Eset proclama i vincitori di Heroes of Progress 2022

Nove protagonisti del cambiamento poco conosciuti, appartenenti a settori diversi tra loro, sono stati premiati nella prima edizione dell’iniziativa organizzata da ESET, per il rispettivo impegno orientato al progresso. Un italiano tra i vincitori

Pubblicato il 27 settembre 2022

ESET annuncia gli “Heroes of Progress 2022”, pensatori visionari non noti e attivi a livello internazionale che hanno contribuito al progresso in vari settori, grazie all’utilizzo della tecnologia. La rosa dei candidati è stata selezionata attraverso un processo rigoroso di selezione in cui i candidati hanno fornito una descrizione completa del loro lavoro e dell’impatto che questo ha avuto a livello sociale ed economico.

Il processo di iscrizione richiedeva ai candidati di includere i dettagli di qualsiasi tecnologia che avessero inventato, adottato o migliorato, comprese le informazioni su come questa abbia favorito il progresso di industrie, società o comunità. Una giuria di esperti, presieduta da Ignacio Sbampato, Chief Business Officer di ESET, ha esaminato oltre 50 candidature prima di selezionare la rosa dei vincitori.

ESET attribuisce un’immensa importanza allo sviluppo della scienza e alle iniziative tecnologiche, di ricerca e di responsabilità aziendale che la nostra azienda promuove con collaboratori, clienti, partner e le comunità in cui operiamo”, commenta Sbampato. “Siamo orgogliosi di presentare gli straordinari risultati ottenuti dagli Heroes of Progress in tutto il mondo e di valorizzare le menti progressiste che contribuiscono a rendere il nostro pianeta un posto migliore”.

Gli Heroes of Progress di questa prima edizione sono:

  1. Ken Fujiwara dal Giappone. Cofondatore di UMITRON è in missione per promuovere l’acquacoltura sostenibile. Con i colleghi Masahiko Yamada e Takuma Okamoto, Fujiwara ha sviluppato il primo algoritmo al mondo che utilizza l’apprendimento automatico per valutare l’alimentazione dei pesci in tempo reale, valutando sia le dimensioni dei pesci che il momento in cui perdono l’appetito.
  2. Ruth Hershler e
  3. Cecil Hershler dal Canada. I coniugi gestiscono Education without Borders, organizzazione no-profit che sostiene i bambini in Sudafrica. Hanno sviluppato il programma “School in a Box” che fornisce agli studenti di famiglie a basso reddito la tecnologia necessaria per cambiare il loro futuro, dando loro accesso a maggiori opportunità.
  4. Ligia Kornowska dalla Polonia, cofondatrice di Data Lake, start-up finanziata dall’UE che sta creando un sistema internazionale di donazione di informazioni mediche che fornisce ampie serie di dati di alta qualità ai ricercatori ai fini del progresso medico e scientifico. Negli ultimi tre anni, la principale rivista medica polacca, Puls Medycyny, l’ha inserita tra le “100 persone più influenti nella sanità polacca”. Ligia è stata anche inserita nell’elenco dei “25 under 25” di Forbes.
  5. Giuseppe Mastroviti dall’Italia. Ha sviluppato un metodo per fornire energia ai veicoli elettrici attraverso un sistema di ricarica induttiva installato lungo la strada. Il sistema, attualmente in uso sulla A35 Brebemi, funziona grazie ai veicoli che passano sulle bobine e comunicano con il sistema attraverso un campo elettromagnetico, fornendo energia per ricaricare la batteria dell’auto.
  6. Michaela Musilova dalla Slovacchia. Astrobiologa e direttrice della stazione di ricerca spaziale analogica HI-SEAS. Ha lavorato per la NASA, per l’Osservatorio dell’Università di Londra e per il Canada-France-Hawaii Telescope, ed è stata al comando di oltre 30 missioni simulate sulla Luna e su Marte.
  7. Junto Ohki dal Giappone. Attraverso il gruppo ShuR, Ohki ha sviluppato un servizio di interpretazione via video chat (VRS) che la comunità dei non udenti può utilizzare tramite smartphone, tablet o PC. Ha anche creato un dizionario online della lingua dei segni. Il suo lavoro ha avuto un impatto significativo sulla comunità dei non udenti.
  8. Bass Salah dall’Australia. Attraverso la propria azienda ResetData, Salah e il socio Marcel Zalloua rilevano edifici in disuso con energia in eccesso e li prendono in gestione. Hanno creato un cloud sostenibile – costruito come un edge mesh – che fornisce prestazioni elevate con una migliore latenza e vicinanza ai dati.
  9. Gino Tubaro dall’Argentina, è un innovatore specializzato nella creazione di arti protesici con stampanti 3D che vengono distribuiti gratuitamente in oltre 40 Paesi attraverso la sua organizzazione Atomic Lab. Ha anche sviluppato un traduttore braille dinamico in tempo reale, un piccolo strumento musicale chiamato Sound Cube e una stampante 3D realizzata con gli schermi dei telefoni cellulari.

“È stato stimolante vedere la quantità di candidature ricevute”, racconta Sbampato. “La qualità delle candidature è stata eccezionale, il che significa che i nostri Heroes of Progress sono davvero il meglio del meglio, in tutto il mondo. Si tratta di persone che hanno esercitato un impatto reale attraverso la tecnologia, facendo progredire industrie, comunità e società in modo innovativo. Grazie a questi eroi, il progresso è protetto”.



Contenuti correlati

  • Italian Machine Vision Forum 2022: networking e innovazione

    Grande affluenza di pubblico a Italian Machine Vision Forum, il 18 novembre alla Fiera di Padova. L’evento itinerante, promosso da ANIE Automazione e organizzato da Messe Frankfurt Italia, ha fatto il punto sullo stato dell’arte dei sistemi di visione industriale....

  • Tre chiavi per il futuro

    Innovazione, digitalizzazione e sostenibilità: queste le parole chiave della strategia di IMQ per il prossimo futuro, come ha sottolineato l’AD del gruppo, Antonella Scaglia Leggi l’articolo

  • EFQM Global Award 2022: 5 diamanti per Bosch Rexroth Italia

    Durante la cerimonia degli EFQM Global award 2022 tenutasi a Lione, Bosch Rexroth Italia è stata premiata con cinque diamanti per l’eccellenza della propria organizzazione, sottolineando i risultati eccezionali raggiunti nella cultura organizzativa d’impresa. Un’organizzazione capace di...

  • CRIF Fondazione Golinelli I-Tech Innovation 2022
    CRIF e Fondazione Golinelli investono 1,5 milioni di euro in imprese tecnologiche innovative

    Sono state rese note le 10 società selezionate da I-Tech Innovation 2022, la seconda edizione del programma di accelerazione promosso da CRIF e Fondazione Golinelli per progetti innovativi in cinque settori strategici. Nei 10 progetti che hanno...

  • Maestro della Meccanica 2022: 4 i premiati a 33.Bi-Mu

    La premiazione è avvenuta a FieraMilano Rho nel contesto di 33.BI-MU, la biennale internazionale dedicata all’industria costruttrice di macchine utensili a asportazione, deformazione e additive, robot, digital manufacturing e automazione, tecnologie abilitanti e subfornitura. La fiera, promossa...

  • Dalla resilienza alle performance: innovare per crescere. Un roadshow approfondisce il tema

    IDC prevede che entro il 2025 saranno create 750 milioni di applicazioni cloud-native in tutto il mondo. Il numero di queste applicazioni sta crescendo esponenzialmente perché le aziende, da un lato, si affidano sempre di più al...

  • Seco premiata alla V edizione del “Best Managed Companies” Award Deloitte Private

    SECO è tra le aziende vincitrici della quinta edizione del Best Managed Companies Award, il premio per le eccellenze imprenditoriali promosso da Deloitte Private, con la partecipazione di ALTIS – Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica del...

  • Digitalizzazione, sostenibilità e innovazione, chiavi del futuro secondo Gruppo IMQ

    Si è tenuto questa mattina a Bollate, alle porte di Milano, l’evento “Together Toward Future”, durante il quale Antonella Scaglia, Amministratore Delegato di IMQ Group, ha illustrato alla platea, composta da stampa tecnica, stakeholder e clienti, la...

  • Come colmare il gap tra sicurezza e innovazione

    Il concetto di sicurezza è tradizionalmente visto come un ostacolo all’innovazione. I team DevOps vogliono essere liberi di esplorare la propria creatività e abbracciare tecnologie cloud-native, come Docker, Kubernetes, PaaS e le architetture serverless, ma la sicurezza...

  • Mirai, la nuova sede Mitsubishi

    Il presidente e ceo Shunji Kurita di Mitsubishi Electric Europe insieme a Mario Poltronieri, presidente della filiale italiana di Mitsubishi Electric hanno inaugurato i nuovi uffici italiani all’interno dell’Energy Park di Vimercate pensati per supportare al meglio...

Scopri le novità scelte per te x