Le soluzioni Bosch Rexroth aiutano Davos a essere più efficiente

Pubblicato il 12 dicembre 2019

Da piccolo calzaturificio del Montebellunese nato nel 1955 e specializzato nella produzione di scarponi da montagna, suole in gomma e stampaggio, oggi Davos è una realtà con un fatturato di circa 24 milioni di euro, diffusa a livello nazionale, con un export che pesa circa il 33%.

Il core business di Davos è rappresentato da lastre in gomma Thunit, compatte o espanse, per la realizzazione delle suole. Marchio di proprietà Davos, Thunit è un materiale unico, ideale alternativa al cuoio, con un rapporto qualità prezzo ottimale.

Dietro ogni prodotto Davos si riscontra la qualità delle lastre, anche eco-compatibili (per calzature con tacchi e per la riparazione destinate ai principali distributori per intersuole o per nicchie di mercato), la varietà delle verniciature, l’assortimento delle mescole per applicazioni industriali, che cambiano per densità, durezza, resistenza all’abrasione, al calore e agli idrocarburi.

In costante crescita anche il business relativo alle suole in gomma, che determina una fetta importante del fatturato di Davos: sono in continuo e rapido sviluppo nuove collaborazioni commerciali con importanti brand italiani e stranieri di scarpe per differenti attività sportive.

In un mercato in continuo fermento come quello della moda calzaturiera, il livello di innovazione tecnologica di un’azienda rappresenta la chiave fondamentale per rimanere competitiva: questo significa attenzione agli strumenti, ai mezzi, alla formazione degli addetti. Ogni prodotto viene testato, perché sia compliant alle normative se parliamo di sostanze potenzialmente nocive; è completamente riciclabile e riutilizzabile al 100%. La qualità è il punto di forza di Davos.

La necessità di una maggiore flessibilità nelle fasi di produzione, velocità di rotazioni e di frizione variabili e diverse a seconda delle tipologie di mescole (chiare e scure), unita alla richiesta da parte della clientela di prodotti più performanti e tecnologicamente all’avanguardia, hanno portato nel 1998 all’acquisto dei primi motori idraulici per mescolatore aperto dalla ditta Hägglunds, acquisita da Bosch Rexroth nel 2008).

Negli anni successivi sono stati acquistati altri azionamenti e motori idraulici per mescolatori aperti. Questo processo di implementazione è terminato nel 2018, finalizzato a gestire in modo continuativo e senza problemi i nuovi prodotti fabbricati con nuove tipologie di polimeri.

Tra i vantaggi offerti degli azionamenti diretti Rexroth, che comprendono un motore idraulico e un’unità di azionamento flessibile supervisionata da un sistema di controllo e monitoraggio, si evidenziano la silenziosità a bordo macchina, l’adattabilità, l’affidabilità e l’efficienza nella manutenzione, ma soprattutto la velocità di arresto in emergenza che innalza gli standard richiesti per legge. Meno di 10 gradi invece dei 57 previsti dalla normativa. Un‘altra caratteristica è la modularità, che permette di preservare l’investimento iniziale.

“Data l’evoluzione del mercato e vista la specificità delle nostre soluzioni tecniche, è fondamentale tenere elevato il livello di programmazione e la manutenzione delle macchine. Avevamo bisogno di un partner affidabile per poter contare su due linee versatili, con mescolatori aperti e motori idraulici – commenta Fabio Piccolo, titolare di Davos.

Attualmente Davos si sta concentrando sull’internalizzazione dell’offerta e su alcune lavorazioni specifiche quali: la microporosa (anche verniciata con verniciature termosensibili) per la realizzazione di suole leggere flessibili e facilmente lavorabili;  il Thunit, adatto a varie esigenze e tipologie di calzature, grazie a continue sperimentazioni sulla mescola e finitura; il simil cuoio, mescola in gomma con aspetto estetico molto simile al cuoio; la gomma tecnica speciale, pensata per il mercato climbing e del trekking, dagli elevati livelli prestazionali.



Contenuti correlati

  • Acimall Confindustria macchine Emanuele Orsini Enrico Aureli
    Nasce Confindustria Macchine con Acimall, Acimac, Ucima e Amaplast

    L’assemblea degli associati Acimall, realtà confindustriale che rappresenta i produttori italiani di tecnologie per il settore del legno e l’industria del mobile, tenutasi lo scorso 3 giugno a Baggiovara (Modena) presso la sede delle associazioni ‘consorelle’ Acimac...

  • Faulhaber_Stiwa
    Assemblaggio di piccoli componenti preciso e a tutta velocità con i motori di Faulhaber

    L’automazione compatta è un sistema meccatronico che esegue in modo autonomo tutta una serie serie di passaggi produttivi consecutivi. Il termine compatto si riferisce alle piccole dimensioni, nell’ordine del millimetro e del centimetro, dei prodotti da lavorare....

  • Macchine… che parlano

    Si chiama ACF 65A0 la termoformatrice per la produzione di imballaggi basata integralmente sull’utilizzo di CTRLX Automation, grazie al quale può comunicare tutti i dati di funzionamento e diagnostica Grazie all’utilizzo della piattaforma software ideata da Bosch...

  • Nidec Drives: nuovo protagonista nel mondo del drive

    Control Techniques e KB Electronics, aziende parte di Nidec Group, annunciano di aver intrapreso un percorso di rebranding. A partire dal 1° maggio e, con effetto immediato, le due aziende sono presenti sul mercato come Nidec Drives....

  • Nord DriveSystems IFAT 2024
    Azionamenti Nord DriveSystems per il trattamento delle acque reflue

    Distribuzione di acqua potabile, trasporto di acque reflue, circolazione di fanghi attivi: pompe, sistemi di miscelazione e agitazione svolgono compiti importanti nella tecnologia ambientale. Devono soddisfare requisiti elevati: sono richieste alte prestazioni, robustezza, disponibilità, affidabilità, longevità e...

  • La tecnologia industriale che porta nel futuro

    Bosch Rexroth ha da poco festeggiato i suoi 70 anni in Italia, confermandosi come una presenza fondamentale per lo sviluppo delle tecnologie di automazione idraulica e di produzione industriale. Di seguito, si ripercorre la storia di un...

  • A SPS Italia 2024: soluzioni Panasonic per packaging, alimentare e lavorazione metallo

    Il pacchetto motion di Panasonic viene utilizzato con successo dagli OEM di diversi settori industriali che richiedono profili di movimento complessi. Come ad esempio nel settore alimentare, per la realizzazione di un’affettatrice automatica da 22 assi, migliorandone la precisione di taglio,...

  • 1954-2024: i 70 anni di Bosch Rexroth in Italia

    Oggi 15 marzo 2024 Bosch Rexroth festeggia i 70 anni di presenza in Italia. 70 anni di storia Nella storia di Bosch Rexroth Italia è riflesso l’emozionante percorso dello sviluppo industriale tricolore e l’evoluzione delle tecnologie che...

  • Bosch Rexroth AMR robot inralogistica
    I robot AMR di Bosch Rexroth automatizzano l’intralogistica aziendale

    CMD, realtà globale del mondo automotive, grazie ai robot AMR di Bosch Rexroth rende più sicura ed efficace la fase di trasporto del materiale primario dal magazzino alle linee di produzione. L’urgenza di automatizzare i sistemi di...

  • Trituratori più efficienti con i motori idraulici a pistoni radiali di Bosch Rexroth

    I motori idraulici a pistoni radiali Hägglunds di Bosch Rexroth trovano il loro impiego ideale laddove si manifesti la necessità di far ruotare alberi a bassa velocità (da 0 fino a centinaia di giri al minuto), fornendo...

Scopri le novità scelte per te x