Ridurre il consumo di aria compressa

Dalla rivista:
Automazione Oggi

 
Pubblicato il 10 maggio 2024

Obiettivo: individuare le perdite per eliminarle in modo semplice e strutturato. Festo e GMM effettuano un revamping dei sistemi dello storico produttore di cioccolato Venchi, così da aumentare il risparmio energetico e diminuire la CO₂

Con oltre 350 ricette di cioccolato, 90 gusti di gelato e una notorietà internazionale, Venchi è presente con più di 180 cioccogelaterie in tutto il mondo, bilanciando esperienza e innovazione. Nata nel 1878 a Torino, Venchi ha trasformato il made in Italy in ‘experienced like in Italy’ per “offrire momenti di gioia e di benessere quotidiano” come racconta Mirko Garbero, technical director & plant manager Venchi. “Per questo i valori che ci guidano sono Allegrissimo, Buonissimo e Verissimo, che descrivono la nostra creatività, i nostri ingredienti genuini e l’impegno verso la nostra tradizione”.

Qualità è sinonimo di innovazione e sostenibilità

Venchi è conosciuta per l’attenzione dedicata alla qualità dei suoi prodotti, che si riscontra nell’utilizzo di “ingredienti selezionati con cura e nel seguire rigorosi standard di produzione per garantire che cioccolato e gelato siano tra i migliori del settore” prosegue Garbero. “Siamo orgogliosi della nostra storia nel settore, e a questa radice tradizionale uniamo la voglia di innovare, introducendo nuovi gusti e prodotti per soddisfare le esigenze dei nostri clienti in tutto il mondo”. L’azienda cura l’aspetto innovativo in ogni sua componente, dalle ricette all’esperienza presso i negozi, preoccupandosi “dell’ambiente e impegnandosi a ridurre l’impatto ambientale delle sue operazioni, utilizzando ingredienti sostenibili e promuovendo pratiche commerciali responsabili. Significativa è l’esperienza con Festo, che ci ha accompagnato lungo il percorso all’insegna della sostenibilità, con l’obiettivo di creare efficienza nell’impianto produttivo” continua Garbero. La collaborazione tra Venchi e Festo nasce da alcune consulenze tecniche legate al revamping di impianti. “Durante lo svolgimento di questi progetti sono stati esposti i servizi che Festo può fornire agli utilizzatori finali, come la ricerca fughe. Relativamente a questo servizio, abbiamo constatato la necessità di ridurre il consumo di aria compressa agendo sulla riduzione delle perdite” racconta Manuele Rudino, engineering & maintenance manager Venchi.

Intervenire sulle perdite di aria compressa

La necessità di Venchi era quella di intervenire sulle perdite di aria compressa, per ridurre il consumo dello stabilimento con conseguente risparmio energetico e diminuzione del carbon foot print. Il progetto, quindi, prevedeva di eseguire un controllo generale dei vari sistemi che presentavano tecnologie di base diverse e, in alcuni casi, componenti usurati. Per rispondere al meglio alle esigenze dell’azienda è stato fondamentale il coinvolgimento di GMM Group, parte del gruppo Axel Johnson International, che dal 2016 propone un servizio di ricerca perdite ed efficientamento dell’impianto pneumatico con un approccio tailor-made che risponde alle esigenze del cliente finale. “Oggi, oltre al ruolo di official partner per consulenza e distribuzione componenti, GMM Group è il primo energy services partner Festo” racconta Gianluigi Grasso, key account end user food&packaging Festo. “Il lavoro di squadra portato avanti da Dario Lauria, head of pneumatic automation & energy efficiency services di GMM Group, e Mario Barbato, referente energy saving service Festo, ci ha permesso di capire con precisione le esigenze del cliente e offrire loro una soluzione su misura”.

Energy saving service per la ricerca perdite

L’attività di ricerca perdite è stata effettuata su componenti pneumatici “usando come vettore gli ultrasuoni con frequenza compresa tra i 20 kHz e i 40 kHz, tipici della turbolenza generata dalla fuoriuscita di aria a differente pressione da un foro” spiega Lauria. “Ogni perdita rilevata è stata etichettata con l’indicazione dell’entità della perdita, l’urgenza di riparazione e un QR code per collegarsi al Festo Energy Savings Portal V3 e visionare, in diretta, foto e informazioni delle singole perdite, oltre a monitorare l’avanzamento del progetto complessivo”. Inoltre, il portale è rimasto attivo anche successivamente alla fine dell’attività, così che Venchi potesse gestire la lista delle perdite bonificate e avere un conteggio aggiornato dell’efficientamento ottenuto. Il servizio offerto da GMM ha portato a realizzare una fotografia dello stato attuale degli impianti “e ad acquisire una maggiore consapevolezza riguardo l’importanza di mantenere efficienti gli impianti di aria compressa” continua Grasso. “L’individuazione delle perdite, documentate sia sul portale Energy Saving Service di Festo, sia tramite il report dettagliato di GMM, ha permesso la loro successiva eliminazione da parte dell’azienda in maniera semplice e strutturata. Il risultato ottenuto è un importante risparmio sia dal punto di vista economico sia in termini di riduzione delle emissioni di CO2, oltre all’aumento della produttività delle macchine”. La ricerca fughe e bonifica solitamente viene effettuata durante il normale ciclo produttivo con macchine in funzione. “In quanto esse rendono il ritorno dell’investimento estremamente positivo, anche se il service è parziale. Nel caso di Venchi ci siamo spinti oltre: su specifica richiesta del cliente, abbiamo effettuato un secondo service di ulteriori tre giorni durante un fermo programmato, per analizzare accuratamente le zone non accessibili durante la fase produttiva” precisa Lauria. “Il servizio è stato eseguito tramite una sofisticata attrezzatura con microfono, che ha permesso di rilevare perdite di aria compressa per circa 1.400 l/min” prosegue Rudino. Le perdite di semplice risoluzione, come serraggio o sostituzione di raccordi e tubi, “sono state bonificate già durante il service, coadiuvati dal referente manutentivo di Venchi” conclude Lauria. “Mentre in altri casi, dove c’era la possibilità di efficientare l’applicazione, sono stati proposti componenti alternativi che garantissero la medesima funzione e al contempo un consumo energetico ridotto”.

Festo – www.festo.com

Scarica il pdf



Contenuti correlati

  • Aeronautica e Spazio: nei prossimi 3-5 anni attesa un’accelerazione inedita di molte professioni

    È stato presentato nella sede dell’Agenzia Spaziale Italiana il rapporto “Gi Group Star Matrix: Trend Evolutivi e Futuro delle Professioni nei settori Aeronautica e Spazio”. Il convegno, organizzato da ASI e Gi Group Holding, ha visto la...

  • LEM OLCI Sensor - FRS
    Sensori di corrente coreless LEM a risparmio energetico

    I sensori Olci (Open Loop Coreless Integral) sono in grado di misurare elevate correnti DC da 2 kA fino a 42 kA senza limitazioni di corrente di picco, sono dotati di un’ampia apertura per la misurazione accurata...

  • Formlabs stampa 3D macchine da caffè Gise Caffè
    Stampa 3D Formlabs per le macchine da caffè di Gise Caffè

    Il team di Gise Caffè ha impiegato tecniche di progettazione e produzione tradizionali unite a tecnologie innovative come la stampa 3D di Formlabs per sviluppare il proprio sistema chiuso brevettato che permette di creare un caffè di...

  • Le potenzialità della AI in produzione nell’evento Altair del 20 giugno

    Altair, realtà attiva nella computational intelligence, annuncia ATCx AI for Engineers, evento globale a tema Intelligenza Artificiale (AI) che si terrà virtualmente giovedì 20 giugno 2024. L’evento globale riunirà ingegneri di progettazione, simulazione e produzione di tutto...

  • Remira supply chain sostenibilità
    Come rendere la supply chain sostenibile in 4 step

    Eventi meteorologici estremi come inondazioni, uragani e siccità, sono ormai sempre più frequenti. A causa proprio di questi ultimi, le catene di approvvigionamento subiscono gravi interruzioni che comportano tempi di consegna più lunghi, costi più elevati e...

  • Visti a SPS Italia 2024

    Tante sono le aziende che la redazione di Automazione Oggi ha visitato durante SPS Italia 2024, manifestazione realizzata da Messe Frankfurt Italia in collaborazione con Anie Automazione, tante le persone che ha incontrato… impossibile contenerle tutte in un video. Ma a...

  • Innovazioni digitali per un futuro sostenibile: Siemens a SPS Italia 2024

    Siemens sarà tra i protagonisti dell’edizione 2024 di SPS Italia, in programma dal 28 al 30 maggio a Fiere di Parma. La fiera per l’industria intelligente, digitale e sostenibile, nata nel 2011, è l’appuntamento annuale per confrontarsi...

  • Rinascimento digitale: l’alleanza per un futuro digitale e sostenibile

    Una grande alleanza globale, che promuove lo scambio delle informazioni e il confronto tra esperti di discipline diverse, per aiutare persone, aziende e ambiente ad affrontare le sfide del terzo millennio, in una visione prospettica stimolata dalle...

  • RS Italia è in cima alla classifica delle imprese responsabili e sostenibili

    La certificazione Platinum colloca RS Italia nell’1% delle aziende più sostenibili. Il rating è stato elaborato da EcoVadis, la principale piattaforma collaborativa per la valutazione delle performance aziendali nel campo dello sviluppo sostenibile, che ha valutato ogni...

  • Tecnologia e sostenibilità

    Da Industria 4.0 ora traghettiamo verso Transizione 5.0 il cui punto fermo è la sostenibilità ambientale: un passo importante verso un futuro industriale intelligente, collaborativo e a impatto zero. Un futuro che vede digitale e sostenibilità alleate...

Scopri le novità scelte per te x