Maggior sicurezza in ambienti difficili col sistema radar LBK di Leuze

Pubblicato il 30 marzo 2021
radar LBK Leuze

Con il sistema radar LBK, Leuze estende le sue offerte di sicurezza per i suoi clienti: il sistema di sicurezza 3D è in grado di monitorare le zone pericolose – anche in caso di scintille, contaminazione e polvere.

La sicurezza ha la massima priorità negli ambienti industriali. Leuze offre ora ai suoi clienti una nuova possibilità in questo campo: il sistema radar di sicurezza LBK – la prima soluzione 3D al mondo per l’impiego in ambienti con polvere, scintille di saldatura, trucioli di legno, fumo o umidità. sviluppato dal produttore italiano Inxpect S.p.A. e distribuito da Leuze, il sistema salvaguarda le zone di pericolo in prossimità di macchine e impianti – anche in ambienti difficili. “Il grande vantaggio del sistema radar di sicurezza LBK è che è resistente alle influenze ambientali e nello stesso tempo è molto sensibile e rileva i movimenti in modo affidabile”, afferma Jörg Packeiser, Marketing Safety di Leuze. “Inoltre, la tecnologia radar LBK monitora uno spazio tridimensionale e non solo una superficie bidimensionale”.

Il sistema radar LBK reagisce ai movimenti e genera un segnale di commutazione non appena una persona entra nell’area sorvegliata. Il Sensor People protegge così sia i dipendenti che i processi operativi. Questo perché la soluzione 3D interrompe i processi operativi solo se qualcuno si trova effettivamente nella zona di pericolo. Il sistema evita così inutili arresti e, allo stesso tempo, aumenta la disponibilità della macchina o del sistema. Non appena tutte le persone hanno lasciato la zona di pericolo, le macchine possono ripartire. La tecnologia radar utilizzata è in grado di distinguere in modo affidabile tra le persone e oggetti statici, perché rileva in modo affidabile anche le persone ferme nell’area protetta. Gli oggetti statici, come pallet o contenitori di materiale, possono essere lasciati senza problemi nell’area protetta. Non provocano un’interruzione del sistema.

Il sistema radar di sicurezza LBK viene utilizzato soprattutto nella protezione contro il riavvio e per la sorveglianza di aree nascoste. Gli utenti possono adattarlo alle loro esigenze individuali: con il numero e la posizione dei sensori, con il campo operativo regolabile e con l’angolo di apertura selezionabile. Il sistema utilizza anche la sua tecnologia radar 3D per monitorare le aree su gradini o piedistalli e dietro ombre non metalliche. Per salvaguardare aree più grandi, fino a sei sensori radar possono essere collegati insieme tramite un’unità di controllo. In questo modo, il sistema offre un’area di monitoraggio massima di 15 per 4 metri. I singoli sensori possono essere collegati per formare gruppi. Se necessario, questi gruppi possono essere disattivati, permettendo così al sistema di adattarsi a processi dinamici. Un altro vantaggio del sistema radar di sicurezza LBK: gli utenti possono utilizzare il software di configurazione facile da usare per definire facilmente i parametri del sistema.



Contenuti correlati

  • Come si stanno evolvendo i DCS

    La digitalizzazione dell’industria richiede una nuova generazione di Distributed Control System (DCS) in grado di stare al passo con gli sviluppi mantenendo la sicurezza dei processi, l’affidabilità e le prestazioni di produzione. L’autore, Roy Tanner, strategic product...

  • Ripensare la gestione del rischio

    Come si può affrontare correttamente il rischio, grazie anche all’avvento delle nuove tecnologie digitali, per consentire alle organizzazioni pubbliche e private di potenziare la resilienza Leggi l’articolo

  • Nozomi Networks e Stormshield migliorano la sicurezza degli asset nelle reti OT
    Nozomi Networks e Stormshield migliorano la sicurezza degli asset nelle reti OT

    Nozomi Networks e Stormshield, player europeo nel mercato della cybersecurity, annunciano una partnership tesa a migliorare la sicurezza degli asset sensibili nelle reti OT. Le aziende industriali si trovano infatti sempre più spesso a dover proteggere i...

  • Omron: interruttore di sicurezza per porte con codifica elevata serie D41
    Omron: interruttore di sicurezza per porte con codifica elevata serie D41

    Omron presenta l’interruttore di sicurezza per porte con codifica elevata serie D41 per ridurre il rischio di disattivazione dei dispositivi di interblocco, per un sito di produzione sicuro e senza problemi. Alcuni incidenti industriali sono stati causati...

  • Smart factory sotto attacco: ecco quanto costa un fermo impianto

    Quanto costa un fermo macchina in un impianto industriale? Che disservizio porta la mancata erogazione del servizio? Quanto può costare la non sicurezza? Il video “Attack at an Industrial Facility” offre una risposta a queste domande. GUARDA IL VIDEO...

  • 10 anni di crescita per Automation24

    Lo shop online specializzato in automazione industriale celebra il suo decimo anniversario e continua il suo percorso di crescita siglando nuove partnership che allargano il suo orizzonte alla strumentazione di processo e ai prodotti per la sicurezza...

  • La serie a 2 galleggianti di F.lli Giacomello e il suo multiuso
    La serie a 2 galleggianti di F.lli Giacomello e il suo multiuso

    La serie Rapid Level di F.lli Giacomello comprende il RL a 2 galleggianti che può essere impiegato per liquidi sporchi, acqua, petroli, olii refrigeranti e tollera la presenza di particelle metalliche anche ferrose, grazie al galleggiante che...

  • Codemeter e Javascript condividono il principio di versatilità universale

    CodeMeter, la famiglia di soluzioni ideata da Wibu-Systems per la protezione dei beni digitali, la gestione licenze e la sicurezza degli endpoint, diventa ancora più universale e versatile con AxProtector JavaScript, uno strumento dedicato alle applicazioni JavaScript,...

  • Arriva il social network dedicato alla security

    Trend Micro si contraddistingue da sempre per il suo impegno nel condividere il proprio know how e le proprie competenze tecniche con le organizzazioni e le aziende, con l’obiettivo di fare squadra e rispondere alle minacce cyber...

  • L’aeroporto di Monaco sceglie Kaspersky per proteggere la sua infrastruttura

    Nel 2019, l’aeroporto di Monaco ha registrato un volume annuale di traffico pari quasi a 50 milioni di passeggeri. Prima che il COVID-19 si abbattesse sul settore dei viaggi aerei, più di 100 compagnie aeree operavano da...

Scopri le novità scelte per te x

  • Come si stanno evolvendo i DCS

    La digitalizzazione dell’industria richiede una nuova generazione di Distributed Control System (DCS) in grado di stare al...

  • Ripensare la gestione del rischio

    Come si può affrontare correttamente il rischio, grazie anche all’avvento delle nuove tecnologie digitali, per consentire alle...