La gamma Combicon di Phoenix Contact festeggia il 50° anniversario

Pubblicato il 30 novembre 2022

All’insegna del motto “The Spirit of Connecting”, la gamma prodotti Combicon di Phoenix Contact festeggia quest’anno il suo 50° anniversario. Dal 1972, i morsetti e connettori per circuiti stampati Combicon forniscono la giusta tecnica di connessione per un’ampia varietà di applicazioni per la trasmissione di segnali, dati o potenza.

“Nel 1972 divenne sempre più evidente che gli sviluppi nell’ambito dei quadri elettrici, nella costruzione di macchinari o nell’elettricità, si stavano muovendo sempre più nella direzione dell’elettronica industriale. Con il morsetto per circuiti stampati KDS abbiamo sviluppato il morsetto originale con cui siamo entrati nel campo dell’elettronica”, ricorda in una nota Klaus Eisert, azionista di Phoenix Contact e ideatore del primo morsetto per circuiti stampati. “Quello è stato l’inizio di Phoenix Contact nell’era dei morsetti industriali per circuiti stampati. I morsetti verdi erano e sono ancor oggi una sorta di nimbo per la qualità”.

Dai piccoli inizi, nei decenni successivi si è sviluppato un assortimento prodotti sempre più ampio e diversificato, che oggi conta circa 100 famiglie diverse. Gli utenti di tutto il mondo le utilizzano, ad esempio, negli inverter, nei sistemi di controllo complessi o nelle moderne applicazioni smart home. Dal 1972 Phoenix Contact ha prodotto un totale nell’ordine di diversi miliardi di morsetti e connettori PCB Combicon.

Tra le innovazioni che si sono affermate a livello internazionale si annoverano, ad esempio, il primo morsetto per circuiti stampati con connessione a molla push-in, l’invenzione dei connettori a fila singola con numero variabile di poli e con connessione a vite per il cablaggio di campo individuale o il primo morsetto a leva con funzione push-in aggiuntiva. Grazie al continuo lavoro di sviluppo, Phoenix Contact è riuscita ripetutamente a stabilire standard globali nella tecnica di connessione dei circuiti stampati con Combicon. Dai piccoli esordi, nei decenni successivi è nata una gamma prodotti sempre più ampia e differenziata, che si adatta alle esigenze dei clienti. L’azienda ha sempre risposto alle tendenze, come la miniaturizzazione e l’aumento delle prestazioni e dell’efficienza nell’assemblaggio dei circuiti stampati, fornendo la tecnica di connessione appropriata.

L’azienda si è distinta per la capacità di mettere costantemente in discussione la tecnologia utilizzata e cercare soluzioni in linea con lo spirito del tempo. Lo dimostrano anche i morsetti per circuiti stampati configurabili modularmente della serie SPT modular, lanciati nel 2021, che consentono di combinare vari singoli elementi per formare un blocco di connessione personalizzato. Per rendere gestibile e rapidamente disponibile la varietà quasi illimitata di morsetti per PCB, Phoenix Contact ha implementato per la prima volta una catena di processo digitale end-to-end, dal configuratore alla produzione.



Contenuti correlati

  • Ridondanza completa con moduli di ridondanza attivi con tecnologia ACB

    I nuovi moduli di ridondanza Quint Oring con tecnologia ACB di Phoenix Contact dispongono ora di una protezione dalle sovratensioni specifica per l’applicazione e di due uscite per un’elevata disponibilità dell’impianto. I moduli di ridondanza attivi monitorano...

  • Dissipatori di calore ed elementi di raffreddamento per custodie elettroniche

    Phoenix Contact offre diverse soluzioni di dissipazione del calore per le custodie elettroniche della serie ICS. Gli elementi di raffreddamento salvaspazio, Heatsink-Filler, garantiscono una dissipazione selettiva del calore dell’unità. È disponibile anche un’ampia gamma di dissipatori di...

  • Phoenix Contact acquisisce iS5 Communications e amplia le soluzioni per le reti infrastrutturali

    Il gruppo Phoenix Contact ha acquisito la società canadese iS5 Communications Inc. con sede a Mississauga, Ontario. Il fornitore di prodotti per reti industriali è specializzato in servizi e soluzioni per reti infrastrutturali critiche. Martin Müller, vicepresidente...

  • Connettori cilindrici M16 per terminazioni a crimpare da binder

    Assemblaggio più efficiente grazie a binder, noto produttore di connettori cilindrici industriali, che offre i modelli misura M16, come quelli della serie 423, per terminazioni a crimpare. La tecnologia di crimpaggio consente di cablare i connettori velocemente...

  • Wibu-Systems e Phoenix Contact integrano CodeMeter nell’ecosistema PLCnext

    PLCnext è l’ecosistema di automazione industriale creato da Phoenix Contact, gli specialisti tedeschi dell’automazione, che combina hardware, software di progettazione e mercato digitale. La popolare tecnologia CodeMeter di Wibu-Systems rende tutto questo possibile grazie alle sue pluripremiate...

  • Abbattiamo il CO2, pianta un albero con Phoenix Contact!

    ll 25 dicembre si avvicina, quale dono speciale vorresti sotto l’albero? Pensiamo sia l’occasione giusta per donare un sostegno concreto a chi da anni opera a favore del nostro Pianeta, creando progetti a beneficio dell’ambiente e della popolazione,...

  • Connettore binder M5 con schermatura a 360°

    binder, produttore di connettori cilindrici industriali, ha completato il suo portafoglio di connettori misura M5 con modelli dotati di schermatura a 360°. I prodotti serie 707 sono disponibili in versioni a 3 e 4 pin, con uscita...

  • Inserti portacontatti push-in con bloccaggio a scatto Click-in da Phoenix

    I connettori rettangolari Heavycon di Phoenix Contact sono utilizzati per il cablaggio dal quadro elettrico per la connessione di potenza, segnale e bus di campo. Ora la gamma prodotti viene ampliata con nuovi inserti portacontatti Push-in a...

  • Cavi assemblati direttamente da ODU, specialista delle interconnessioni

    ODU può vantare 80 anni di storia aziendale, si è affermata fin da subito come specialista del le interconnessioni e oggigiorno è attiva a livello globale con oltre 2.500 dipendenti, 1.400 dei quali nella sede principale di...

  • Non basta solo il vento…

    La sfida di nezzy2 di aerodyn engineering sta nel funzionamento sincrono di due turbine eoliche e nella regolazione parallela. Per il funzionamento ottimale del sistema, l’azienda ha optato per AXC F 2152 dell’ecosistema aperto PLCnext Technology di...

Scopri le novità scelte per te x