IIC-Industrial Internet Consortium lancia programmi strategici per accelerare la trasformazione digitale

Pubblicato il 17 settembre 2019

L’Industrial Internet Consortium (IIC) ha annunciato un programma creato per favorire l’adozione dell’IIoT nell’industria e aiutare gli utenti IT e OT a risolvere i problemi reali che si trovano ad affrontare nelle loro aziende. Il programma, denominato IIC Accelerator Program, comprende diverse iniziative pensate per far presa sugli utenti finali della tecnologia IoT, stimolare la discussione con i loro pari, ottenere consigli dagli esperti dell’IIC, o cercare assistenza per la risoluzione di problemi tecnici complessi.

Dal 2014 l’IIC ha sviluppato sette documenti chiave, che sono diventati linee guida di fatto per le aziende alle prese con l’adozione di soluzioni tecnologiche IIoT. Per dare vigore alla prossima fase della trasformazione digitale, l’obiettivo dell’IIC è quello di applicare queste architetture e le competenze dei membri ad applicazioni d’uso specifiche a beneficio degli utenti finali della tecnologia.
“L’entusiasmo iniziale per l’IIoT si è dissipato e i fautori della tecnologia devono ora passare dalla progettazione alla realizzazione di soluzioni. Gli utenti finali della tecnologia IIoT sono alla ricerca di esempi concreti di applicazione dei nuovi modelli di business necessari per competere. I leader di mercato utilizzeranno questa variegata offerta per realizzare il potenziale dell’IIoT, riducendo i costi e migliorando la sicurezza, l’efficienza e la produttività dei loro processi” ha dichiarato Christian Renaud, Vice Presidente di 451 Research.

Con l’Accelerator Program, l’IIC consente agli utenti finali della tecnologia IIoT di ottenere risultati tangibili, assistendoli nell’intero percorso, dall’ideazione all’implementazione, mediante la definizione dei problemi, l’identificazione delle tecnologie, l’offerta di una piattaforma neutrale per l’innovazione e la realizzazione di progetti pilota. Si apre così una nuova strada per i vendor e gli integratori di sistema affinché possano sviluppare, testare e offrire soluzioni agli utenti finali della tecnologia IIoT in tutti i settori, promuovendo un vivace ecosistema di sviluppo di soluzioni end-to-end.
“Il nostro obiettivo è ridurre l’incertezza degli utenti finali in merito all’Internet delle Cose e guidare gli utenti nel loro viaggio di scoperta. La maggior parte delle aziende ha a disposizione un numero limitato di esperti in sicurezza, analisi o deep learning, ma l’IIC li ingloba tutti” ha dichiarato Howard Kradjel, Vice Presidente Industry Programs dell’IIC. “La nostra piattaforma neutrale promuove la collaborazione e aiuta gli utenti finali della tecnologia IIoT a risolvere problemi reali facendo leva sul nostro ecosistema”.

Il programma di accelerazione include:
– End User Leadership Councils – Consigli collaborativi di dirigenti senior che rappresentano vari settori industriali interessati a stabilire una visione e a influenzare la direzione dell’Internet delle Cose in un determinato segmento di mercato e ad implementare, testare o utilizzare le soluzioni dell’IIoT nelle loro strutture aziendali.
– Testbeds – Piattaforme di sperimentazione per la conduzione di test rigorosi, trasparenti e replicabili di nuovi concetti, nuovi modelli di business e tecnologie emergenti.
– Test Drives – Progetti rapidi e a breve termine che coinvolgono gli utenti finali della tecnologia IIoT e che pongono l’accento sull’ideazione, l’identificazione di specifiche tecnologie e la collaborazione, per giungere rapidamente a un’implementazione pilota. I test drive riducono l’incertezza circa l’adozione della tecnologia selezionata e intendono produrre soluzioni convalidate e pronte per il mercato da implementare all’interno dell’intera azienda.
– Sfide IoT – Concorsi pubblici volti a risolvere problemi reali e a far progredire la convalida delle applicazioni e delle soluzioni per l’Internet industriale.
– Gruppi di interesse speciale – Gruppi di membri dell’IIC e non membri creati allo scopo di collaborare con esperti in un particolare settore tecnologico. Il primo GIS è dedicato agli aggiornamenti Over-the-Air (OTA) ed è finalizzato a delineare i requisiti per le soluzioni OTA in ambito automobilistico e in altre industrie.



Contenuti correlati

  • Gestire segnali e alimentazione dei sensori nella IIoT

    I sistemi di automazione di fabbrica si basano su nodi di rilevamento intelligenti, che costituiscono la base della Industrial Internet of Things (IIoT). Per questo, diventa fondamentale la scelta dei sensori analogici e dei componenti di gestione...

  • Connettività 5G per reti e dispositivi IoT

    Per offrire ai progettisti e agli sviluppatori la possibilità di realizzare dispositivi IoT in modo più semplice, Microchip Technology propone la sua nuova scheda di sviluppo AVR-IoT Cellular Mini, che è la più recente soluzione entrata a...

  • ProgettistaPiù 2023: Automazione in Acqua

    La Redazione di Automazione Oggi propone il 25 gennaio 2023, nell’ambito della seconda edizione del convegno in streaming ProgettistaPiù, frutto della sinergia tra Quine e TraceParts, una mattinata, dalle 9.30 alle 12.30, dedicata al tema “L’Automazione nei 4.elementi: ARIA. ACQUA. TERRA. FUOCO.“ La sessione dedicata all’Acqua, intitolata Acqua: “scoprire” il mare...

  • La birra si affida all’IIoT

    Grazie alle soluzioni di PTC e alle funzionalità cloud offerte da Microsoft Azure, Carlsberg è stata in grado di sviluppare, scalare e distribuire una serie di applicazioni IIoT lungo tutti i suoi 28 stabilimenti dislocati nel mondo....

  • Piattaforme IIoT, orientarsi tra soluzioni proprietarie e open source

    Le infrastrutture e le piattaforme di gestione per la IoT industriale costituiscono una fondamentale leva d’innovazione per realizzare la quarta rivoluzione industriale. Non sempre, però, è semplice individuare la soluzione giusta. Di seguito qualche indicazione utile nella...

  • Gli alleati dell’Industria 4.0

    Industria 4.0 si alimenta di dati che, analizzati, permettono di ottimizzare i processi e migliorare i profitti. Da qui la centralità dei sensori IIoT, del loro monitoraggio e di uno scambio dati sicuro tramite standard come OPC...

  • I consumi di potenza in progetti IoT/IIoT

    Qual è il fabbisogno energetico di un tipico dispositivo connesso in modalità wireless? Come si misurano i consumi? Come prevedere, in maniera accurata, quale sarà la durata della batteria? Leggi l’articolo

  • L’indissolubile unione tra reale e virtuale

    La tecnologia del digital twin, integrata ad altre soluzioni come l’IIoT, può portare grandi benefici a livello sia di produzione, grazie alla possibilità di eseguire simulazioni illimitate di macchinari e sistemi, sia di prodotto, aiutando a comprendere...

  • Affrontare il futuro con l’agritech

    Quando si parla di connettività, tecnologie IoT e 5G, ma anche digitalizzazione e blockchain, si pensa all’industria di nuova generazione. Tuttavia, le nuove tecnologie hanno già fatto il loro ingresso anche nel settore agricolo Leggi l’articolo

  • Nozomi Networks OnePass
    Nozomi Networks OnePass integra hardware e software per la sicurezza OT e IoT

    Nel contesto del proprio impegno per l’innovazione nell’adozione di soluzioni di cybersecurity a livello industriale e ICS, Nozomi Networks introduce OnePass, la prima offerta del mercato che integra completamente hardware e software as-a-service per la sicurezza OT...

Scopri le novità scelte per te x