Hannover Messe IAMD 2019: le soluzioni per la fabbrica intelligente

Pubblicato il 17 ottobre 2018

Nel 2019 l’industria internazionale è più che mai interessata da integrazione, digitalizzazione e interconnessione delle tecnologie industriali. IAMD presenta pertanto tutti gli elementi e le soluzioni per la fabbrica del futuro: automazione della produzione e dei processi, IT industriale, robotica, tecnologia di trasmissione intelligente, idraulica e pneumatica intelligenti. In tutto questo un elemento è in primo piano: l’intelligenza industriale – tema conduttore di Hannover Messe 2019. L’intelligenza artificiale e l’apprendimento meccanico fanno sì che si azzerino i tempi morti, che gli impianti di produzione vengano utilizzati con più efficienza e che l’interazione sia ancora migliore nella smart factory.

Il prossimo aprile gran parte degli oltre 200.000 visitatori qualificati dell’appuntamento di Hannover avranno un preciso obiettivo: dotare i propri impianti di produzione dell’ultimissima tecnologia di automazione e interconnetterli attraverso l’intelligenza industriale. Tutte le industrie utenti si collocano in quest’ottica, perché la digitalizzazione offre innumerevoli opportunità per vincere il confronto competitivo.

“Al centro dell’attenzione di IAMD ci sono soluzioni di automazione per l’integrazione, la digitalizzazione e l’interconnessione intelligente delle tecnologie industriali”, dice Arno Reich, Global Director IAMD nel team di Hannover Messe. “Saranno proposte anche dai leader mondiali della tecnologia dell’azionamento e della fluidotecnica, che si danno convegno ad Hannover per discutere i trend di mercato e tecnologici.”

A più di sei mesi dall’apertura di Hannover Messe hanno già confermato la loro partecipazione numerosi aziende quali Siemens, ABB, Festo, Bosch Rexroth, Schneider Electric, Phoenix Contact o Beckhoff. Soluzioni intelligenti per la tecnologia dell’azionamento e fluidotecnica saranno esposte tra l’altro da Sew Eurodrive, Schaeffler, Continental, Aventics, Hydac, KTR, Parker Hannifin, Trelleborg o ZF Friedrichshafen.

Anche chi voglia dotare i propri impianti di produzione dell’ultimissima tecnologia robotizzata potrà trovare ad Hannover tutti i player di riferimento del settore. Tra di essi FANUC, KUKA, Yaskawa, Kawasaki, Universal Robots, HIWIN e Mitsubishi. Il settore, che cresce anno dopo anno, presenta lo stato dell’arte della collaborazione tra uomo e robot. La parola d’ordine qui è Cobot (Cooperative Robot) – perché da tempo ormai il robot non è più un temibile concorrente dell’uomo, ma un suo collega. Anche il prossimo anno le soluzioni di robotica particolarmente innovative verranno premiate con il Robotics Award.

La tecnologia dei sensori è un elemento centrale dell’industria integrata, interconnessa e intelligente. Sia nell’ambito della tecnologia energetica, della costruzione di macchinari o della mobilità elettrica, senza sensori non si può fare praticamente nulla nell’Industria 4.0. Anche la sensorica è diventata pertanto uno dei temi trasversali di Hannover Messe. Nel corso della fiera ne daranno un’efficace dimostrazione aziende quali ifm electronic, SICK, Pepperl + Fuchs, Hans Turck e Balluff.

A completamento del fronte espositivo verrà proposto ancora una voltati un ricco e completo calendario di presentazioni speciali e forum: la Hannover Messe Pump Plaza, l’area Wireless & M2M, l’Application Park come centro dei produttori di robot, l’area dedicata alle software house e all’elaborazione industriale delle immagini e un nuovo pavillon per le PMI, nella cui cornice saranno le piccole e medie imprese a presentare le loro soluzioni 4.0. Il nuovo forum Motion & Drives e i due ormai consolidati forum di IAMD – il Forum Automation e il Forum Industrie 4.0 – perseguiranno invece in particolare gli obiettivi della trasmissione del sapere, dell’apprendimento di nuove conoscenze, della discussione sulle tendenze attuali.



Contenuti correlati

  • TSN: intervista a Prof. Federico Tramarin, Università degli studi di Modena e Reggio Emilia

    Automazione Oggi intervista Federico Tramarin, professore associato presso il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, autore di diverse pubblicazioni sul tema delle reti industriali, Industrial Ethernet, TSN (Time-Sensitive Networking), reti wireless...

  • Imitare l’apprendimento del cervello umano

    In uno studio la scoperta di un team di ricercatori dei Politecnici di Torino e Milano e dell’INRiM nel campo dell’intelligenza artificiale Leggi l’articolo

  • Come difendersi da un Cyberattacco

    L’Industria 4.0 ha interconnesso tutte le diverse realtà produttive esponendole, al pari delle banche, alle minacce informatiche. Pilz è in grado di supportare le aziende nella riduzione del rischio e nella prevenzione di incidenti. Leggi l’articolo

  • Una soluzione “taylor-made” per la pianificazione e la gestione della supply chain

    A inizio 2020, con il diffondersi del focolaio del nuovo Coronavirus, DiaSorin ha sviluppato un test diagnostico molecolare per rilevare tutte le varianti conosciute del Covid-19 e test sierologici per la rilevazione degli specifici anticorpi a servizio...

  • Schneider Electric: un progetto formativo per le scuole italiane nell’intesa con il Ministero dell’Istruzione

    Schneider Electric, rinnovando per il triennio 2021-2024 il protocollo di intesa con il Ministero dell’Istruzione già in essere, mette a disposizione di tutte le scuole italiane ad indirizzo tecnico e professionale un “Progetto Formativo” strutturato, che comprende...

  • Bilancio positivo per Mecspe 2021

    Per la prima volta a BolognaFiere dal 23 al 25 novembre, 19ᵃ edizione di Mecspe, la fiera dedicata alla manifattura e all’Industria 4.0, organizzata da Senaf, ha registrato numeri importanti: 48.562 professionisti hanno visitato i 13 saloni...

  • Nuovo record per la robotica: +10% di robot installati nel mondo

    Secondo il report 2021 di International Federation of Robotics (IFR) sull’evoluzione della robotica globale, sono più di 3 milioni i robot industriali utilizzati oggi nelle fabbriche di tutto il mondo, in crescita del 10%. Nel 2020, oltre...

  • Ricerca Reply: il lavoro ibrido non è una moda passeggera

    Maggiore produttività e collaborazione evoluta sono solo una parte dei vantaggi derivanti dai nuovi modelli di lavoro ibridi che saranno presto la nuova normalità aziendale. Ciò è quanto emerge dalla nuova ricerca Hybrid Work realizzata da Reply...

  • Robotica industriale: ricavi a 29 miliardi di dollari entro il 2030

    La pandemia globale e la mancanza di forza lavoro spingono l’adozione di soluzioni di robotica e l’automazione del lavoro, temi che continuano dunque a essere dominanti nelle agende delle aziende manifatturiere. Nel suo ultimo report (*), la società...

  • Il consorzio CLPA supera i 4000 associati

    Dai timidi inizi oltre 20 anni fa, CLPA ha recentemente registrato crescite annuali a doppia cifra, grazie all’aumento esponenziale del numero di aziende che riconoscono i vantaggi dell’Industrial Ethernet con larghezza di banda Gigabit. Questa crescita è...

Scopri le novità scelte per te x