La piattaforma Avalon di Sensia semplifica la trasformazione digitale nel settore Oil & Gas

La piattaforma di automazione e digitalizzazione può aiutare le aziende a trarre valore dalle proprie risorse alla velocità, nella quantità e con il budget che rispondono meglio alle loro esigenze

Pubblicato il 22 agosto 2022

Le aziende del settore Oil&Gas saranno in grado di digitalizzare le loro attività in modo molto più semplice e in base alle loro esigenze attraverso l’uso della nuova piattaforma di digitalizzazione e automazione Avalon di Sensia, una joint venture di proprietà di Rockwell Automation e Schlumberger. La piattaforma cloud native fornisce alle aziende del settore Oil&Gas una soluzione preconfigurata e scalabile per implementare strategie digitali. In questo modo, si possono risparmiare tempo, denaro e problemi rispetto alla creazione di una piattaforma digitale personalizzata, selezionando e integrando di tecnologie di diversi fornitori.

La piattaforma Avalon è una versione aggiornata e rebranded della piattaforma ConnectedProduction di Sensia. La sua funzione continua ad essere la stessa, aiutare le aziende del settore Oil & Gas a risolvere le principali problematiche mediante il collegamento digitale delle loro attività. Tuttavia, la piattaforma è anche stata migliorata per ridurre gli ostacoli della digitalizzazione.

Queste nuove e migliorate funzionalità possono aiutare le aziende nelle attività dall’upstream al downstream:

  • Scalabilità in base alle esigenze. La piattaforma Avalon utilizza moduli che permettono agli utenti di iniziare il loro piccolo o grande percorso di digitalizzazione sulla base di fattori come il budget e le esigenze aziendali. Ad esempio, possono inizialmente focalizzarsi su quegli asset che richiedono maggiori interventi di miglioramento e, quindi, aggiungere moduli al fine di espandere il processo di digitalizzazione ad altre risorse.
  • Semplice implementazione. Per implementare una piattaforma di digitalizzazione creata con tecnologie di fornitori diversi possono essere necessari alcuni giorni, ma la piattaforma Avalon può essere realizzata in poche ore. Tutto questo è possibile perché la piattaforma automatizza gli aspetti del processo di installazione.
  • Riduzione dei costi CAPEX. Un modello Platform as a service (PaaS) permette agli utenti di pagare la piattaforma all’utilizzo usando i budget OPEX. In questo modo, si evita il problema di pagare con fondi CAPEX le iniziative digitali.

“Molte aziende del settore Oil&Gas desiderano digitalizzare le loro attività, ma non sono sicure di quale sia l’approccio migliore”, ha dichiarato Saed Adeli, Product Manager di Sensia. “La piattaforma Avalon costituisce una buona base di partenza. Riduce il rischio e il lavoro offrendo tutte le risorse necessarie per digitalizzare, sia che si inizi con una sola risorsa, sia se si tratti dell’intera azienda. Non sono necessarie diverse piattaforme dati, licenze, accordi di servizio o roadmap tecnologiche che possono creare difficoltà nel corso del tempo, e questo ottimizza i processi richiesti per la realizzazione di una strategia digitale di successo nel settore Oil&Gas”.

La piattaforma Avalon è aperta e neutrale nei confronti dei fornitori e permette agli utenti di implementarla senza la necessità di modificare l’infrastruttura esistente e sfruttare gli investimenti già realizzati nel loro percorso digitale. Inoltre, è possibile migrare le attuali app sulla piattaforma o personalizzarle al suo interno per una specifica visualizzazione o esigenze di avvisi e segnalazione di dati.

La piattaforma è cloud agnostica e gli utenti possono implementarla nel modo che risulta migliore per la loro strategia digitale. Può essere ospitata on-premise o su un cloud pubblico o di Sensia. Gli utenti possono anche partire con una opzione cloud e successivamente migrare a un’altra opzione.
Le misure di sicurezza informatica presenti nella piattaforma aiutano gli utenti a proteggere i loro dati e le loro operatività. Queste misure, come i dati crittografati e la limitazione degli utenti e dei servizi a un minimo di permessi necessari, sono applicati in base a un approccio alla sicurezza a livelli di difesa in profondità.



Contenuti correlati

  • Mobilità sostenibile e digitalizzazione

    Le grandi trasformazioni tecnologiche in atto hanno effetti su ogni aspetto della nostra vita e in particolare sulla mobilità. Vincere la sfida della sostenibilità è possibile solo mediante le nuove tecnologie digitali, ma è anche necessaria una...

  • Progress in Motion: l’innovazione come motore dell’automazione moderna

    Quali vostri partner nell’automazione industriale, condividiamo e sviluppiamo tecnologie per affrontare insieme le sfide presenti e future. Dalla generazione e controllo del movimento, alla sensorizzazione dei processi attraverso la comunicazione digitale. Venite a trovarci a SPS Italia...

  • Affidabilità dei sistemi Edge per Farma e Life-Science

    Come RoviSys ha implementato l’Edge Computing di Stratus per eliminare i tempi di inattività e la perdita di dati, far convergere OT/IT e ridurre il FAT/SAT da settimane a giorni per un’azienda del settore life science. Leggi...

  • Minsait assunzioni
    Minsait annuncia un nuovo piano di assunzioni per l’Italia di 300 persone

    Minsait, una società di Indra, ha rinnovato la propria strategia di employer branding per continuare a guidare una digitalizzazione più umana. Con lo slogan “More digital, More human” l’azienda punta ad assumere più di 300 nuovi professionisti...

  • Le macchine tessili italiane a ITMA 2023: sostenibilità e digitalizzazione

    Archiviato un 2022 positivo il meccanotessile italiano guarda con ottimismo all’anno in corso. Nel 2023, dopo otto anni, ITMA, la più importante fiera del settore, torna in Italia, negli spazi di Fiera Milano-Rho (8-14 giugno). È l’occasione...

  • Donne e STEM: quattro profili femmini di Comau Ambassador

    L’estate scorsa l’Istituto di Statistica dell’UNESCO (UIS) ha presentato il report Women and Science sullo stato di salute delle donne nelle professioni STEM.  Da questa ricerca è emerso che le donne sono circa il 30% dei ricercatori...

  • Come fare per evitare l’arresto della produzione

    Anche se le norme e specifiche pertinenti non sono state ancora formulate fino all’ultimo dettaglio, l’argomento della sicurezza è già da tempo sul tavolo. Oggi l’idea della linea di produzione come sistema isolato può essere archiviata definitivamente....

  • Omron con Campari Group per più sicurezza negli stabilimenti

    La continua espansione sul mercato globale e le sfide tecnologiche che ne derivano, hanno portato Campari Group – sesto player mondiale nel campo degli spirit – a rivedere per intero le proprie politiche di sicurezza. Obiettivo dichiarato dell’azienda...

  • Il ruolo dell’ecosistema cloud locale, il PaaS e la sovranità sui dati

    Il 2023 segna una tappa importante nella realizzazione del Polo Strategico Nazionale, con la recente definizione delle modalità attraverso cui le amministrazioni pubbliche possono richiedere finanziamenti e fondi per iniziare il processo di migrazione di dati e...

  • Le soluzioni all’avanguardia di LAPP al servizio della massima compatibilità elettromagnetica

    Il tema della compatibilità elettromagnetica (EMC) sta diventando sempre più centrale nelle Smart Factory, in virtù della crescente interconnessione di macchine e sistemi. In questo contesto, le interferenze elettromagnetiche possono infatti portare rapidamente a malfunzionamenti nell’intero sistema...

Scopri le novità scelte per te x