Un ‘assaggio’ di Parma a venti giorni da SPS Italia 2016

A SPS Italia presente e futuro della produzione manifatturiera: applicazioni e tecnologie di oltre 650 aziende e la prima mostra di soluzioni applicative per la Manifattura 4.0

Dalla rivista:
Automazione Oggi

 
Pubblicato il 11 maggio 2016

Si è tenuta venerdì a Milano la conferenza stampa di lancio di SPS Italia 2016, la fiera italiana che affronta le sfide e i cambiamenti della quarta rivoluzione industriale, vetrina di prodotti e soluzioni di automazione, occasione per le aziende italiane di aggiornarsi, approfondire le proprie conoscenze sui processi produttivi, sulle nuove tecnologie a disposizione e i cambiamenti organizzativi per rafforzare la competitività e la leadership a livello globale.
Per la sesta volta il trend della manifestazione si conferma di crescita: +11% rispetto al 2015 quanto a numero di espositori (674 in totale), tanto da occupare tutti i padiglioni di Parma Fiere, e ottime prospettive per quanto concerne i visitatori, come confermano le preregistrazioni.

Donald Wich, amministratore delegato di Messe Frankfurt Italia, ente organizzatore della kermesse, ha sottolineato: “La nostra attenzione è sempre rivolta ai mega trend che riguardano in particolare il settore manifatturiero europeo e italiano, per questo non possiamo ignorare l’impatto che i concetti alla base di Industria 4.0 avranno sul prossimo futuro. La nostra piattaforma espositiva è una ‘agorà’ che permette a tutti gli operatori di incontrarsi e confrontarsi per studiare applicazioni, proporre soluzioni e comprendere gli investimenti”.

Per quanto concerne le ‘informazioni di servizio’, i visitatori nel padiglione 4, subito dopo l’ingresso, potranno camminare lungo la prima mostra italiana di soluzioni applicative e implementazioni per la manifattura 4.0, nell’area Know How 4.0. Un luogo in cui oltre 25 aziende mostreranno alcuni casi di uso concreto delle soluzioni della nuova rivoluzione industriale, cercando di accompagnare il pubblico non tanto lungo i prodotti, bensì piuttosto attraverso le idee, le applicazioni, l’evoluzione che la Fabbrica 4.0 porta con sé. Nella stessa area saranno presenti le aziende dell’area Industrial Software, centri di ricerca e start-up.

In linea con questo tema, Cisco, uno dei protagonisti del mondo ICT, il 24 maggio terrà in occasione dell’inaugurazione di SPS Italia uno dei suoi IoE Talks: la fabbrica in digitale. L’Internet of Everything di Cisco è infatti alla base della ‘smart factory’, punto di incontro fra il mondo dell’automazione industriale e quello dell’Information Technology.

Lo stesso giorno, in occasione dell’incontro ‘Automazione e manifattura, il binomio del 4.0 in Italia’, Giuliano Busetto, presidente di ANIE Automazione, presenterà l’Osservatorio Economico con i dati di settore dell’ultimo anno. A seguire Roberto Crapelli, amministratore delegato di Roland Berger Italia, presenterà i risultati dell’osservatorio commissionato da Messe Frankfurt Italia dal titolo ‘La nuova frontiera della competitività industriale in Italia’, svolto sui settori automotive, elettromeccanica, food e pharma&beauty, gli stessi comparti oggetto delle consuete tavole rotonde che si tengono durante la fiera.

E proprio le tavole rotonde su automotive, meccatronica, pharma&beauty e Industria 4.0, insieme ai convegni scientifici su manutenzione predittiva, il ruolo della sensoristica nelle applicazioni IoT, la cybersecurity e l’evoluzione delle applicazioni motion&vision nella robotica e tanto altro ancora, animeranno tutti e tre i giorni di SPS Italia. Agli ingegneri e agli iscritti a un Ordine territoriale, che parteciperanno a un’intera sessione dei convegni, verranno riconosciuti 3 CFP-Crediti Formativi Professionali (registrazione e firma obbligatoria in entrata e in uscita). L’Ordine degli Ingegneri organizza inoltre cinque sessioni formative di mezza giornata tenute da esperti iscritti all’Ordine e giuristi di settore, focalizzate sull’evoluzione normativa e sulle problematiche di security nei processi industriali. Tutte le sessioni organizzate dall’Ordine danno diritto al riconoscimento di Crediti Formativi Professionali (registrazione e firma obbligatoria in entrata e in uscita).

Ancora una volta, dunque, SPS Italia ha saputo costruire un evento che non si conclude nei tre giorni della manifestazione. Davvero si sta trasformando in una fiera 4.0, che dura 365 giorni all’anno, come ama ricordare Francesca Selva, vice president Marketing & Events di Messe Frankfurt Italia, grazie alla forza degli eventi che nell’evento si incrociano, si intrecciano, si ripropongono tracciando e accompagnando la ‘storia’ del manifatturiero italiano. Oggi più che mai, nell’era del ‘4.0’ e del ‘tutto interconnesso’, la fiera deve essere luogo di scambio, di idee ed esperienze, quelle che tracciano la via che porta all’innovazione. In questa sesta edizione SPS Italia è riuscita a riunire a Parma le tecnologie, i comparti, i protagonisti e i co-protagonisti del manifatturiero italiano, grandi aziende ma anche PMI, filiali di multinazionali e start-up, spaziando poi dalla robotica alla fluidica, dalla meccatronica alla visione, per raccogliere tutte le soluzioni tecnologiche che possono contribuire a creare la ‘Fabbrica 4.0’. Laddove la ‘ricetta’ per realizzare davvero l’industria del futuro non è ancora stata scritta e potrebbe essere tutta ‘italiana’, diversa a seconda nel settore, delle dimensioni dell’azienda, del progetto di base. Sì, ancora una volta SPS Italia ci riporta alla ‘idee’, quelle che nessuno può ‘copiare’, quelle che hanno fatto la fortuna del ‘made in Italy’ nel mondo, quelle che costituiscono la vera forza della nostra industria: la competitività nasce qui, dalla commistione e dalla contaminazione di idee e tecnologie, che in SPS Italia trovano lo spazio e il modo di interagire.

Visitare per credere… Fiere di Parma, 24-26 maggio 2016.

Ilaria De Poli



Contenuti correlati

  • 4.0: un obiettivo cui tendere

    Lo stato dell’arte, le potenzialità e le opportunità per il futuro portate da Industria 4.0, un obiettivo cui tutte le realtà devono tendere, sono state al centro della recente ‘Open House’ di Fanuc Italia Leggi l’articolo

  • A Torino un nuovo Master per esperti in reti di fibra ottica

    5G, video ad alta definizione, contenuti di realtà virtuale e aumentata, crescita dei servizi cloud, sincronizzazione delle reti e dell’Internet of Things: tutte tecnologie che stanno entrando in maniera sempre più diffusa nella nostra vita quotidiana, ma...

  • Industry 4.0, pressostato SMC con comunicazione IO-Link

    Il pressostato ISE70 di SMC è stato aggiornato e offre ora una migliore flessibilità e un maggiore controllo delle applicazioni, per rispondere alle esigenze dell’Industria 4.0. Questa versione include la comunicazione IO-link, che offre agli utilizzatori un...

  • Uno switch multi-protocollo a singolo chip per la Smart Factory

    Analog Devices ha introdotto un chip switch REM (Real-time Ethernet Multi-protocol), facente parte di una nuova generazione di soluzioni di connettività ethernet deterministico ad alte prestazioni, destinate alle applicazioni di automazione connessa e alle fabbriche intelligenti. Fido5000,...

  • IIoT, configuratore Rittal per Edge Data Center

    L’Internet of Things sta prendendo rapidamente forma ed è evidente che le aziende stiano adattando le proprie infrastrutture IT. Gli Edge data center stanno fornendo un aiuto nell’elaborazione di grandi quantità di dati coinvolti nel processo di...

  • E2 Forum

    La seconda edizione di E2 Forum elevator+escalator che si svolgerà il 24 e 25 ottobre 2018 a Milano, in via G.B. Piranesi 10, presso Frigoriferi Milanesi, rappresenta un momento unico ed essenziale per fare il punto sul...

  • Macchina transfer 4.0 per la lavorazione del tubo

    Telmotor ha contribuito alla realizzazione di una nuova macchina per A.M.I., impresa specializzata nella lavorazione del tubo. Frutto della collaborazione è una macchina transfer per l’assemblaggio e la saldatura di recinzioni mobili destinate al settore della cantieristica....

  • Il petrolio del futuro? Sono i dati

    È toccato a Franco Andrighetti, fondatore e amministratore delegato di EFA Automazione, azienda attiva nel settore dell’automazione industriale con focus specifico sulle soluzioni di connettività e comunicazione per l’integrazione di sistemi, portare tutta la propria esperienza e...

  • MecSpe 2018: 2.260 aziende presenti e 53.442 visitatori

    La 17° edizione di MecSpe si è chiusa sabato con numeri eccellenti: 53.442 visitatori (+17% rispetto all’edizione 2017), 2.260 aziende presenti e 110.000 mq di superficie espositiva fotografano una manifestazione in continuo progresso. Il valore della manifestazione,...

  • Definito il Comitato Consultivo dell’IoT Solutions World Congress 2018

    L’IoT Solutions World Congress (IoT SWC) ha recentemente definito i membri del proprio comitato consultivo per la prossima edizione che si terrà dal 16 al 18 ottobre 2018. È stato inoltre chiesto al Comitato di definire le...

Scopri le novità scelte per te x