Le 6 vincitrici della quinta edizione di Amazon Women in Innovation

Dal 2018 - anno di inizio del progetto - a oggi, sono 19 le giovani meritevoli premiate con una borsa di studio della durata di 3 anni, del valore di €6.000 all’anno

Pubblicato il 19 agosto 2023

Le giovani meritevoli che si sono aggiudicate la vittoria della V edizione di “Amazon Women in Innovation” sono:

  1. Elena Basteris, studentessa di Ingegneria Informatica al Politecnico di Torino,
  2. Federica Panico, studentessa del corso di Ingegneria Informatica presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II,
  3. Micaela Perlini, studentessa di Ingegneria Matematica al Politecnico di Milano,
  4. Beatrice Proietti, studentessa del corso di Ingegneria Informatica presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata,
  5. Cecilia Tumminello, studentessa di Ingegneria Informatica presso l’Università degli Studi di Palermo,
  6. Eliza Zurru, studentessa di Ingegneria, Informatica Elettronica e Telecomunicazioni presso l’Università degli Studi di Cagliari.

“Amazon Women in Innovation” mira ad aiutare le giovani studentesse di discipline STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) ad avere successo nell’economia digitale ed essere d’esempio per le tante altre ragazze che vogliono intraprendere questi percorsi di studi. La borsa di studio, che si inserisce nel programma di Amazon nella Comunità – a supporto della crescita delle nuove generazioni nel mondo digitale – ha una durata di 3 anni e consiste in un finanziamento di 6.000 euro all’anno alle 6 studentesse degli atenei italiani coinvolti.

Le vincitrici sono state selezionate in base a parametri di merito e di reddito, come specificato nei relativi bandi di gara. Oltre a supportare economicamente le studentesse, Amazon metterà a loro disposizione una mentor, ossia una manager di Amazon che possa aiutarle a sviluppare competenze utili per il lavoro futuro come, ad esempio, le tecniche per creare un curriculum efficace o affrontare un colloquio di lavoro.

Chi sono le vincitrici della V edizione di “Amazon Women in Innovation”

Elena Basteris, sulle orme del padre, studia Ingegneria Informatica al Politecnico di Torino e sogna un lavoro che le permetta di coniugare le sue due grandi passioni: lo studio delle materie scientifiche e la possibilità di viaggiare.

Federica Panico è al primo anno di Ingegneria Informatica presso la sede di San Giovanni a Teduccio dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e, una volta conclusa la laurea breve, ha già in mente di continuare il suo percorso di studi specializzandosi nel settore dell’intelligenza artificiale.

Micaela Perlini, un DNA da scienziata, frequenta il corso di Ingegneria Matematica del Politecnico di Milano e non vede l’ora di intraprendere una carriera internazionale. Beatrice Proietti è al primo anno di Ingegneria Informatica all’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, a Roma, e sogna di intraprendere una carriera nel settore dell’automazione o del machine learning.

Cecilia Tumminello, iscritta al corso di Ingegneria Informatica all’Università degli Studi di Palermo, è appassionata di cybersecurity e, in futuro, le piacerebbe occuparsi di ricerca e sviluppo in una grande azienda.

Elisa Zurru, studentessa di Informatica Elettronica e Telecomunicazioni all’Università degli Studi di Cagliari, è da sempre affascinata dalla possibilità di unire la tecnologia alla creatività e, in futuro, le piacerebbe lavorare a stretto contatto con l’intelligenza artificiale.

Le storie delle vincitrici, tutte diverse tra loro, sono accomunate da una naturale passione per le materie scientifiche, grandi aspirazioni e l’opportunità di arricchire ulteriormente il proprio percorso anche grazie alle borsa di studio messa a disposizione da Amazon.

“Amazon Women in Innovation”: dal 2018 a oggi

“Amazon Women in Innovation” nasce nel 2018 e, per il quinto anno consecutivo, continua a supportare e incentivare le giovani studentesse universitarie appassionate di materie STEM. Quest’anno, con l’aggiunta dell’Università degli Studi di Palermo e dell’Università Federico II di Napoli, coinvolge sei Atenei, a conferma del successo riscontrato nel corso delle precedenti edizioni. Con le premiazioni annunciate oggi, dal 2018 il progetto ha premiato 19 giovani meritevoli attraverso l’erogazione di 19 borse di studio.

Fonte foto Pixabay_StartupStockPhotos



Contenuti correlati

  • Formlabs stampa 3D macchine da caffè Gise Caffè
    Stampa 3D Formlabs per le macchine da caffè di Gise Caffè

    Il team di Gise Caffè ha impiegato tecniche di progettazione e produzione tradizionali unite a tecnologie innovative come la stampa 3D di Formlabs per sviluppare il proprio sistema chiuso brevettato che permette di creare un caffè di...

  • Le potenzialità della AI in produzione nell’evento Altair del 20 giugno

    Altair, realtà attiva nella computational intelligence, annuncia ATCx AI for Engineers, evento globale a tema Intelligenza Artificiale (AI) che si terrà virtualmente giovedì 20 giugno 2024. L’evento globale riunirà ingegneri di progettazione, simulazione e produzione di tutto...

  • ITac@: il progetto che ha formato 180 donne, tra i 18 e i 50 anni, con competenze digitali e trasversali, ora disponibili per un inserimento lavorativo

    Informatica di base, strumenti di produttività (excel, word, power point ecc.), HTML, CSS, Javascript, No Code-Low Code (siti web e app, CRM, Analytics), React, Excel Avanzato, Social Media Management, WordPress, Canva, PHP: sono i percorsi di formazione...

  • Premio GammaDonna: aperte le selezioni della XX edizione

    Aperte le selezioni per la XX edizione del Premio GammaDonna, riconoscimento che mira a ridurre il gender gap sostenendo l’imprenditoria femminile innovativa. C’è tempo fino al 4 giugno per candidarsi e partecipare al road-show che toccherà le città di Roma,...

  • Ridurre il consumo di aria compressa

    Obiettivo: individuare le perdite per eliminarle in modo semplice e strutturato. Festo e GMM effettuano un revamping dei sistemi dello storico produttore di cioccolato Venchi, così da aumentare il risparmio energetico e diminuire la CO₂ Con oltre...

  • Innovazione, collaborazione e sostenibilità

    Festo guida la trasformazione verso un futuro sostenibile, offrendo soluzioni all’avanguardia per l’automazione industriale Il mercato attuale presenta sfide significative, come le rapide evoluzioni tecnologiche e gli scenari normativi in continua evoluzione. Le aziende devono dimostrare grande...

  • Leo Pillon Fortitude STEM parità di genere
    Discipline STEM, la parità di genere è ancora un miraggio

    Continua l’impegno del Gruppo Fortitude per favorire la crescita della presenza femminile nel proprio ambito di riferimento. Proprio in quest’ottica si rinnova la partnership della holding nata con lo scopo di affrontare le sfide della digital trasformation,...

  • Il progetto ‘Women in Cyber’ di SentinelOne

    SentinelOne è da sempre impegnata nella gestione di assunzioni mirate e orientate a soddisfare le esigenze di crescita dell’azienda, privilegiando in primis il rispetto dei valori e, subito dopo, le competenze, il talento, l’esperienza e l’attenzione al...

  • L’elettronica è donna, parola di MAS elettronica

    Negli ultimi anni, il mondo dell’elettronica ha assistito a una significativa crescita favorita sia dall’evoluzione delle tecnologie tradizionali, sia dall’avvento dell’AI. Tuttavia, è sempre bene ricordarlo, alla base dell’innovazione c’è sempre lo “human touch”, poiché nessuna tecnologia,...

  • Fanuc alla fiera Didacta 2024 per promuovere la robotica nelle scuole

    Il mismatch tra domanda e offerta di lavoro è costato all’Italia 38 miliardi di euro solo nel 2022. L’attuale offerta formativa complessiva potrebbe riuscire a soddisfare solo il 60% della domanda potenziale nel prossimo quinquennio, con una...

Scopri le novità scelte per te x