Green Alley Award 2019: aperte le candidature al premio per l’economia circolare

Pubblicato il 28 marzo 2019

Sono aperte le candidature per il Green Alley Award 2019, il primo premio europeo per l’economia circolare dedicato alle startup. Lo rende noto il Consorzio Erp Italia, tra i principali Sistemi Collettivi senza scopo di lucro che si fanno carico sull’intero territorio nazionale della gestione a norma di RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) e RPA (Rifiuti di Pile e Accumulatori), partner italiano del premio.

Finanziatori e startup possono inviare online la loro candidatura attraverso il sito www.green-alley-award.com. Il Green Alley Award è rivolto a startup e giovani imprenditori che hanno sviluppato un business model nelle aree dell’economia circolare digitale, riciclo e prevenzione dei rifiuti. I promotori del progetto sono alla ricerca di imprese che siano in procinto di lanciare i loro prodotti/servizi o siano già nella fase di crescita. Sono benvenute anche startup che vogliono espandersi in altri mercati europei. L’unica condizione è che l’idea di business deve aiutare a ridurre i rifiuti o trasformarli in risorse.

Il vincitore del Green Alley Award 2019 sarà selezionato nel corso di un evento in ottobre che durerà tutta la giornata. I finalisti avranno anche la possibilità di vincere il Seedmatch Crowd Award, un premio che comprende una giornata di workshop su come raccogliere denaro attraverso piattaforme online e la possibilità di creare una campagna individuale di crowdfunding.

Le startup sono invitate a presentare le loro application entro il 25 Giugno 2019. All’inizio di Settembre, 6 finalisti saranno selezionati per prendere parte alla finale del Green Alley Award. I finalisti verranno invitati a Berlino il 17 Ottobre 2019, dove lavoreranno sui loro business model con professionisti dell’economia circolare ed esperti di startup nel corso di colloqui individuali. I finalisti avranno a disposizione uno speech di cinque minuti per presentare sul palco le loro idee di business di fronte a una giuria di esperti e a un pubblico internazionale. La giuria è composta da esperti sia interni che esterni a Landbell Group, tra cui Alexis Figeac, creatore del progetto europeo R2Pi sul business model dell’economia circolare, e Elena Dieckmann, co-fondatrice e direttrice della startup Aeropowder che ha vinto il Green Alley Award del 2018.

Il Green Alley Award è stato creato nel 2014 dal Gruppo Landbell, uno dei principali sistemi collettivi in Europa e leader nell’erogazione di servizi ambientali, insieme a Seedmatch, il pioniere tedesco del crowdfunding. Nel tempo si sono aggiunti più partner: Bethnal Green Ventures, un acceleratore di startup inglese che usa “Tech for Good”, e R2Pi, un progetto europeo sui business model dell’economia circolare facente parte del programma UE Horizon 2020.

“Vogliamo incoraggiare nuove idee e approcci per risparmiare risorse e ridurre i rifiuti”, sostiene Jan Patrick Schulz, CEO di Landbell Group. “Ci sono così tante belle idee attorno a noi. Il nostro obiettivo è incoraggiare e promuovere giovani idee di business e connetterle a un network di esperti di economia circolare in tutta Europa”.

“Siamo molto orgogliosi di essere partner promotori di questo bando internazionale che da l’opportunità a startup e giovani imprese di realizzare i loro progetti, contribuendo alla crescita di una cultura dell’economia circolare ormai sempre più fondamentale per lo sviluppo europeo e globale” afferma Alberto Canni Ferrari, Country General Manager del Consorzio Erp Italia.

Che sia lo sviluppo di materiali sostenibili, idee per la riduzione dei rifiuti o strumenti digitali, l’economia circolare rappresenta un enorme potenziale di business per le startup. La diversità dei progetti provenienti dai vincitori del Green Alley Award negli ultimi cinque anni lo dimostra chiaramente. L’anno scorso, la startup inglese Aeropowder ha vinto il premio con un’idea unica di materiali isolanti per l’imballaggio fatti con scarti di piume. Nel 2017 la startup finlandese Sulapac ha presentato un’alternativa biodegradabile in legno per sostituire gli imballaggi di plastica. E il primo vincitore del Green Alley Award nel 2014, la startup finlandese Repack, ha proposto un servizio di imballaggi riutilizzabili per venditori online per ridurne lo spreco.



Contenuti correlati

  • Settore idrico: Siemens presenta a Ecomondo 2022 un portfolio integrato

    Giving the best for our most precious resource. For an efficient and sustainable water industry (Dare il meglio per la nostra risorsa più preziosa. Per un settore idrico efficiente e sostenibile): con questo motto, Siemens partecipa a Ecomondo...

  • EFQM Global Award 2022: 5 diamanti per Bosch Rexroth Italia

    Durante la cerimonia degli EFQM Global award 2022 tenutasi a Lione, Bosch Rexroth Italia è stata premiata con cinque diamanti per l’eccellenza della propria organizzazione, sottolineando i risultati eccezionali raggiunti nella cultura organizzativa d’impresa. Un’organizzazione capace di...

  • Factorial HR
    Factorial è il nuovo unicorno europeo per le HR-Tech

    È boom nell’automazione delle risorse umane: 95 miliardi di dollari al 2025. In Italia, sempre al 2025, la crescita annuale del giro d’affari sarà pari al 13%, maggiore della media europea dell’11%. A contribuire maggiormente alla crescita...

  • Maestro della Meccanica 2022: 4 i premiati a 33.Bi-Mu

    La premiazione è avvenuta a FieraMilano Rho nel contesto di 33.BI-MU, la biennale internazionale dedicata all’industria costruttrice di macchine utensili a asportazione, deformazione e additive, robot, digital manufacturing e automazione, tecnologie abilitanti e subfornitura. La fiera, promossa...

  • HP Latex
    L’innovazione sostenibile delle stampanti HP

    In occasione dell’edizione Viscom 2022, HP ha presentato le proprie soluzioni all’avanguardia per ampliare e reinventare le attività di business in diversi ambiti, dal settore della cartellonistica a quello della decorazione di interni passando per la stampa...

  • Una produzione sempre più sostenibile

    Secondo Aras Italia l’economia circolare è un modello efficace di business per il futuro, perchè ridurre l’utilizzo di risorse grazie alla gestione del ciclo di vita del prodotto, è fondamentale Leggi l’articolo

  • Seco premiata alla V edizione del “Best Managed Companies” Award Deloitte Private

    SECO è tra le aziende vincitrici della quinta edizione del Best Managed Companies Award, il premio per le eccellenze imprenditoriali promosso da Deloitte Private, con la partecipazione di ALTIS – Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica del...

  • Progettare le macchine del futuro

    I modelli di abbonamento per le macchine intelligenti potrebbero portare a un’economia circolare: i risultati del progetto Reclaim, finanziato dalla UE Leggi l’articolo

  • Eset proclama i vincitori di Heroes of Progress 2022

    ESET annuncia gli “Heroes of Progress 2022”, pensatori visionari non noti e attivi a livello internazionale che hanno contribuito al progresso in vari settori, grazie all’utilizzo della tecnologia. La rosa dei candidati è stata selezionata attraverso un...

  • Robotica efficiente per produzioni sostenibili

    Partendo da un forte impegno nel campo dell’elettrificazione, che è mirato a creare nuove competenze e soluzioni innovative per l’industria, Comau ha realizzato dei robot espressamente pensati per ottimizzare i cicli di lavorazione ed è impegnata nello...

Scopri le novità scelte per te x