Dieci cose da fare a SPS Italia 2016

Pubblicato il 18 maggio 2016

Saranno tre giorni intensi di convegni, approfondimenti, networking, tecnologia: il 24, 25 e 26 maggio a Fiere di Parma, l’edizione 2016 di SPS Italia promette di portare in scena tutte le ultime novità e soluzioni che il mondo dell’automazione ha da mostrare. Gli appuntamenti saranno molti e così gli stand da visitare.

Per chi è alla ricerca di una ‘bussola’ per orientarsi in tanta scelta, ecco cosa non perdere dal punto di vista di automazione-plus:

La Mobile App, sviluppata in modalità nativa e disponibile per dispositivi iOS e Android accompagna i visitatori prima, durante e dopo SPS Italia, offrendo la possibilità di essere aggiornati sull’evento, visualizzare la mappa dell’area espositiva, consultare il catalogo degli espositori e il programma degli eventi.

  • Partecipare il 24 maggio, dalle 09.30 alle 13.00, Sala Grande, Pad. 4, all’IoE Talks di Cisco.

Chi vuole sapere quali sono i grandi scenari entro cui si sta realizzando la Quarta Rivoluzione Industriale, come sfruttarla al meglio e cosa imparare dall’esperienza di chi sta già ripensando il proprio modo di fare industria in ottica digitale, non può perdersi la terza tappa degli IoE Talks “La Fabbrica in Digitale”, evento organizzato da Cisco in collaborazione con Intel. Relatori di livello internazionale e provenienti dal mondo italiano dell’impresa, della ricerca e delle istituzioni condivideranno la loro visione su questa appassionante sfida di innovazione, decisiva per la crescita del nostro Paese in un mondo sempre più digitale.

  • Fare un giro nell’Area demo Know How 4.0, Pad. 4, dopo l’ingresso in Fiera, dove le idee prendono forma e si potranno vedere ‘dal vivo’ alcuni progetti in atto e possibili soluzioni operative legate ai temi della ‘Manifattura 4.0’.

Nell’area dimostrativa Know how 4.0 innovazione e tradizione si legano per creare una visione 4.0 dell’automazione. Il progetto è stato curato da Giambattista Gruosso, Dipartimento di Elettronica Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano e vuole offrire lo spunto di riflessione e aprire un dibattito sulle potenzialità del 4.0. Un esempio? Comau, B&R (Pad. 3, Stand C014) e Datalogic (Pad 3, Stand C002) hanno unito le rispettive competenze e mostrano in fiera una soluzione sotto il segno di Industria 4.0, che sfrutta le informazioni disponibili dai sempre più numerosi dispositivi intelligenti in campo, integrando tutte le parti dell’automazione tramite uno standard di comunicazione aperto come Ethernet Powerlink.

  • Partecipare il 26 maggio, ore 13-14 in Sala Workshop (Pad. 4), alla presentazione del volume Il Dizionario dell’Automazione – le parole dell’innovazione di Armando Martin, ingegnere elettronico e pubblicista, autore del blog Dialogando di automazione-plus.

Questo volume ‘smart’ raccoglie i termini maggiormente usati nell’automazione e quelli legati alla rivoluzione digitale in atto, per esempio big data, Industry 4.0, Internet of Things, smart sensor, wearable…, per un totale di circa 70 lemmi sviluppati in forma monografica con un linguaggio semplice e rigoroso. I primi 30 registrati avranno in omaggio il nuovo volume.

  • Ascoltare il 25 maggio, dalle 10:00 alle 11:30, Sala Grande, Pad. 4, la relazione di Roland Berger per capire quale sia la realtà che le imprese italiane vivono di fronte al trend sempre più spinto della digitalizzazione della fabbrica.

Chi si sta innovando, chi sta pensando di farlo, chi già applica i principi della ‘smart factory’ ma non lo sa…: Roland Berger presenta i risultati dello studio “La nuova frontiera della competitività industriale in Italia”.

  • Assistere il 26 maggio, ore 11.00, Sala Pistacchio, Pad. 2 alla premiazione del Sysmac Safety Contest 2016 di Omron, concorso che si propone di mettere in evidenza – e premiare – le migliori applicazioni in tema di sicurezza delle macchine.

Dopo una fase di preselezione, effettuata da Omron tra i clienti più impegnati sul fronte della sicurezza, le dieci applicazioni safety più interessanti sono state sottoposte al giudizio di una giuria super partes appositamente costituita, formata da figure competenti in materia di sicurezza delle macchine.

Per gli amanti della robotica

  • Provare le proprie abilità nel gioco del tris, Pad. 2, Stand D070
  • Vedere il volo delle farfalle bioniche @Festo, ingresso Fiera, 9,30-12,30
  • Vedere dal vivo, Pad.2, Stand C014, il prototipo di iCub, il robot umanoide realizzato dall’IIT di Genova.  

     

    Sercos International, fornitore del bus di automazione Sercos, ospita infatti una demo con una soluzione robotica composta da un robot PacDrive P4 in acciaio inox e da un robot a portale Maxr di Schneider Electric. Mentre il robot portale a 3 assi con asse di rotazione aggiuntivo muove la tavola da gioco, il robot P4 Delta a 3 assi sposta le pedine. Dopo ogni mossa automatica del robot, il giocatore sfidante muove la sua pedina su un pannello touch. Il giocatore può perciò partecipare attivamente al gioco, interagendo con il robot tramite un pannello touch portatile Magelis. Una ulteriore demo con SoftMaster Sercos è stata invece sviluppata in collaborazione con Bosch Rexroth, ISG Industrielle Steuerungstechnik e Tenasys.

    Moog ospita un prototipo del robot umanoide iCub sviluppato, per il quale Moog ha realizzato motori brushless, utilizzati nei giunti di braccia e gambe. La collaborazione tra Moog e IIT ha visto un recente accordo per la creazione di un laboratorio congiunto, Moog@IIT, con l’obiettivo di sviluppare una nuova generazione di tecnologie per il movimento e il controllo di robot autonomi.

Possono partecipare al concorso, sponsorizzato da Balluff (Pad. 3, stand A010), Camozzi (Pad 3, stand F002) e iMage S (Pad. 2, stand M026) e Rittal (Pad.2 Stand J022/K022), tutti i visitatori della fiera non direttamente legati alle aziende promotrici. Per partecipare occorre ritirare il ‘Passaporto dell’automazione’, compilarlo, farlo timbrare dalle aziende promotrici (presso i vari stand) e imbucare la parte timbrata nell’apposito box, sempre al Pad. 4. L’estrazione dei fortunati vincitori avrà luogo entro il 30 giugno 2016.

Agli ingegneri che parteciperanno all’intera sessione dei seguenti convegni e iscritti a un Ordine territoriale verranno riconosciuti CFP-Crediti Formativi Professionali (registrazione e firma obbligatoria in entrata e in uscita).
24 maggio, 14:00 – 17:00 IoT e Big Data (3 CFP)
24 maggio, 14:00 – 17:00 Ingegneria dell’Informazione: sfide ed opportunità per i Giovani 4.0 (2 CFP)
24 maggio, 14:30 – 17:00 Efficienza energetica e diagnosi energetiche: risultati e prospettive future (2 CFP Ordine degli Ingegneri – 3 CFP Ordine Periti Industriali e Periti Industriali Laureati)
25 maggio, 14:00 – 17:30 Progettazione Meccatronica (3 CFP)
25 maggio, 10:00 – 13:00 (in)Sicurezza Scada (3 CFP) e 14:00 – 17:00 Dal Vapore alle Reti d’Impresa: le nuove frontiere della Logistica e dell’Automazione (3 CFP)
26 maggio, 10:00 – 13:00 Business Continuity (3 CFP) e 14:00 – 17:00 Competenze e Professionalità: un Valore da Certificare (3 CFP)
Per ottenerli è necessario pre-registrarsi online compilando il modulo, che sarà attivo fino al 20 maggio compreso. Successivamente sarà possibile perfezionare la registrazione ai desk di ingresso dei convegni.

  • Perché la fiera non è solo lavoro ma anche relazione…. il 25 maggio, Pad. 7…

EFA Automazione presenta le sue soluzioni per la Industrial IoT e festeggia i 10 anni di collaborazione con eWON con il concerto di L’Aura, in fiera, al Padiglione 7, ore 18.00 – Per partecipare all’evento occorre iscriversi compilando il form.



Contenuti correlati

  • schneider electric sostenibilità italia programma
    I progetti di sostenibilità di Schneider Electric in Italia

    Schneider Electric ha reso pubblici i tre impegni specifici per l’Italia, che si aggiungono agli 11 impegni di Sostenibilità già definiti a livello globale nella Strategia di Sostenibilità del Gruppo Schneider Electric. L’inserimento di obiettivi locali per...

  • McService e Bosch Rexroth insieme per innovare i processi produttivi

    McService S.r.l. è un’azienda modenese di progettazione che opera nel settore della meccanica, con sede a Castelnuovo Rangone. È caratterizzata da due macro-divisioni aziendali, la prima consiste nel fornire un servizio di progettazione a terzi (per es....

  • La nuova frontiera dell’idraulica

    Bosch nel 2020 è diventata carbon neutral e da sempre l’ergonomia e l’efficientamento energetico fanno parte dei suoi obiettivi aziendali. Con la famiglia CytroBox, grazie al sistema integrato di Energy on Demand, l’azienda garantisce un risparmio energetico...

  • Verso il futuro

    Schneider Electric cambia passo e invita l’industria a evolversi adottando l’automazione universale, a credere nella digitalizzazione dell’energia e nell’innovazione Leggi l’articolo

  • Competenza e personalizzazione: SEW-Eurodrive punta su un network qualificato e certificato per un supporto rapido e competente

    Proporre soluzioni performanti, su misura e fortemente personalizzate è il focus delle realtà che progettano e implementano tecnologie e sistemi di automazione, volti allo sviluppo del concetto di Industria 4.0 e Smart Factory. Oggi, per essere ancora...

  • Le tecnologie innovative di Comau per la smart factory nel competence center CIM 4.0

    La linea digital del Competence Industry Manufacturing 4.0 (CIM 4.0) uno degli otto centri di competenza nazionali promossi dal Ministero per lo Sviluppo Economico (MISE), che ha sede a Torino, si avvale delle tecnologie Comau progettate per...

  • Con occhio vigile e mente pronta

    Controllare lo stato di processi e manufatti per raggiungere l’obiettivo di una produzione a zero imperfezioni. Vigilare su accessi e interventi del personale in fabbrica così da individuare tempestivamente anomalie e tracciare con accuratezza l’intero ciclo produttivo....

  • EcoStruxure Traceability Advisor di Schneider Electric

    EcoStruxure Traceability Advisor di Schneider Electric è una soluzione a disposizione delle industrie del settore CPG (Consumer Packaged Good) per la gestione della tracciabilità, rintracciabilità e la trasparenza in tutta la filiera – dal fornitore di materia...

  • Le sfide della convergenza IT/OT e tre modi per superarle

    La convergenza tra Information Technology – IT e Operational Technology – OT nelle attività industriali è giustificata da vari motivi: migliore visibilità e utilizzo dei dati, piena realizzazione del ROI del sistema e del software e maggiore sicurezza informatica. Si tratta,...

  • Acopos P3 di B&R raggiunge più di 100.000 giri al minuto

    Una nuova variante del servoazionamento Acopos P3 di B&R è ora disponibile senza limiti di frequenza in uscita. In molte applicazioni, questo rende possibile raggiungere velocità del motore superiori a 100.000 giri/min. Il nuovo Acopos P3 è...

Scopri le novità scelte per te x