Intel Intelligent Systems Framework, la soluzione scalabile per l’Internet delle cose

Il framework di Intel stabilisce un insieme di soluzioni per ridurre i tempi di sviluppo legati all'integrazione di hardware e software nei sistemi intelligenti, risolvendo la frammentazione del mercato odierno con una piattaforma standardizzata

Pubblicato il 3 ottobre 2012

Intel Corporation prevede che oltre 15 miliardi di dispositivi saranno connessi a Internet entro il 2015, un terzo dei quali saranno sistemi intelligenti. Questa rete di sistemi intelligenti costituisce ciò che viene comunemente denominato “Internet delle cose” (Internet of Things o IoT), e la crescita esplosiva prevista per questa categoria presenta una straordinaria opportunità unitamente a una serie di nuove sfide IT. Per semplificare e accelerare lo sviluppo dell’Internet delle cose, Intel ha annunciato Intel Intelligent Systems Framework. Questo framework comprende un insieme di soluzioni interoperabili progettate per consentire connettività, “gestibilità” e sicurezza attraverso tutti i dispositivi, in modo omogeneo e scalabile.

Oggi il processo di sviluppo di dispositivi connessi comporta l’impiego di componenti proprietari di una grande varietà di produttori. Spesso mancano le caratteristiche di sicurezza e gestibilità necessarie per proteggere e gestire la rete di dispositivi che si collegano l’uno con l’altro e con il cloud, generando massicce quantità di dati. Questo approccio allo sviluppo può rivelarsi oneroso in termini di tempo e costi per gli sviluppatori dei sistemi, che devono dedicare risorse per progettare e validare una varietà di requisiti hardware e software. Intel Intelligent Systems Framework stabilisce un insieme di soluzioni per ridurre i tempi di sviluppo legati all’integrazione di hardware e software nei sistemi intelligenti. Il framework intende risolvere inoltre la frammentazione del mercato odierno, creando una piattaforma standardizzata e aperta per l’ecosistema attivo nella creazione di soluzioni.

Il passo successivo è sbloccare l’accesso ai dati presenti nei sistemi intelligenti, a cui ci si riferisce spesso con l’espressione “big data”, cioè grandi quantitativi di dati. Questo è particolarmente rilevante negli ambienti legacy, come gli impianti di produzione, in cui vengono raccolti grandi volumi di dati che però non vengono necessariamente analizzati. Una volta esaminati, i grandi quantitativi di dati possono aiutare le aziende ad incrementare l’efficienza, migliorare la produttività e creare servizi in grado di generare fatturato, offrendo ai clienti nuove ed entusiasmanti esperienze. Ad esempio, in uno scenario di un punto vendita connesso, i dati meteorologici potrebbero indicare precipitazioni in arrivo e modificare i contenuti della rete di cartellonistica digitale del retailer con variazioni di prezzo per gli articoli legati al cattivo tempo, come gli ombrelli. Nell’ambito del trasporto, questa tipologia di dati potrebbero venire condivisi tra diversi veicoli e il cloud, consentendo ai guidatori di ricevere aggiornamenti sul traffico in tempo reale, informazioni sulla sicurezza e sulla manutenzione dei mezzi e altri servizi basati su localizzazione geografica.

Intel Intelligent Systems Framework contribuirà a trasformare queste esperienze in realtà, definendo soluzioni comuni e scalabili per accelerare l’adozione di dispositivi connessi e garantendo al contempo che siano sicuri e gestibili. Inoltre, il framework consentirà agli sviluppatori di sistemi di impiegare le risorse di progettazione per convertire i massicci volumi di dati in informazioni utilizzabili. Intel Intelligent Systems Framework comprende molteplici componenti di base validati di Intel e dell’ecosistema, che includono connettività, “gestibilità” e sicurezza nonché software e competenze settoriali di McAfee e Wind River. I processori Intel supportati dal framework comprendono i processori Intel Xeon, i processori Intel Core TM di seconda e terza generazione con tecnologia Intel vPro TM e i processori Intel Atom. Intelligent Systems Framework è già disponile gratuitamente per selezionati clienti all’indirizzo www.intel.com/intelligentsystemsframework.

Intel: www.intel.it



Contenuti correlati

  • Digitalizzazione delle imprese italiane, a che punto siamo?

    Spesso le imprese sono molto ottimiste quando valutano il proprio livello di digitalizzazione, pensano di essere più evolute in ambito di Digital Transformation, di quanto lo siano realmente. Le opportunità sono spesso state identificate come applicazione di un dato sistema o...

  • ElisaCare
    Assistenza intelligente per anziani e persone fragili con ElisaCare

    La start-up italiana Sicura Care introduce in Italia ElisaCare, un’assistente familiare digitale dotata di tecnologie di intelligenza artificiale che, nel pieno rispetto della privacy, è in grado di leggere e interpretare le abitudini delle persone anziane, imparare dalle loro routine ed...

  • Apprendimento automatico per la manutenzione predittiva

    Adottare il machine learning nei progetti di predictive maintenance incrementa benefici che si estendono, dalla maggior produttività degli asset, alla riduzione dei costi complessivi di manutenzione. Leggi l’articolo

  • Mercato IoT oltre i 7 miliardi di euro

    Il 2021 è stato un anno importante per l’Internet of Things in Italia. Si registra una forte crescita del mercato, +22% rispetto al 2020, che raggiunge 7,3 miliardi di euro, al di sopra dei livelli pre-Covid (valeva...

  • Brescia mobilità trasporto pubblico
    Trasporto pubblico intelligente a Brescia grazie all’IoT

    Brescia Mobilità, la società che sviluppa e gestisce l’intero sistema di mobilità sostenibile di Brescia e del suo hinterland, è un’azienda in grado di fornire servizi tecnologicamente avanzati ai propri utenti. Questo grazie al supporto di Project...

  • Reply Select vjumi
    Reply realizza una piattaforma IoT di manutenzione predittiva per autofficine

    Reply ha sviluppato vjumi, una soluzione IoT che digitalizza le attività post-vendita e la comunicazione dei veicoli, per Select AG, azienda tedesca che opera nel commercio all’ingrosso di autoricambi. La soluzione consente una comunicazione digitale, integrata e...

  • Mouser sponsorizza l’edizione 2022 del concorso globale di progettazione Create the Future Design Contest

    Mouser Electronics partecipa in qualità di sponsor alla 20° edizione del Create the Future Design Contest, un concorso a livello internazionale rivolto a ingegneri e innovatori di tutto il mondo per la progettazione di soluzioni all’avanguardia. Mouser,...

  • RTOS e IoT in sinergia per nuove applicazioni

    Non solo in ambito industriale, aumentano i casi d’uso in cui il progetto IoT richiede sistemi operativi in grado di fornire un funzionamento deterministico. I sistemi real-time, tipici dell’automazione discreta e ubiqui in ambito manifatturiero, stanno trovando...

  • nozomi networks IoT ot it
    Cresce l’integrazione tra ambienti OT e tecnologie IoT – e la sicurezza?

      Di Gabriele Webber, Product Manager di Nozomi Networks Sulla base dell’automazione e della trasformazione digitale, nonché dell’adozione diffusa di tecnologie IoT, gli ambienti di pura Operational Technology (OT) oggi non esistono più. Includono invece molte macchine...

  • Blockchain e intelligenza artificiale

    Istituito presso il Mise un Fondo per sostenere lo sviluppo e il trasferimento tecnologico dalla ricerca al sistema produttivo. Precedenza alle attività situate in Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x