Ethernet/IP: prosegue il percorso di adattamento all’automazione di processo

ODVA continua il processo di adattamento di Ethernet/IP all'automazione di processo con l'aggiunta di uno standard per la diagnostica di processo

Pubblicato il 2 dicembre 2019

­ ODVA ha pubblicato un ampliamento della specifica Ethernet/IP, che delinea le modalità di integrazione della diagnostica secondo la raccomandazione Namur NE 107 per l’automazione di processo nelle architetture CIP. Con l’aggiunta di questa funzionalità gli utenti dell’industria di processo avranno a disposizione informazioni di diagnostica standard, avvantaggiandosi al contempo dei benefici legati a Industrial Ethernet. “L’integrazione della diagnostica secondo NE 107 rappresenta un ulteriore passo in avanti nella visione di ODVA verso l’ottimizzazione dell’integrazione del processo” ha affermato Al Beydoun, presidente e direttore esecutivo di ODVA.

L’aggiornamento della diagnostica di processo su Ethernet/IP crea un Process Device Diagnostics Object (Oggetto CIP per la diagnostica del dispositivo di processo), che fornisce un’interfaccia conosciuta e pubblica per la diagnostica corrente del dispositivo e il suo status NE 107 in base alla raccomandazione Namur NE 107 per l’auto-monitoraggio e la diagnostica dei dispositivi di campo. Il segnale di status Namur NE 107, ora disponibile su Ethernet/IP, fornisce le seguenti informazioni di status:
Failure (Errore), Function Check (Verifica della funzione), Out of Specification (Fuori specifica), Maintenance Required (Manutenzione richiesta), o None (Nullo).
L’oggetto CIP, Process Device Diagnostics Object, amplia la quantità di dati utili disponibili su Ethernet/IP, offrendo accesso alle informazioni sulla diagnostica corrente NE 107 del dispositivo di campo da parte di fornitori differenti.

Oltre al segnale di status, l’oggetto CIP Process Diagnostics Object mappa fino a 64 dati diagnostici per singolo dispositivo, quali per esempio stato del flusso, della pressione o della temperatura, che l’utente può raggruppare come desidera. Si possono anche aggiungere ulteriori dati di diagnostica, specifici per fornitore. Le applicazioni possono così efficientemente sondare i dispositivi di campo Ethernet/IP supportati in relazione a cambiamenti nello status della diagnostica e possono ricavare ulteriori informazioni di diagnostica utilizzando servizi di messaggistica espliciti o specifici per oggetto. Per esempio, tutti i dispositivi diagnosticati con un certo segnale NE 107 (per esempio Maintenance Required) possono essere sondati tramite una singola richiesta di servizio comune. Con Ethernet/IP, le informazioni di diagnostica vitali possono essere facilmente trasportare laddove occorre che vadano, per esempio a un DCS per un’azione di revisione o potenziale manutenzione da parte di un operatore, o a un dispositivo edge per un’analisi di manutenzione predittiva. “L’integrazione della diagnostica NE 107 è stata pensata per soddisfare le esigenze dei programmatori di applicazioni, operatori e tecnici della manutenzione da un punto di vista sia dell’ottimizzazione del processo, sia dell’IIoT” ha dichiarato Beydoun.

Con l’integrazione dei dispositivi HART e della diagnostica di processo Namur NE 107 nella suite di protocolli CIP (Common Industrial Protocol) prosegue lo sforzo di ODVA di adattare Ethernet/IP alle esigenze dell’intero arco delle industrie di processo. Fra i programmi futuri, in tal senso, figurano profili per i dispositivi di processo atti a semplificare l’integrazione dei medesimi, e metodi di configurazione completi dei dispositivi.

ODVA è inoltre coinvolta nello sforzo, comune a tutta l’industria, di promozione dell’adozione di Ethernet nell’industria di processo, per esempio in collaborazione con FieldComm Group e Profibus and Profinet International, per spingere l’utilizzo di un Advanced Physical Layer, conosciuto come Ethernet-APL, cosa che sarà possibile con il prossimo ampliamento dello standard Ethernet IEEE 802.3 relativo a Ethernet su doppino per comunicazioni su lunghe distanze e per l’uso in aree a rischio di esplosione.



Contenuti correlati

  • Lapp: la connessione come ‘ponte’ fra safety e security

    Si è tenuta a Bologna la giornata di lavori intitolata “Industrial Network Security: come proteggere le infrastrutture 4.0?” organizzata da Lapp Italia e dedicata alla sicurezza. “Nata nl 1959 come azienda famigliare, Lapp conta oggi più di...

  • Nuovi passacavi di icotek KEL-SCDP-TR 

    Con la piastra passacavi per foratura metrica KEL-SCDP-TR di icotek è possibile posare e sigillare singoli cavi senza connettori fino a un grado di protezione IP65 e secondo DIN EN 60529. La nuova variante KEL-SCDP-TR 63|5+1 consente...

  • Connettiamoci!

    Sono seduto all’aeroporto di San Diego. È l’inizio di marzo e sto seguendo la mia seconda conferenza post-pandemia in presenza… Leggi l’articolo

  • OPC UA, TSN, 5G: i protocolli dell’industria di domani

    La spinta verso l’interoperabilità e la connettività estesa tra macchine ha portato al rafforzamento di nuovi standard di comunicazione. Tecnologie convergenti come OPC UA e TSN, unite alla diffusione iniziale delle reti 5G, determinano una nuova frontiera...

  • Soluzione innovativa per aree pericolose

    Le tecnologie dell’automazione si sono dimostrate fondamentali per creare un ambiente sicuro per lo stoccaggio di prodotti chimici. Automate-X si è affidata alla tecnologia di Beckhoff per realizzare un parco serbatoi all’avanguardia in Nuova Zelanda. Leggi l’articolo

  • Installazione più rapida senza armadio elettrico

    La progettazione, l’installazione e la manutenzione dell’armadio elettrico possono essere molto onerose. Per questo, Murrelektronik ha ideato una soluzione che consente di semplificare e rendere più efficiente i sistemi automatici, facendo completamente a meno dell’armadio elettrico, con...

  • Networking di fabbrica: come garantire l’affidabilità delle reti Ethernet industriali secondo Lapp

    L’avvento di Industrial Ethernet ha aperto nuove frontiere all’organizzazione di fabbrica, grazie alla possibilità di integrare gli impianti in un sistema di rete industriale efficace ed efficiente. Tuttavia, si tratta di una tecnologia nata per applicazioni IT,...

  • Passaggio cavi IP65 angolato 90 gradi da icotek

    Con KEL-FG-ER, la collaudata serie di prodotti KEL-FG di icotek è stata ampliata per raggiungere la classe di protezione IP65. La custodia flangiata apribile consente il passaggio di cavi con e senza connettori con un angolo di...

  • Reti industriali: video intervista a CLPA-CC-Link Partner Association

    Industria 4.0 e smart manufacturing sono oggi temi cruciali per le aziende del mondo manifatturiero, alle prese con il caro energia, le sfide legate alla sostenibilità e la necessità di una maggiore flessibilità in produzione per adeguarsi...

  • NAMUR NE 107: tutto su questo standard industriale

    Quasi tutti gli impianti industriali hanno al loro interno una moltitudine di dispositivi e macchinari di diversi brand. Con il diffondersi dell’IIoT (Industrial Internet of Things), questi possono fornire molti dati sul proprio stato operativo. Immagina però se...

Scopri le novità scelte per te x