 start-up...

  • Pilz festeggia un anno record e guarda con fiducia al 2022

    Che il tema della sicurezza sia questione di DNA in Pilz lo si capisce subito, così come si percepisce quello spirito di famiglia, di comunità, che da sempre la contraddistingue nonostante una presenza ormai globale. Ancora azienda a...

  • “Transforming Automation”. Con Pilz!

    “Industrial Transformation” ed efficienza delle risorse sono le tematiche centrali del salone di Hannover. Anche il settore Packaging e imballaggio è coinvolto in questa trasformazione – Pilz svelerà come le soluzioni di sicurezza possono supportare la trasformazione....

  • Una norma per la convergenza IT-OT

    Si offre qui una panoramica della struttura della norma IEC62443 che regolamenta la convergenza IT-OT, illustrando i ruoli coinvolti nella security e gli accorgimenti da implementare in relazione al livello di sicurezza che si vuole raggiungere Leggi...

Scopri le novità scelte per te x