I chiller Blue e di Rittal usano meno refrigerante e sono sostenibili

Pubblicato il 28 ottobre 2020
Chiller Rittal Blue e

Con lo sviluppo del chiller Blue e, Rittal offre un pacchetto di soluzioni complete in grado di soddisfare ogni esigenza. Come i chiller Blue e+ con capacità frigorifera da 1,5 a 6 kW, i nuovi chiller sono disponibili nel robusto standard industriale (IP 44, elettrico) in quattro classi di potenza da 11 a 25 kW e nelle due dimensioni di contenimento di 660 x 1265 x 1315 mm e 760 x 1265 x 1515 mm (LxAxP). Grazie all’utilizzo della tecnologia a microcanali e alla conseguente elevata efficienza delle alette delle batterie di scambio (profilo di alluminio estruso con piccoli canali di circa 1 mm di diametro), gli apparecchi necessitano complessivamente del 40% in meno di carica di refrigerante rispetto alle unità tradizionali. Poiché gli scambiatori di calore sono realizzati al 100% in alluminio, la corrosione galvanica non può più verificarsi.

Il raffreddamento dei liquidi tramite i chiller è uno dei requisiti fondamentali per il corretto funzionamento di numerosi processi di produzione. Ad esempio, gli armadi elettrici e soprattutto le macchine utensili per la lavorazione di precisione dei metalli devono disporre di un controllo accurato delle temperature, oltre ad essere di facile uso e installazione e in grado di garantire la massima sicurezza. Per Da parte loro gli utilizzatori non sono più disposti ad accettare lunghi tempi di consegna, le soluzioni tecniche custom devono essere disponibili a magazzino e fornite in serie. Infine, l’attenzione dei clienti è sempre più focalizzata sui requisiti di sostenibilità e tutela ambientale.

Il ventilatore e il compressore sono regolati centralmente tramite un controller digitale. In questo modo è possibile regolare con precisione la temperatura del fluido di raffreddamento: l’isteresi standard di default è di ± 2 K, ma è possibile anche, come dotazione opzionale, un controllo di precisione di ± 0,25 K (tramite bypass del gas caldo). In questo modo si evitano oscillazioni di temperatura che possono causare imprecisioni sul pezzo in lavorazione.

Il display touch multilingue per uso industriale, presente sul frontale del chiller e le interfacce di comunicazione intelligenti facilitano sia il funzionamento che l’analisi dei dati. Di conseguenza la parametrizzazione degli apparecchi e la lettura dei dati e dei messaggi di sistema possono avvenire in modo chiaro e rapido. I messaggi di errore vengono classificati in ordine di priorità e visualizzati in tre livelli di attenzione (nota, errore, manutenzione).

I chiller Blue e sono già cablati e pronti per il collegamento e possono essere messi in funzione rapidamente con la modalità plug-and-play. I golfari di sollevamento facilitano il trasporto, così come lo zoccolo, idoneo alla movimentazione con carrello elevatore. Collegamenti idraulici compatibili, una valvola di troppopieno regolabile (valvola di bypass) e l’accessibilità a tutti i componenti facilitano il lavoro degli installatori e del personale di servizio.

La valvola di sovrappressione integrata garantisce una circolazione costante dell’acqua di raffreddamento quando l’utenza è chiusa e la pompa in funzione, proteggendo la pompa del refrigerante dal sovraccarico. La valvola è preimpostata per la pompa utilizzata e per il funzionamento a 50 Hz, ma può essere regolata anche per il funzionamento a 60 Hz. Un sistema di monitoraggio del livello di riempimento garantisce la massima sicurezza operativa e una migliore disponibilità. Inoltre, i misuratori di portata opzionali allertano se la portata è troppo bassa, oltre a rilevare tempestivamente guasti idraulici dovuti a contaminazioni e blocchi nell’impianto.

Tra i servizi aggiuntivi, Rittal offre anche pacchetti di opzioni preconfigurati, disponibili rapidamente a magazzino e adatti a quasi tutte le esigenze. Ad esempio, le pompe di alimentazione (a 4 e 6 bar) sono disponibili per sistemi multicircuito. Se necessario, il controllo di precisione (bypass del gas caldo) può essere utilizzato per migliorare la precisione di regolazione da ± 2 K a ± 0,25 K. Inoltre, i chiller “Blue e” possono essere predisposti per il funzionamento in zone fredde fino a -20°C, così come per applicazioni laser, e possono anche essere equipaggiati con condensatori raffreddati ad acqua o con riscaldatori, oltre ad essere personalizzabili con vernici speciali.



Contenuti correlati

  • Digitalizzazione, sostenibilità e innovazione, chiavi del futuro secondo Gruppo IMQ

    Si è tenuto questa mattina a Bollate, alle porte di Milano, l’evento “Together Toward Future”, durante il quale Antonella Scaglia, Amministratore Delegato di IMQ Group, ha illustrato alla platea, composta da stampa tecnica, stakeholder e clienti, la...

  • Mirai, la nuova sede Mitsubishi

    Il presidente e ceo Shunji Kurita di Mitsubishi Electric Europe insieme a Mario Poltronieri, presidente della filiale italiana di Mitsubishi Electric hanno inaugurato i nuovi uffici italiani all’interno dell’Energy Park di Vimercate pensati per supportare al meglio...

  • Grande successo per la ventesima edizione di AMB

    La ventesima edizione di AMB, Fiera internazionale per la lavorazione dei metalli ha registrato un’atmosfera stimolante nei padiglioni e tra gli operatori del settore. Per 5 giorni il quartiere fieristico di Stoccarda ha visto passare 64.298 visitatori e 1.238 espositori...

  • Altair digital twin
    Digital Twin, la tecnologia che piace alle aziende fa il botto

    Altair ha reso noti i risultati di un’indagine internazionale indipendente che conferma un’impennata nell’adozione della tecnologia digital twin a livello mondiale. L’indagine, condotta su oltre 2.000 professionisti, ha misurato in che modo le organizzazioni – in tutti...

  • Un futuro tra sostenibilità e ‘automazione universale’

    Alla più recente edizione della fiera di Hannover, Schneider ha illustrato la propria visione sul futuro dell’industria, necessariamente proiettato verso un modello di sviluppo sostenibile, basato al 100% su tecnologia digitale ed energia elettrica. Anche l’automazione industriale...

  • Un successo che parte dalla flessibilità

    SEW-Eurodrive, grazie al proprio servizio di mappatura con soluzioni di consignment stock, è riuscita ad azzerare i costi di fermo impianto di Laurieri, garantendo efficientamento, flessibilità, sostenibilità Leggi l’articolo

  • Il punto di vista di Bosch Rexroth sulla sostenibilità

    Si può essere davvero green quando si parla di produzione industriale? Secondo Bosch Rexroth sì, non solo perché tutte le sue sedi sono carbon-neutral, ma anche perché offre prodotti e soluzioni sostenibili per il mondo dell’automazione. Per...

  • Regloplas espande la serie jetPulse con jetPulse 100L e flowControl

    I componenti pressofusi difficili, come i componenti strutturali nel settore automobilistico (megacasting), richiedono soluzioni speciali per il controllo della temperatura, in particolare per il raffreddamento dei cosiddetti hotspot. Il sistema jetPulse di Regloplas offre una soluzione affidabile...

  • Il futuro intelligente dell’agricoltura

    Che si tratti di computer quantistici, di turismo spaziale o di tecnologie basate sull’idrogeno, l’avanguardia tecnologica si concentra su argomenti in continua evoluzione. Stranamente, quello spesso trascurato è proprio il settore più importante: l’agricoltura. Questo nonostante sia stata in...

  • Premio Silver Class agli S&P Global Sustainability Awards assegnato a Omron

    Omron si è aggiudicata il riconoscimento Silver Class agli S&P Global Sustainability Awards, annunciati nel Sustainability Yearbook 2022, che evidenziano le prestazioni in ambito sostenibilità delle aziende più importanti del mondo. Con sede negli Stati Uniti, S&P...

Scopri le novità scelte per te x