FireEye vende la divisione FireEye Products a Symphony Technology

Pubblicato il 10 giugno 2021
fireeye mandiant cybersecurity

FireEye ha siglato un accordo per la vendita della divisione FireEye Products, incluso il marchio FireEye, a un consorzio guidato da Symphony Technology Group (STG) in una transazione interamente in denaro per 1,2 miliardi di dollari, al lordo delle tasse e delle spese legate alla transazione.

La transazione dovrebbe definirsi entro la fine del quarto trimestre 2021, soggetta alle consuete approvazioni normative e alle condizioni di vendita e separerà i prodotti di sicurezza per network, email, endpoint e cloud di FireEye, unitamente alla relativa piattaforma di gestione e orchestrazione della sicurezza, dal software e dai servizi di controllo di Mandiant. Questa operazione consentirà a entrambe le organizzazioni di accelerare gli investimenti di crescita, perseguire nuove strade per il go-to-market e concentrare gli investimenti in innovazione sulle proprie soluzioni. Le attività di FireEye Products e Mandiant Solutions continueranno a operare come un’unica entità fino alla chiusura dell’anno fiscale, consentendo al management e a STG di sviluppare con successo un trasferimento dell’attività di FireEye Products in un’entità autonoma all’interno del portfolio di STG.

L’azienda è impegnata a realizzare e preservare una forte partnership e alla chiusura della transazione siglerà accordi per massimizzare i vantaggi per i clienti comuni. Questi accordi includono la cooperazione tra i due fornitori e il mercato, la collaborazione strategica e la transizione dei servizi. I clienti e i partner riceveranno il massimo vantaggio da questi accordi, in quanto le aziende condivideranno tecnologia, telemetria, threat intelligence ed esperienza.

“Riteniamo che questa separazione incrementerà il nostro business di Mandiant Solutions e consentirà a entrambe le organizzazioni di offrire un servizio migliore ai clienti”, ha dichiarato Kevin Mandia, CEO di FireEye. “Al termine di questa operazione, ci concentreremo esclusivamente nel rendere ancora più scalabile la nostra capacità di erogare servizi di intelligence e fornire la nostra esperienza derivante dalle attività svolte sul campo attraverso la piattaforma Mandiant Advantage, mentre FireEye Products darà priorità agli investimenti relativi al portfolio dei prodotti di sicurezza basati sul cloud. L’attenzione di STG nel promuovere leader di mercato innovativi nel settore software e sicurezza informatica li rende il partner ideale per FireEye Products. Non vediamo l’ora di iniziare questa nuova collaborazione, in particolare sulle attività di threat intelligence”.

“Siamo fortemente impressionati dall’attività di FireEye Products e dal ruolo determinante che svolge per i suoi clienti”, afferma William Chisholm, Managing Partner di STG. “Crediamo che ci siano enormi opportunità di business da sfruttare e siamo entusiasti di essere parte di questa trasformazione grazie alla nostra esperienza di carve-out leader di mercato e le nostre competenze nel settore del software per la sicurezza”.

Mandiant Solutions si è affermata come riferimento nella threat intelligence e per l’expertise maturata nella cybersecurity grazie alle attività svolte in prima linea, offrendo i propri servizi ad aziende, Nazioni e forze dell’ordine a livello mondiale. Con l’obiettivo di rendere ogni organizzazione sicura dalle minacce informatiche, Mandiant sta fornendo la sua intelligence e le competenze attraverso la piattaforma aperta SaaS Mandiant Advantage. Con Mandiant Advantage, i clienti di ogni dimensione possono accedere alle più recenti informazioni sulle minacce derivanti dalle attività in prima linea, automatizzare l’indagine, prioritizzare gli alert e convalidare l’efficacia dei prodotti di controllo della sicurezza forniti da ogni vendor.

FireEye ha indicato la strada per il mercato dell’advanced threat detection con l’introduzione del suo motore Multi-Vector Execution (MVX) per la sicurezza della rete. Da allora, FireEye ha continuamente innovato le sue tecnologie di rilevamento e prevenzione attraverso il machine learning e advanced analytics, ampliando al contempo i prodotti di sicurezza per network, email, endpoint e cloud e la relativa piattaforma di gestione e orchestrazione della sicurezza. Oggi la piattaforma XDR, intelligente e cloud-first di FireEye, offre attività di rilevamento, protezione e risposta senza eguali a oltre il 50% delle aziende Forbes Global 2000.

Goldman Sachs & Co. LLC è il consulente finanziario e Wilson Sonsini Goodrich & Rosati P.C il consulente legale di FireEye.

UBS Investment Bank e Jefferies LLC agiscono come consulenti finanziari, e Paul Hastings LLP agisce come consulente legale, per STG. UBS Investment Bank e Jefferies Finance LLC stanno fornendo i finanziamenti per la transazione.

La società ha annunciato che il Board of Directors ha approvato un programma di riacquisto di azioni per un massimo di 500 milioni di dollari di azioni ordinarie FireEye in circolazione.

Il riacquisto può essere effettuato a discrezione del management di volta in volta a mercato aperto, attraverso transazioni negoziate privatamente e attraverso i piani regolamentati 10b5-1. Il programma di riacquisto non ha una data di termine e può essere sospeso per alcuni periodi, modificato o interrotto in ogni momento. Tutte le azioni acquisite saranno disponibili per scopi aziendali generali.



Contenuti correlati

  • Trend Micro Security Operations
    Alto rischio di stress da lavoro per chi lavora nella security IT

    Il 67% dei professionisti italiani che lavora in un Security Operation Center (SOC) o nell’IT, è emotivamente colpito dal dover gestire e affrontare le minacce IT e i livelli di stress influiscono negativamente sulla qualità della vita...

  • La compromissione degli account cloud costa alle aziende oltre 6 milioni di dollari all’anno

    Proofpoint, azienda leader nella cybersecurity e nella compliance, e Ponemon Institute, una delle principali organizzazioni di ricerca sulla sicurezza IT, hanno pubblicato un nuovo studio “The Cost of Cloud Compromise and Shadow IT”. Secondo il report, che...

  • Le soluzioni Ermes arrivano in Australia con Fortis Security

    Il 2021 è l’anno dell’internazionalizzazione per Ermes, startup della sicurezza informatica nata a Torino, che ha firmato un accordo di distribuzione con Fortis Security: uno dei principali player del mercato australiano, specializzato nella rivendita e integrazione di...

  • palo alto prisma cloud cspm
    Nuove funzioni Prisma Cloud per la gestione della postura di sicurezza cloud

    Palo Alto Networks rende disponibile una serie di novità per Prisma Cloud, la sua soluzione di Cloud Security Posture Management (CSPM), con l’obiettivo di eliminare potenzialmente pericolosi punti ciechi del cloud e liberare i team di sicurezza...

  • mandiant fireeye cybersecurity report
    Cybersecurity, in aumento gli attacchi ai sistemi OT

    Gli attacchi ai sistemi che sono a supporto della Operational Technology (OT) sono spesso percepiti come complessi. La motivazione è spesso legata al fatto che interrompere o modificare un processo di controllo di sistemi OT al fine...

  • L’Italia è il terzo Paese al mondo più colpito dai malware

    Nel 2021 l’Italia si conferma nelle prime posizioni della classifica mondiale dei Paesi maggiormente presi di mira dai malware. A gennaio era il quinto Paese più colpito, a febbraio e marzo il quarto, mentre ad aprile sale...

  • Energia, il 56% delle aziende non ha una strategia di cybersecurity

    In un contesto segnato da un nuovo modello energetico che sta accelerando l’adozione delle tecnologie dell’informazione, le aziende del settore dell’energia e delle utilities hanno una visione e una strategia chiara di cybersecurity. L’89% di queste ha,...

  • Le sfide della convergenza IT/OT e tre modi per superarle

    La convergenza tra Information Technology – IT e Operational Technology – OT nelle attività industriali è giustificata da vari motivi: migliore visibilità e utilizzo dei dati, piena realizzazione del ROI del sistema e del software e maggiore sicurezza informatica. Si tratta,...

  • Una sicurezza “semplice, intelligente e ovunque” nella vision di Cisco

    Cisco ha svelato le innovazioni per semplificare e fornire sicurezza end-to-end per gli utenti, i dispositivi, le reti, le applicazioni e i dati. Le ultime innovazioni migliorano l’Extended Detection and Response (XDR) grazie a una maggiore visibilità su...

  • Sicurezza delle reti OT

    Se da un lato la convergenza IT-OT offre alle aziende l’opportunità di migliorare in efficienza e rendimento, dall’altro esse devono dotarsi di un valido piano di cybersecurity OT per proteggere asset e infrastrutture Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x