Inediti orizzonti con la termocamera Flir SC7100

Pubblicato il 31 gennaio 2012

Le termocamere SC7100 di Flir sono dotate di una ruota porta filtri per un’analisi in sottobande e un input IRIG-B quali caratteristiche standard per un’accurata temporizzazione dei dati. La gestione del sensore è stata migliorata affinché possano essere raggiunte temperature sotto lo zero e raggiungere valori di NEI (Noise Equivalent Irradiance) più bassi.

I laser sono comunemente utilizzati per identificare un bersaglio, per la telemetria e per attività di ricerca e sviluppo. Solitamente, sono prese in considerazione le seguenti linee spettrali: 808 nm, 850 nm, 1.064 nm, 1.310 nm e 1.550 nm. Sebbene le prime tre potrebbero essere rilevate anche utilizzando i cosiddetti dispositivi di visione notturna (occhiali o mirini), questi, solitamente, oltre i 1.100 nm non hanno la necessaria sensibilità spettrale. Le camere nel NIR che inglobano tecnologia di tipo InGaAs o VisGaAs, possono essere efficacemente utilizzati per rilevare e identificare tutti i sovraindicati profili laser.

Nonostante una normale termocamera NIR a banda larga sia in grado di rilevare un laser dal momento che rientra nella sua gamma di sensibilità dello spettro, bisogna considerare che la sua soglia di rilevamento potrebbe non essere adeguata e il segnale laser risultare sbiadito all’interno dell’intero spettro. Così, in condizioni difficili, per esempio una giornata di sole, lo spot del laser potrebbe non essere individuato dalla termocamera.

Per le applicazioni di test e ricerca e sviluppo, dove è di fondamentale importanza avere una bassa soglia di rilevamento, risulta quindi essenziale migliorare il rapporto segnale-rumore (SNR) a livello del sensore. Per questo si può utilizzare un filtro spettrale il più possibile sovrapponibile al profilo spettrale del laser. Di conseguenza, l’SNR sarà più elevato nella gamma di frequenza spettrale corrispondente, abbassando così la soglia di rilevazione (la potenza minima rilevabile del laser è ridotta) e rendendo il sensore più sensibile. Un altro importante vantaggio è l’identificazione: una firma laser può quindi essere identificata e non solo rilevata.

Flir Systems: www.flir.com 



Contenuti correlati

  • Laser scanner per misure di profilo 2D e 3D

    I laser scanner scanCONTROL di Micro-Epsilon, azienda tedesca distribuita in Italia da Luchsinger Srl, sono in grado di determinare, misurare e valutare il profilo di diversi tipi di superficie senza entrare in contatto con il target. I...

  • Tendenze emergenti nei sistemi di visione e identificazione

    Nell’ultimo decennio, la visione artificiale e l’identificazione automatica hanno attraversato una fase di accelerazione nel mondo industriale, sviluppando ampie potenzialità grazie alle nuove tendenze tecnologiche. Leggi l’articolo

  • Teledyne Flir presenta il modulo per termocamera radiometrica Lepton 3.1R

    Teledyne Flir, parte di Teledyne Technologies Incorporated, ha reso disponibile dell’atteso modello Lepton 3.1R, il primo modulo per termocamera radiometrica al mondo con un campo visivo (FOV) di 95 gradi, una risoluzione di 160×120 e un intervallo dinamico della scena fino...

  • Nord Drivesystems QR Code
    Codici QR per l’identificazione dei prodotti Nord Drivesystems

    I prodotti Nord Drivesystems riportano ora un codice QR univoco. L’identificazione rapida offre numerosi vantaggi ai clienti, come l’accesso diretto al servizio di assistenza della rispettiva organizzazione nazionale. Grazie a questa innovazione, i clienti raggiungono direttamente le...

  • Localizzare e tracciare con il 5G

    Il 5G è in grado di abilitare soluzioni di localizzazione e tracciamento in tempo reale per le aziende che operano nell’automotive. Sono in molti a ritenere che connettere tutti i sistemi di dati in tempo reale sarà una...

  • Quale scegliere?

    Rfid e Tag. Cosa sono? A cosa servono? Quali i vantaggi? Perché preferirli ad alta o a bassa frequenza? Leggi l’articolo

  • Le innovazioni di Cognex in mostra ad Automatica 2023

    Il mondo produttivo si basa sempre più sull’automazione di applicazioni semplici e complesse anche nel campo dell’ispezione dei difetti e dell’assemblaggio, della classificazione, della misurazione, della robotica e dell’identificazione di codici e testi. La risposta a queste...

  • Flir Cx5, la termocamera a prova di esplosione

    Gli ambienti potenzialmente esplosivi, come gli impianti petroliferi e del gas o gli impianti chimici, devono essere protetti dalle fonti di ignizione. I dispositivi elettronici possono essere una fonte di ignizione, motivo per cui, se utilizzati in...

  • Sensori di distanza a triangolazione laser di Wenglor

    L’innovazione è una caratteristica che da sempre contraddistingue wenglor sensoric, azienda tedesca che sviluppa e produce sensori intelligenti, dispositivi di sicurezza e sistemi avanzati di elaborazione di immagini. A SPS Italia wenglor presenta la famiglia di sensori...

  • Pirometri a infrarossi per misure ad alta velocità

    Nelle applicazioni che richiedono la misurazione di temperature di processi ad alta velocità sono necessari strumenti ad alte prestazioni che possono risultare costosi. Ad esempio, nel settore della sicurezza dei treni ad alta velocità, è fondamentale misurare...

Scopri le novità scelte per te x