La ‘Lean Factory School’ di Bonfiglioli: selezione finita per le prime start-up

Approccio metodologico 'lean', Intelligenza Artificiale, IoT, cloud, integrazione orizzontale e verticale dei processi per la co-creazione di percorsi formativi e tool operativi all’avanguardia per la Fabbrica Lean 4.0

Pubblicato il 8 agosto 2018

Bonfiglioli Consulting, società di consulenza specializzata in soluzioni predittive di organizzazione aziendale, ha completato la selezione del primo round di start-up che salirà a bordo della sua Lean Factory School, l’impresa-palestra patrocinata da Confindustria Emilia, dove manager e operatori di macchina indossano camici e tute da lavoro e, armati di cacciaviti, trapani, tablet e indicatori digitali, si confrontano con i problemi reali delle linee produttive e sperimentano le potenzialità delle tecnologie abilitanti la Fabbrica 4.0 quali cloud, Industrial Internet, Big Data and Analytics, horizontal/vertical Iintegration applicate per garantire una maggiore velocità, elasticità, capacità decisionale della fabbrica.

“Da sempre impegnati in un approccio metodologico dove la teoria assorbe meno del 20% per dare spazio alla pratica” spiega Michele Bonfiglioli, Amministratore Delegato di Bonfiglioli Consulting “questa iniziativa rappresenta un ulteriore passo avanti in un percorso di co-creazione che è al tempo stesso spazio di esplorazione concreto per le start-up e le aziende innovative che qui potranno testare, validare e prototipare nuove soluzioni lean digital in un ambiente attrezzato con macchine produttive e tecnologie abilitanti la digital transformation e nuova linfa per le aziende che avranno modo di beneficiare in anteprima di strumenti formativi e tool operativi estremamente all’avanguardia”.

Attualmente, sono entrate a far parte del progetto di co-creazione: Digibelt, start-up innovativa con l’obiettivo di creare una piattaforma software di prodotti Lean Industry 4.0, che consenta di fluidificare ulteriormente i processi produttivi e di accelerare il miglioramento continuo strutturato supportato da informazioni fruibili in realtime; Orobix che ha introdotto un approccio disruptive fondato sull’applicazione di algoritmi di intelligenza artificiale finalizzati ad azzerare i problemi di qualità, a predire i guasti e a ottimizzare la schedulazione, già applicati in diversi settori industriali quali life science (biomedico, farmaceutico, diagnostico), automotive, industrial goods; Exor International che progetta e produce soluzioni dall’edge comprese le HMI (Human Machine Interface) al Corvina Cloud, una piattaforma industriale che permette di raccogliere e analizzare dati provenuti dall’edge, risolvendo i problemi di vari protocolli di comunicazione.

“I filoni di sviluppo su cui attualmente stiamo collaborando” continua Umberto Mirani, Senior Partner di Bonfiglioli Consulting “riguardano la digitalizzazione delle macchine, montaggi e asservimenti di materiale, le cui informazioni raccolte in realtime vengono inviate su tabelloni digitali, tablet, smarphone. Il gran pregio di questo lavoro sta nel fatto che quanto sviluppato all’interno della Lean Factory School viene direttamente testato sul campo, in alcune aziende clienti di Bonfiglioli Consulting che stanno facendo da apripista nella sperimentazione avanzata. A questi, si aggiunge poi un altro progetto di digitalizzazione della manutenzione professionale e autonoma attraverso l’utilizzo di sensori e di algoritmi predittivi per azzerare i guasti, in cui abbiamo coinvolto oltre alle new entry della Lean Factory School, anche l’Università di Scienze Informatiche di Bologna”.

Per completare la squadra, l’ultimo tassello potrebbe essere rappresentato da una start-up specializzata nella realtà aumentata. “A tal proposito” conclude Bonfiglioli “stiamo analizzando vari dossier.”



Contenuti correlati

  • Valorizzare la diversità nelle discipline STEM per restare al passo col progresso

    Risolvere le sfide più complesse della società moderna richiede la possibilità di attingere a un pensiero quanto più innovativo possibile. E per far sì che siano in molte persone a beneficiarne, abbiamo la necessità di una maggiore...

  • Quello che c’è da sapere sull’Intralogistica 4.0

    Una delle sfide di Industria 4.0 riguarda l’evoluzione del settore dell’intralogistica. Solo ponendo al centro dell’innovazione processi digitalizzati, interazione uomomacchina e tecnologie abilitanti si può essere competitivi sui mercati globali, garantendo la massima sicurezza per gli operatori....

  • Boom per la Digital Transformation in UE: entro il 2027 si sfioreranno i 900 miliardi di dollari di fatturato

    Digitalizzazione e digital transformation vanno di pari passo con gli investimenti: questo è il concetto che emerge da una serie di ricerche condotte sulle principali testate internazionali dell’universo economico. Le prime conferme in merito giungono da Maximize Market...

  • Ufficialmente aperte le iscrizioni per i Campionati di Automazione Siemens

    Sono ufficialmente aperte le iscrizioni per i Campionati di Automazione Siemens, ex OlimpiadiAutomazione, il concorso nazionale riservato a docenti e studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado e degli Istituti Tecnici Superiori (ITS). Cambia il nome ma non...

  • La AI per i più vulnerabili

    Ci voleva proprio, in un mercato che corre alla velocità della luce, qualcuno che si fermasse a pensare a chi va meno veloce, a chi per età o per fragilità resta indietro e può avere bisogno di...

  • Gli alleati dell’Industria 4.0

    Industria 4.0 si alimenta di dati che, analizzati, permettono di ottimizzare i processi e migliorare i profitti. Da qui la centralità dei sensori IIoT, del loro monitoraggio e di uno scambio dati sicuro tramite standard come OPC...

  • Red Hat e Intel collaborano per promuovere l’innovazione edge per i sistemi Industry 4.0

    Oggi le imprese raccolgono volumi crescenti di dati dalle fonti più svariate: macchine, dispositivi IoT, sensori, solo per citarne alcuni. Perché questi dati vengano trattati in maniera efficace e portino alla definizione di operazioni aziendali intelligenti, è...

  • Packaging 4.0 ready

    Il cuore di Industria 4.0 è la connettività. Sfruttando i gateway/router Ewon Cosy 131 e Flexy 205, le macchine di Cama Group sono in grado di assicurare evidenti benefici all’utilizzatore finale, oltre che al costruttore Leggi l’articolo

  • Tutto sotto controllo con una app

    Rexroth e Techmass hanno unito le forze per mostrare come sia possibile integrare impianti produttivi e sistemi gestionali in un’ottica di Industria 4.0 Leggi l’articolo

  • IGE+XAO nell’Industria 4.0

    Come è possibile agevolare, velocizzare e ottimizzare tutti i processi del ciclo di vita dei prodotti elettrici dall’offerta, alla progettazione, alla produzione e al collaudo? Ecco la risposta di IGE+XAO Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x