Formazione tech ICT, in Italia arriva Cloud Academy

Pubblicato il 28 giugno 2021
cloud academy formazione online

Cloud Academy, la piattaforma di formazione dedicata alle competenze tecnologiche avanzate, ha avviato le sue operazioni sul mercato italiano, forte di un’esperienza che l’ha vista finora operare in altre regioni con realtà internazionali, a partire dagli Stati Uniti.

Cloud Academy aiuta le aziende a identificare e sviluppare le loro skill tecnologiche e a stimolare una cultura di apprendimento che formi le loro persone su tematiche come cloud computing, DevOps, sviluppo software, cyber security e molto altro. Non si tratta di sola formazione, Cloud Academy permette di dare un’esperienza reale alle aziende con laboratori su Amazon Web Services, Microsoft Azure, Google Cloud e altre tecnologie cloud attualmente usate in ambito enterprise. Tutto viene erogato online, con accesso desktop e mobile, e con una piattaforma dedicata alla raccolta dati, alla visualizzazione della crescita delle skill e alla gestione degli utenti.

In uno scenario economico in continua evoluzione, sempre più spesso le organizzazioni si trovano ad affrontare il problema dello skill gap, ovvero la carenza di competenze specifiche legate, in particolare, alle tecnologie emergenti.

Un’indagine di Boston Consulting Group (BCG) pubblicata a fine 2020 ha rilevato che, in tutto il mondo, almeno 1,3 miliardi di persone sono sovra- o sotto-qualificate. In Italia, secondo lo European Centre for the Development of Vocational Training (Cedefop) dell’Unione Europea, a fine 2020 i posti di lavoro vacanti in ambito ICT erano 135mila. In tutta Europa 750mila. La causa principale? Lo scollamento tra domanda e offerta di competenze.

Non solo, in una recente survey di Gartner sui responsabili di infrastruttura e operazioni (I&O), il 58% degli intervistati ha citato “l’insufficienza di competenze e risorse” come la più grande sfida da affrontare quando si tratta di soddisfare gli obiettivi di adozione e ottimizzazione del cloud aziendale.

Cloud Academy è nata proprio con l’obiettivo di colmare questo gap, aiutando da un lato i dipendenti a sviluppare competenze avanzate, in linea con le crescenti richieste delle aziende, dall’altro le organizzazioni stesse a guardare al futuro con più fiducia, potendo disporre di personale qualificato anche per i progetti più innovativi.

Cloud Academy ha iniziato a operare negli Stati Uniti, riscuotendo successo per il suo innovativo approccio alla formazione aziendale. Tra le realtà che hanno adottato con esito positivo la sua piattaforma, ci sono aziende di riferimento in settori quali il finance, la farmaceutica e la ricerca universitaria, ma anche importanti realtà nel settore della consulenza e dell’implementazione di tecnologie avanzate.

Più recentemente, Cloud Academy ha iniziato a operare anche sul mercato europeo, per estendere ora le sue operazioni all’Italia.

“Siamo davvero orgogliosi di poter collaborare con le aziende italiane per aiutarle a sviluppare le loro tech skill e così loro teams.” spiega Stefano Bellasio, CEO e fondatore di Cloud Academy. “In Italia abbiamo da sempre tra le persone e le menti più creative al mondo quando si parla di software e tecnologia. Vogliamo affiancare gli imprenditori italiani nello sviluppare e portare queste competenze ad un livello ancora superiore, per far crescere in maniera significativa la loro realtà.”



Contenuti correlati

  • L’arte di difendere e attaccare in rete

    La sicurezza informatica è una delle sfide più cruciali e dinamiche di oggi, per i cittadini ma soprattutto per le imprese. Da qui la domanda crescente di professionisti specializzati in cybersecurity. Per fronteggiare il rischio di attacchi...

  • Italia in ritardo rispetto ad altre nazioni europee in termini di digitalizzazione

    Il 19° posto tra gli Stati dell’Unione Europea  nel rapporto Digital Economy and Society Index (DESI) del 2022 mostra la realtà della posizione digitale dell’Italia rispetto ai suoi omologhi europei: trainata da Finlandia, Danimarca ed Estonia, le...

  • Mecspe: oltre 2.000 aziende a Bologna dal 6 all’8 marzo

    Torna a Bologna la 22ª edizione di Mecspe, la principale fiera dedicata alle innovazioni per l’industria manifatturiera organizzata da Senaf, punto di riferimento del settore e occasione d’incontro tra tecnologie di produzione e filiere industriali. Dal 6...

  • Camera Immersiva Interattiva formazione
    Una camera immersiva interattiva per la formazione del personale medico e sanitario

    A Torino c’è una nuova Immersive Interactive Room: un luogo dove tecnologia, creatività e innovazione didattica creano un ambiente multisensoriale con l’obiettivo di migliorare la formazione di studenti e operatori sanitari, aumentare la sicurezza in ambito sanitario...

  • L’Italia è la nuova Silicon Valley d’Europa?

    Immagina un Paese a forma di stivale in Europa che possiede il potenziale per sfidare il dominio tecnologico della Silicon Valley. Incredibile, vero? L’Italia, culla della creatività L’Italia; il paese famoso per il suo ricco mosaico di arte,...

  • 24ORE Business School: consegnato il diploma a 816 studenti dei Master

    Tutto esaurito nell’Anfiteatro di via Monte Rosa a Milano per la Consegna dei Diplomi 2024 di 24ORE Business School, scuola italiana di alta formazione che da 30 anni punta a costruire un legame sempre più stretto e...

  • Cybersecurity in cloud, servono gli strumenti giusti

    La natura degli ambienti cloud richiede ai team tecnici e di sicurezza di adottare un mindset diverso per gestire la nuova superficie di attacco Le industrie manifatturiere sono un obiettivo primario per i criminali informatici. In un...

  • Stormshield: il 2023 della cybersecurity in cifre

    Stormshield, una delle principali aziende europee nel settore della cybersecurity, riassume l’anno 2023 con cifre e statistiche che dipingono un quadro tutt’altro che roseo. 4,45 milioni di dollari: il costo medio di una violazione dei dati: Il...

  • Una cybersecurity ‘in regola’

    5 fattori da considerare per sistemi ‘a prova di futuro’, dove cybersecurity e sicurezza fisica sono elementi imprescindibili e inscindibili fra loro I rischi legati alla sicurezza fisica sono sotto gli occhi di tutti: una porta aperta...

  • Soluzioni di cybersecurity per reti OT

    Prodotti e soluzioni che permettono di proteggere le reti OT (operations technology) industriali della fabbrica, i sistemi Scada e ICS da attacchi malevoli e dai cyber criminali Dalla teoria alla pratica: vediamo quali sono le soluzioni disponibili...

Scopri le novità scelte per te x