Il settore espositivo “Digital Ecosystems” nel cuore di Hannover Messe

Grazie al nuovo layout del fronte espositivo, i visitatori della manifestazione potranno informarsi in modo ancora più veloce e mirato su tutti i temi importanti della trasformazione industriale. Al centro dell’attenzione del nuovo layout ci sarà il settore espositivo “Digital Ecosystems”, che proporrà la soluzione per ogni problema di software collegato alla catena industriale del valore. Il settore sarà dislocato nel cuore del quartiere fieristico – nei padiglioni da 14 a 17 – in collegamento sinergico con tutte le altre aree espositive.

Pubblicato il 4 dicembre 2019

Mentre fino a poco tempo fa processi e tecnologie venivano proposti separatamente, ad Hannover Messe 2020 verrà data la priorità a una presentazione unitaria di cicli di lavorazione e soluzioni. “In tempi di Industria 4.0 la parola d’ordine è produzione flessibile, c’è bisogno di macchine e sistemi intercomunicanti in modo autonomo e di scambio autonomo di informazioni sui processi. Perché tutto questo possa avvenire, è indispensabile il software che elabora questi processi. Nel settore espositivo a forte crescita ‘Digital Ecosystems’ verranno presentati, al salone, tutti gli ambiti tematici rilevanti al riguardo”, dice Hubertus von Monschaw, Gobal Director Digital Ecosystems presso Deutsche Messe.

Tra i produttori leader figurano anche il prossimo anno aziende quali Autodesk, Atos, Amazon Web Services, Cisco, Dassault, Eplan, Huawei, Kaspersky, MPDV, Microsoft, PSI, SAP, Siemens PLM, Software AG e Telekom. Tra i nuovi espositori con stand proprio ci sono invece aziende come Google, proAlpha, McAfee e Knapp. Queste aziende proporranno temi come manutenzione predittiva, apprendimento automatico, sistemi MES per il controllo della produzione, logistica (sistemi WMS per la gestione del magazzino e TMS per la gestione dei trasporti), analisi dati, CAD (Computer-Aided Design), sistemi PLM per la gestione del ciclo di vita dei prodotti, piattaforme commerciali, sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) per il controllo in tempo reale, realtà virtuale/realtà aumentata e sicurezza industriale.

Nel 2019 oltre 100.000 visitatori di Hannover Messe hanno dimostrato interesse per i temi sopracitati, che – come MES, analisi dati e logistica – tendono sempre più a fondersi per effetto delle loro applicazioni e delle tecnologie adottate. Un sistema MES può in effetti controllare la produzione in modo affidabile solo se il suo comportamento futuro viene valutato e determinato a priori con l’aiuto di adeguati metodi di analisi dei dati che consentano di intervenire ogni volta che siano necessari miglioramenti e aggiustamenti nel controllo dei processi.

Anche gli esempi del CAD, del PLM e delle piattaforme di business spiegano molto bene la fusione dei singoli settori. Se infatti ancora fino a pochi anni fa aziende come AutoCAD si occupavano solo della rappresentazione digitale di un pezzo o di una parte di macchina, oggi realtà come Dassault Systèmes riproducono con le loro piattaforme software la catena completa del valore: dalla progettazione alla creazione delle parti, al controllo qualità. E in questo scenario di collaborazione vengono inclusi anche partner d’affari e fornitori esterni.

È interessante anche l’area ERP (Enterprise Resource Planning), dove verrà dimostrato, attraverso appropriati esempi e casi d’uso, come produttori di macchine e altre aziende possono utilizzare in modo nuovo un tool originariamente ideato per scopi completamente diversi. L’area dell’ERP predittivo è destinata a diventare sempre più importante in futuro. Si potranno così combinare previsioni su possibili eventi e sulle misure d’intervento necessarie. E sarà possibile prendere decisioni attraverso adeguati modelli prognostici analitici, e precisamente grazie alla simulazione di scenari nei quali potranno essere presi in considerazione anche effetti complessi.

Realtà virtuale e vengono sempre più spesso applicate in ambito industriale. Ad esempio nella progettazione di motori. Se in passato gli ingegneri avevano bisogno di intere giornate per elaborare i parametri di un progetto, oggi un algoritmo fornisce nello stesso arco di tempo ben 2.000 progetti diversi. E per di più i modelli 3D possono essere smontati, misurati e ricomposti fino all’ultima vite in un laboratorio di realtà virtuale.

Anche il settore espositivo Industrial Security acquista crescente importanza in tempi di Emotet e di trojan analoghi. Soprattutto in ambito industriale, dove l’interconnessione tra apparecchi e macchinari di produzione è enormemente cresciuta e continua a crescere, la potenziale minaccia di un attacco digitale è sempre incombente. Gli attacchi sferrati con regolarità su imprese ed enti pubblici dimostrano che nessuno è immune da questo rischio. Ad Hannover Messe verranno pertanto presentate soluzioni capaci di garantire la miglior protezione possibile nei confronti degli hacker.



Contenuti correlati

  • L’arma segreta nella corsa per la cybersecurity

    Le imprese hanno adottato ampiamente i data lake come metodo per consolidare le informazioni provenienti da più fonti e migliorare i risultati grazie ad analisi e automazione. I responsabili della sicurezza, di conseguenza, stanno lavorando per allineare...

  • Grande successo per IPACK-IMA

    Il ritorno in presenza di IPACK-IMA, fiera internazionale del comparto processing e packaging nel 2022, ha rappresentato la sintesi delle migliori soluzioni tecnologiche in termini di ricerca e innovazione. Soluzioni rimaste negli stabilimenti per anni e finalmente...

  • Lapp: la connessione come ‘ponte’ fra safety e security

    Si è tenuta a Bologna la giornata di lavori intitolata “Industrial Network Security: come proteggere le infrastrutture 4.0?” organizzata da Lapp Italia e dedicata alla sicurezza. “Nata nl 1959 come azienda famigliare, Lapp conta oggi più di...

  • Alumotion ha svelato il nuovo kit robotico di finitura plug-and-play a MECSPE 2022

    Alumotion ha scelto il prestigioso palcoscenico di MECSPE 2022 per presentare al mondo la prima cella robotica completa per la finitura di parti di carpenteria. La nuova soluzione subito pronta all’uso, ingegnerizzata internamente presso il laboratorio di Cernusco...

  • Brand e visual identity rinnovati per B&R

    Nei giorni scorsi, B&R ha svelato il proprio visual design aggiornato che rappresenta un importante e naturale momento di passaggio nel processo di evoluzione e crescita dell’azienda, con un focus maggiore sulla digitalizzazione. Il tutto con l’obiettivo...

  • Digitalizzazione attraverso il 5G: la tecnologia può salvare il mondo?

    La rete delle meraviglie’, ‘la tecnologia chiave per la società in rete’ o ‘scatenare l’era digitale’: leggendo i titoli dei giornali sul più recente standard di comunicazione mobile si potrebbe pensare che il 5G risolverà tutti i...

  • White paper CLPA: come sviluppare dispositivi che sfruttino i benefici del TSN

    Il consorzio CLPA (CC-Link Partner Association) ha pubblicato un white paper sull’ecosistema di sviluppo per dispositivi di automazione compatibili con lo standard TSN (Time Sensitive Networking) liberamente scaricabile. Creato per i vendor di prodotti per l’automazione, “Come...

  • Elmec sostenibilità
    La strategia di gestione aziendale sostenibile di Elmec

    Mercato agricolo con prodotti locali, volontariato d’impresa e progetto “Zero Sprechi”, sono solo alcune delle iniziative che il Gruppo Elmec, che da 50 anni accompagna le aziende nel loro percorso verso la digitalizzazione, ha organizzato in occasione...

  • 1.400 pennelli all’ora

    È attiva da qualche settimana la nuova linea di produzione disegnata da MGG per Pennelli Cinghiale che porta l’automazione nel mondo dei pennelli Leggi l’articolo

  • Atos e OVHcloud accelerano lo sviluppo del quantum computing

    Atos e OVHcloud hanno annunciato una partnership nel campo del quantum computing per rendere disponibile il simulatore quantistico di Atos attraverso l’offerta “as a service” di OVHcloud. Questa novità a livello europea mira a rendere le applicazioni...

Scopri le novità scelte per te x