Le novità di Schmersal Italia a SPS IPC Drives

Pubblicato il 4 aprile 2016

Le più recenti innovazioni nell’ambito della tecnologia di sicurezza saranno il cuore pulsante dello stand Schmersal Italia a SPS Drives Italia (Pad. 3 – D062) alla fine di maggio.

Le soluzioni di sicurezza presentate da Schmersal Italia soddisfano i requisiti della ISO 14119 e fra queste spiccano gli interblocchi e interruttori di sicurezza elettromagneti a codifica alta.

La nuova elettroserratura di sicurezza AZM400 è composta da un’unità di ritenuta dotata di sistema di sensori, perno di blocco servoassistito e attuatore. Presenta una forza di ritenuta di 10.000 N, caratteristica unica sul mercato. Grazie alla forza di ritenuta potenziata, questa elettroserratura è particolarmente adatta ad applicazioni su porte pesanti e di grandi dimensioni anche perché assicura blocco e sblocco affidabili anche in condizioni gravose.

La nuova serie Schmersal Protect SRB-E, certificata Tüv, si adatta ad un’ampia gamma di possibili applicazioni con solo 8 modelli di base. Ogni modulo può essere configurato in modo da adattarsi fino a 11 diverse applicazioni attraverso un elemento di facile utilizzo. Questa serie è adatta al monitoraggio di tutti i sensori standard di sicurezza e dei dispositivi elettromeccanici di sicurezza.

La nuova divisione tec.nicum del Gruppo Schmersal, fondata all’inizio del 2016, è formata da Functional Safety Engineers che creano un network di consulenza sul piano globale. Gli esperti di tec.nicum supportano i costruttori di macchine e gli operatori in merito a tutti gli aspetti legati alla sicurezza del macchinario e alla sicurezza industriale, indipendentemente dal dispositivo o dal produttore. Il portafoglio di servizi di tec.nicum include Tec.nicum academy (corsi e formazione), Tec.nicum consulting (servizi di consulenza), tec.nicum engineering (pianificazione tecnica), tec.nicum integration (esecuzione e implementazione).

La norma ISO 14119 prevede, fra i vari requisiti, misure che proteggano i dispositivi da potenziali tentativi di manipolazione (manipulation protection) da parte dell’operatore (fra gli altri tentativi di bypass o spegnimento dei dispositivi di sicurezza). Questo requisito non è soddisfatto dagli interruttori elettromeccanici di sicurezza serie AZ 16 e AZ 17 né dalle elettroserrature di sicurezza and the AZM 161 e AZM 170. Per questo motivo queste serie prodotto sono ora disponibili con opzioni di codifica individuale con più di 1.000 diverse varianti possibili, il che le rende di fatto soluzioni con un livello di codifica “alto”.

La protezione anti-manipolazione è assicurata inoltre utilizzando la serie di sensori di sicurezza Schmersal RSS, come fra gli altri RSS 16 o RSS 260. In questi dispositivi di sicurezza senza contatto sensore e relativo target comunicano attraverso tecnologia RFID. Sulla base di questo principio sono state create diverse varianti (codifica standard, codifica individuale e codifica individuale reimpostabile).



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x