L’automazione nelle PMI italiane: una survey di EMG Acqua per Consorzio P.I. (Profibus e Profinet) Italia 

Consorzio Profibus e Profinet (P.I.) Italia ha reso disponibile la ricerca di mercato intitolata “L’automazione nelle medie e grandi imprese italiane” condotta da Fabrizio Masia, Direttore Generale & Partner di EMG Acqua

Pubblicato il 18 novembre 2020

La survey “L’automazione nelle medie e grandi imprese italiane”, condotta da Fabrizio Masia, Direttore Generale & Partner di EMG Acqua, su richiesta di Consorzio Profibus e Profinet (P.I.) Italia, è stata predisposta analizzando e intervistando un campione di 150 responsabili tecnici di aziende, fra imprese manifatturiere, produttori di macchinari e realtà attive nell’automazione di processo, con più di 50 addetti. Inoltre, la ricerca è stata suddivisa in quattro macro aree con l’obiettivo di dare una overview il più possibile completa del business delle imprese nel 2020 e delle prospettive per il prossimo anno; conoscere il grado di consapevolezza del ruolo e dell’importanza dell’automazione all’interno della specifica realtà imprenditoriale; analizzare il livello di conoscenza del Consorzio P.I. e, di conseguenza, valutare l’efficienza delle tecnologie fornite, ovvero Profibus, Profinet e IO-Link, ed esprimere a riguardo un giudizio di più o meno soddisfazione.

“Abbiamo deciso di affidare a EMG Acqua questa indagine di mercato perché ci siamo resi conto che i dati, anche numerosi, che ci vengono periodicamente illustrati dal PI International, l’associazione che si fa promotrice delle tecnologie Profibus, Profinet e IO-Link a livello mondiale, mostrano lo status della tecnologia con una prospettiva globale” ha spiegato Giorgio Santandrea, Presidente del Consorzio P.I. Italia. “Volevamo quindi mettere sul campo un’analisi specifica per il mercato italiano e comprendere il rapporto effettivo esistente tra medie e grandi imprese e i protocolli di comunicazione messi a disposizione dalla realtà consortile”.

Santandrea ha sottolineato come la crescita dell’utilizzo delle tecnologie promosse da Consorzio P.I. sia positiva e costante: “Nel 2019 sono stati installati 6,2 milioni di nodi Profinet, +21% rispetto al 2018, e 1,9 milioni di nodi Profibus. Per quanto attiene IO-Link, si conferma la tecnologia di riferimento per il collegamento bordo macchina con l’installazione nel 2019 di 4,6 milioni di nodi, +39% rispetto al 2018″.

Masia ha confermato questo trend positivo per l’Italia illustrando come il 70% del campione analizzato abbia dichiarato di conoscere Consorzio P.I. e come il 27% del restante 30% sia interessato a ricevere informazioni relative alla realtà consortile. “Le aziende intervistate hanno inoltre evidenziato il proprio grado di soddisfazione nell’utilizzo dei protocolli di comunicazione pari a una media di 8,30 su una scala da 1 a 10 e pari a 7,82 per quanto concerne il rapporto tra prodotto e relativo costo” ha sottolineato Masia. “I dati emersi dalla ricerca sono certo gratificanti per il Consorzio e i risultati sono ottimi tenendo in considerazione quanto l’automazione sia un aspetto impattante sulle imprese prese in esame. Infatti, il 71% del campione ha indicato molto alto il livello di automazione presente nella propria realtà”.

“Le risposte fornite da questo campione ampio e variegato dimostrano come le tre tecnologie del Consorzio P.I., Profibus, Profinet e IO-Link, siano ben note al mercato italiano” ha concluso Santandrea. “Siamo dunque soddisfatti di questi dati e, guardando al futuro, ci permettono di individuare in quale direzione dobbiamo andare per poter approfondire ulteriori temi, per esempio quello della cybersecurity, e soddisfare le esigenze emergenti del mercato”.

Survey_Mercato automazione_Abstract



Contenuti correlati

  • Allianz survey: 8 aziende su 10 fiduciose sulle esportazioni: arriverà il sole dopo la tempesta

    Dalla pandemia all’invasione dell’Ucraina, fino alle riaccese tensioni in Medio Oriente, il susseguirsi di crisi ha creato un ambiente complicato e incerto per gli esportatori. Il 2024 potrebbe portare un po’ di luce e consentire di vedere...

  • Industrial Ethernet e i suoi ‘fratelli’

    Profinet, Ethernet/IP, Powerlink, CC-Link IE, Ethercat, solo per citarne alcuni, sono gli standard Industrial Ethernet che si ‘contendono’ il primato nel campo della comunicazione industriale. Quale soluzione scegliere? L’evoluzione dell’ambiente industriale è stata significativamente influenzata dall’introduzione dell’Ethernet...

  • Soluzioni di azionamento indipendenti per l’automazione

    Profinet è uno standard per la comunicazione industriale concepito come tecnologia “neutra”, il cui scopo è garantire la connettività e l’interoperabilità tra componenti, anche di diversi fornitori, attraverso le certificazioni. Si tratta di una soluzione impiegata anche per...

  • Gestire oli e refrigeranti proteggendo l’ambiente

    I sensori intelligenti di ifm sono il cuore di un innovativo evaporatore sottovuoto creato da un’azienda tedesca per gestire il trattamento fluidi lubrificanti e di raffreddamento esausti in modo efficiente, sia in termini di abbattimento dei costi,...

  • Ulmer Schokoladen e CoreTigo migliorano la produzione del cioccolato con l’automazione industriale wireless

    Alla ricerca di nuove modalità per potenziare le proprie linee di produzione, Ulmer Schokoladen si è rivolta a CoreTigo per utilizzare la sua soluzione IO-Link Wireless nell’automazione dei processi di produzione. Le linee di produzione flessibili di...

  • Consorzio PI Italia al SAVE 2024

    Il Consorzio PI Italia ha partecipato al SAVE di Bergamo con il proprio stand. Per l’edizione 2024 il Consorzio ha anche portato in fiera l’intervento del professor Paolo Ferrari di CSMT Innovative Contamination Hub, che ha tenuto...

  • Famiglia di sensori di distanza compatti serie R20x da Pepperl+Fuchs

    La tendenza alla miniaturizzazione continua crea una domanda di sensori sempre più potenti con dimensioni della custodia sempre più compatte. Per rispondere a questa domanda di mercato, Pepperl+Fuchs ha inserito i sensori della famiglia R20x in una custodia dal...

  • Cristian Sartori, presidente di Consorzio PI Italia, al microfono di Automazione Oggi

    In occasione del Main Event 2024 di Consorzio PI Italia, incentrato sul tema “Robotica e cybersecurity per un’industria protetta”, Automazione Oggi ha intervistato il presidente Cristian Sartori sul futuro dell’associazione e delle tecnologie da lei promosse. In...

  • Un’indagine commissionata da Getac mette in evidenza il ruolo della tecnologia rugged

     Getac Technology Corporation, tra i principali produttori di tecnologia rugged, ha annunciato i risultati del report che ha commissionato ad IDC dal titolo “Redefining Total Cost of Ownership: Rugged Technologies to Empower Industrial Operation2”, Aprile 2024. I risultati...

  • Motori c.a. a bassa tensione

    Il rallentamento del mercato globale dei motori c.a. a bassa tensione nel 2023 dovrebbe portare a una leggera contrazione dei ricavi nel 2024, con un ritorno alla crescita nel 2025 Secondo una ricerca di Interact Analysis, specialista...

Scopri le novità scelte per te x