L’ultima frontiera della meccatronica è in Tunisia

Novation City, il Parco tecnologico di Sousse, a pochi chilometri da Tunisi, è un punto di riferimento internazionale per il comparto anche grazie all’intervento italiano

Pubblicato il 22 ottobre 2019

Con circa 100 realtà tra aziende insediate e partner, una superficie di circa 240 ettari, 2 centri di ricerca sulla meccatronica e 1 scuola di ingegneria che forma annualmente più di 1200 studenti, Novation City è diventato il punto di riferimento tunisino per il settore della meccatronica e dell’industria 4.0 in particolare per i settori dell’automotive, dell’aeronautica e della robotica.

Tra le “invenzioni” che hanno preso vita all’interno di questo circuito imprenditoriale e di ricerca in continua evoluzione c’è Etouch-bot, il robot di telepresenza progettato per l’assistenza agli anziani in casa di riposo e considerato tra i 10 robot di telepresenza più famosi al mondo. Etouch-bot è nato come risposta all’invecchiamento progressivo della popolazione mondiale, in particolar modo di quella occidentale, e alla carenza graduale di figure professionali che si prendano cura degli anziani all’interno dei centri di assistenza. Questo innovativo robot badante fornisce, infatti, telepresenza, monitoraggio continuo e tele-vigilanza, permettendo inoltre al medico curante di connettersi e interagire con il paziente in modo da poter fare una diagnosi preliminare da remoto e in tempo reale. Etouch-bot è stato ideato e realizzato da Enova Robotics, grazie alla stretta sinergia con Novation City, che ha messo a disposizione dell’impresa tunisina tecnologie, infrastrutture e know how nel campo della robotica.

Oggi Novation City gestisce 3 aree d’insediamento industriale d’eccellenza e di nuova generazione: la “Città meccatronica”, concepita per la formazione, la ricerca e lo sviluppo di prodotti e soluzioni innovative in ambito informatico, meccanico, elettrico ed elettronico. La “Business city”, il primo parco intelligente tunisino dedicato ai servizi per lo sviluppo degli affari e la commercializzazione dei prodotti. La “Città industriale”, destinata all’insediamento di aziende multi settore e servizi.
In un Paese in continuo sviluppo come la Tunisia, dove la meccatronica è uno dei comparti traino dell’economia, Novation City non è quindi soltanto un polo di interesse per le aziende del territorio ma anche un interlocutore autorevole per gli investitori stranieri, a cominciare da quelli italiani, per lo sviluppo di partenariati commerciali, industriali e joint venture.

E proprio dall’Italia è arrivato un importante contributo alla crescita del Parco e delle sue aziende. Un’associazione temporanea di imprese, che comprende anche i Parchi tecnologici piemontesi Environment Park di Torino e Bioindustry Park di Ivrea, stanno infatti partecipando a una missione finalizzata ad accompagnare i Cluster tecnologici tunisini (oltre a quello di Sousse, anche il Polo tessile, quello agroalimentare e quello della chimica) nel loro percorso di sviluppo attraverso un trasferimento di competenze in ambito di strategie gestionali, finanziarie ed economiche.



Contenuti correlati

  • Migliorare il monitoraggio dell’infrastruttura IT e IoT

    La sede francese di Engie Solutions, gruppo energetico mondiale che opera nei settori della produzione e distribuzione di gas naturale, energie rinnovabili e servizi, è recentemente passata dal sistema di monitoraggio PRTG Network Monitor – che utilizzava...

  • Tre buone ragioni per effettuare il monitoraggio olistico nell’IT industriale

    Da qualche anno la digitalizzazione sta guidando la trasformazione radicale dell’IT industriale. I dati provenienti dalle macchine e dalla loro automazione hanno assunto un’importanza rilevante per l’intera azienda e le macchine sono oggi più connesse. Questo influisce...

  • Segula Mikajaki EyeLib
    Diagnosi oftalmica intelligente e automatizzata con Segula e Mikajaki

    Mikajaki, startup svizzera specializzata in oftalmologia, sta collaborando con il gruppo di ingegneria Segula Technologies per sviluppare la prima serie operativa di EyeLib, un’innovativa stazione diagnostica automatizzata che promette di rivoluzionare la gestione del crescente numero di...

  • Prossimo traguardo: la Società 5.0

    Un nuovo modello di sviluppo amplia il concetto di Industria 4.0 ed estende la digital transformation a tutti gli ambiti della società. Tecnologie come IoT, IA, Robotica e Big Data a servizio di un sistema umano-centrico, imperniato...

  • Creare strategie di produzione moderne con i cobot

    Conosci già la linea di produzione cobot di Bruker Alicona? Le sue soluzioni cobot combinano bracci robotici a 6 assi con un robusto sensore ottico di misura 3D per fornire tracciabilità e misure ripetibili ad alta risoluzione,...

  • I cobot per la logistica

    Sanofi, azienda francese, ha implementato sette cobot UR10 nelle operazioni di pallettizzazione. Vantaggi ergonomici e di produttività hanno convinto l’azienda a proseguire ulteriormente nel percorso di automatizzazione collaborativa Leggi l’articolo

  • Comau e Siemens: approccio innovativo per una facile programmazione dei robot

    Comau ha realizzato la Comau Next Generation Programming Platform, un protocollo che implementa lo standard di comunicazione Uniform Robotics Data Interface (URDI) semplificando la programmazione dei robot. Questa soluzione favorisce l’integrazione completa fra la gamma di robot...

  • L’impegno di Mitsubishi Electric nella formazione dei talenti di domani

    In Italia vi è un’elevata richiesta di competenze specialistiche da parte delle aziende che si rivolgono al mondo accademico per l’inserimento di nuove risorse. Mitsubishi Electric promuove da anni diverse attività didattiche che mirano a fornire a ragazzi/e...

  • Innovazione robotica per rispondere alla sfida alimentare

    La 1ª tappa del percorso di valorizzazione della Carta delle Idee della Robotica Collaborativa che Universal Robots ha presentato, con un messaggio del ministro dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa, lo scorso 14 aprile. Un documento che raccoglie...

  • La robotica collaborativa fuori dalla fabbrica: evento online giovedì 1 luglio

    “Dare gambe alle idee”, questo l’obiettivo con cui si era conclusa, lo scorso 14 aprile, la presentazione del manifesto redatto da Universal Robots insieme a 12 dei maggiori esperti di robotica del Paese. Fornire azioni e strumenti...

Scopri le novità scelte per te x