Il futuro della tecnologia edilizia di Conrad è sostenibile e hi-tech

Pubblicato il 15 settembre 2021
Conrad Sourcing

Con oltre 375.000 prodotti la piattaforma Conrad Sourcing dispone tutto ciò di cui i professionisti della tecnologia degli edifici necessitano per il loro lavoro. Sia che si tratti di espansione, funzionamento, manutenzione o riparazione, i clienti Conrad beneficiano di un’ampia e profonda gamma di prodotti e di un’ampia offerta di servizi. Sulla base del crescente collegamento in rete e delle nuove tecnologie, sempre più nuovi argomenti rientrano costantemente nell’area della tecnologia degli edifici.

Un passo importante al giorno d’oggi per rendere un’azienda adatta al futuro è concentrarsi sulla sostenibilità e sulle tecnologie di risparmio delle risorse. Non sono quindi esclusivamente i privati ad acquistare sempre più auto elettriche, ma queste diventano sempre più interessanti anche per le aziende. In generale, la tecnologia di ricarica gioca un ruolo decisivo nella mobilità elettrica, soprattutto in termini di efficienza. Grazie alla gestione intelligente e scalabile della ricarica e del carico, le moderne stazioni di ricarica offrono le migliori condizioni per far funzionare i veicoli elettrici nel settore industriale, commerciale e domestico in modo sostenibile e ottimizzato dal punto di vista dei costi.

Un esempio è Juice Booster 2, che ha vinto il German Design Award 2020, con il quale i veicoli di tutto il mondo possono sempre essere caricati il più velocemente possibile, automaticamente e correttamente, e con la massima sicurezza, indipendentemente dalla connessione alla corrente. Juice Booster 2 è una stazione di ricarica mobile da 22 kW che, con un supporto a parete appositamente sviluppato, può essere utilizzata anche come wallbox e anche per stazioni di ricarica pubbliche. È compatibile con tutte le auto elettriche che hanno una connessione di tipo 2 o di tipo 1. È supportata la ricarica da una a tre fasi fino a 32 A. Grazie a un’ampia selezione di adattatori di sicurezza Juice Connector, i veicoli possono essere caricati perfettamente e in modo affidabile in tutte le comuni prese domestiche e industriali, poiché Juice Booster 2 rileva automaticamente la potenza di carica disponibile. Il connettore di alluminio, sviluppato per il settore aerospaziale e resistente al passaggio del veicolo, garantisce sicurezza e flessibilità durante ogni processo di ricarica.

Un altro tema di crescente interesse nella tecnologia degli edifici è quello dei droni e dei sensori delle telecamere. Possono essere utilizzati, ad esempio, per registrare, documentare e valutare i danni a edifici e strutture attraverso la visione dall’alto. Fino ad oggi, le ispezioni visive, soprattutto per le aree di difficile accesso, comportavano uno sforzo enorme come piattaforme di lavoro, costruzioni di impalcature o l’uso di scalatori o elicotteri. I droni per rilievi e ispezioni offrono un’alternativa più sicura, più veloce e più conveniente.

I prodotti di alta qualità, come DJI Mavic 2 Enterprise Advanced, sono dotati di numerose funzioni per catturare ogni dettaglio con precisione in ogni intervento. Oltre all’alta risoluzione della telecamera termica e di immagine reale, il drone ha una funzione di zoom digitale 32x e fornisce un’immagine termica radiometrica ad alta risoluzione. In combinazione con il modulo RTK è possibile un posizionamento preciso al centimetro. Con un peso al decollo di circa 900 g, Mavic 2 Enterprise Advanced è un peso piuma tra i droni industriali; è compatto, pieghevole ed è pronto all’uso in pochi minuti.

Inoltre, le società di facility management, i gestori di appartamenti, gli amministratori di edifici, le società di riparazione e manutenzione stanno aprendo nuove possibilità in termini di gestione delle strutture basata sull’IoT. Il crescente numero di dispositivi in rete nell’edificio promette un monitoraggio migliore, servizi orientati alla domanda, più comfort e sicurezza. Tuttavia, l’offerta tecnica è eterogenea come gli edifici stessi.

La piattaforma IoT multisistema Conrad Connect offre un rimedio. La soluzione PaaS collega tutte le applicazioni IoT negli edifici in modo che un’ampia varietà di dispositivi in rete possa essere controllata e monitorata in modo centralizzato. Inoltre, è anche possibile configurare servizi personalizzati, come le notifiche e la creazione di ticket di servizio, ma anche il riordino automatico dei materiali di consumo. Conrad Connect può essere marchiato come richiesto dalle aziende consentendo loro di agire come fornitore diretto di soluzioni per i loro clienti. La configurazione è semplice, non sono richieste competenze informatiche per l’utilizzo, e nel complesso la soluzione è quasi infinitamente scalabile.



Contenuti correlati

  • Vodafone Industrial Connect
    Digitalizzazione del manifatturiero italiano con Vodafone Industrial Connect

    Vodafone Business, Cisco e Alleantia collaborano per aiutare ad accelerare il processo di transizione digitale delle imprese italiane. Da questa collaborazione nasce Vodafone Industrial Connect, una soluzione IoT chiavi in mano progettata per digitalizzare gli impianti di...

  • Come si stanno evolvendo i DCS

    La digitalizzazione dell’industria richiede una nuova generazione di Distributed Control System (DCS) in grado di stare al passo con gli sviluppi mantenendo la sicurezza dei processi, l’affidabilità e le prestazioni di produzione. L’autore, Roy Tanner, strategic product...

  • I Competence Center in primo piano a Mecspe

    Manca poco alla 19ᵃ edizione di Mecspe, l’evento dedicato all’industria manifatturiera italiana, in programma dal 23 al 25 novembre a Bologna Fiere, con 92mila mq di superficie espositiva, 18 padiglioni, 13 saloni, 46 iniziative speciali e convegni, e...

  • Skill digitali per l’industria del futuro: quali le competenze più richieste?

    Secondo alcuni studi poco meno di un terzo dei dipendenti oggi possiede le competenze necessarie per rispondere alle sfide aziendali. Nell’era della digital transfomation assumono un peso rilevante le competenze trasversali che vanno dalla capacità di relazionarsi...

  • Paessler retrofit
    Retrofit intelligente degli ambienti industriali in 5 mosse

    La digitalizzazione e l’automazione dei processi manifatturieri hanno portato negli ultimi anni alla convergenza tra IT e OT. Uno dei principali vantaggi di questo fenomeno è nei nuovi metodi di aggregazione dei dati. Le nuove tecnologie e...

  • Gestire i dati è un must

    La gestione dei dati diventa un must per le piattaforme del settore. L’esempio viene dal mercato dei viaggi online Leggi l’articolo

  • Nacho Rivera, Cristina Ruiz e Ignacio Cabrera - Indra The Overview Effect
    Indra investe in sostenibilità con The Overview Effect

    Nel contesto globale segnato dall’agenda 2030, dall’European Green Deal e dall’European Recovery Plan, Indra è impegnata nella relazione tra tecnologia, digitalizzazione e sostenibilità come pilastro principale del futuro di aziende e istituzioni. Indra ha aumentato la sua...

  • motiqa academy formazione
    Formazione gratuita in IoT, Machine Learning e Big Data con MotIQa

    MotIQa, smart digital enabler per i settori Retail, Advertising e Industria 4.0, ha avviato una Academy di specializzazione per diventare Full Stack Developer ed entrare a fare parte del team di programmatori e sviluppatori nella società parte...

  • Skill digitali per l’industria del futuro: gli effetti della digitalizzazione

    Il tema dello skill gap e della necessità di nuove competenze per lo smart manufacturing è certo di estrema attualità, soprattutto oggi dopo la pandemia, che imposto alle imprese un rapido cambio generazionale e ha portato a un’accelerazione...

  • Start-up: come diventare grandi senza perdere snellezza

    Come fa un’organizzazione a crescere dimensionalmente senza assumere su di sé i difetti della crescita dimensionale? Ovvero come si fa a tendere verso la big corp evitando che i processi si stratifichino, diventino farraginosi, elefantiaci? Lo si...

Scopri le novità scelte per te x