Da Flir la prima termocamera OGI raffreddata portatile ad alta risoluzione

Pubblicato il 19 febbraio 2019

Flir Systems ha rilasciato la prima termocamera portatile ad alta risoluzione (HD) per la rilevazione ottica di gas, GF620. Progettata per i professionisti dell’industria petrolifera e del gas, la termocamera GF620 stabilisce un nuovo standard per il rilevamento e la visualizzazione di perdite invisibili di idrocarburi, come il metano e i composti organici volatili (COV) comuni. Grazie a un numero di pixel quadruplicato, la risoluzione HD della GF620 aiuta gli ispettori a rilevare le emissioni di gas fuggitivi in modo più semplice e a distanze di sicurezza maggiori rispetto alle termocamere OGI a bassa risoluzione.

Dotata di un sensore ad infrarossi 640×480, la termocamera è calibrata per misurare la temperatura e consente di valutare e regolare il contrasto termico tra gas e scena di sfondo per aumentarne la visibilità. Flir GF620 è inoltre dotata dell’esclusiva modalità ad alta sensibilità, che accentua il movimento del pennacchio, migliorando la capacità di rilevazione delle fughe di gas nelle scene a basso contrasto.

La GF620 introduce anche la modalità Q-Mode, un preset automatico da utilizzare con il sistema opzionale di quantificazione dei gas QL320 di Providence Photonics. Questo sistema quantifica le perdite di idrocarburi con misurazioni di massa o volumetriche e colorizza le emissioni, per agevolarne la valutazione. La modalità Q-Mode della GF620 ottimizza il trasferimento dei dati dalla termocamera al software QL320 consentendo agli utenti di scaricare ed elaborare direttamente i video sul campo.

La GF620 presenta un design ergonomico che consente ai professionisti di condurre ispezioni in sicurezza alla ricerca di eventuali emissioni fuggitive, in modo più confortevole e senza affaticamento anche dopo lunghe ore di utilizzo. Le squadre di manutenzione potranno inoltre utilizzare la funzione di misurazione di temperatura per ispezionare componenti elettrici e meccanici in cerca di segni di usura o potenziali guasti.



Contenuti correlati

  • Ottimizzazione olistica nel settore Oil & Gas

    Grazie all’Intelligenza Artificiale, nel settore Oil & Gas, è possibile realizzare un concetto di ottimizzazione olistica che consente di trasformare l’inventario, l’approvvigionamento, la manutenzione e le altre operazioni. Leggi l’articolo

  • Estrarre gas, petrolio e informazioni dalla IoT

    Un’azienda innovativa nel settore delle trivelle e delle attrezzature petrolifere, Drillmec, ha utilizzato la tecnologia IIoT di PTC per sbloccare potenti informazioni. La piattaforma ThingWorx supporta una nuova generazione di servizi di assistenza e di progettazione tecnica...

  • Controllo qualità con la visione artificiale

    Nel mondo delle batterie, la qualità è essenziale. Tuttavia, i produttori si trovano spesso ad affrontare sfide significative nel garantire standard qualitativi elevati. Fortunatamente, le tecnologie Basler stanno rivoluzionando il settore, offrendo soluzioni innovative per superare le...

  • Un obiettivo preciso

    DGM Mori Additive si è posta una precisa scadenza: aumentare la propria produttività nella stampa 3D con l’aiuto di Festo “Il nostro obiettivo è raggiungere un elevato livello di maturità delle macchine CNC con le nostre macchine...

  • Nuovo indicatore di pesatura Midrics 1 Ex

    Con l’ indicatore di pesatura Midrics 1 Ex, Minebea Intec, produttore di tecnologie di pesatura e ispezione, offre una nuova soluzione per la visualizzazione del peso in aree pericolose (Ex). Gli utenti traggono vantaggio non solo dal...

  • Oil & gas intelligenza artificiale
    Il contributo positivo dell’intelligenza artificiale nell’Oil & Gas

    A cura di Jeremiah Woodford, VP Energy and Natural Resources, IFS  L’Intelligenza Artificiale, l’automazione e l’apprendimento automatico promettono di ridefinire le operazioni aziendali in settori complessi, e nulla è più complesso delle attività upstream nel settore Oil...

  • Omron Industrial Part Feeder
    Smistamento efficiente dei componenti con l’Industrial Part Feeder di Omron

    Omron aggiunge al suo ampio portafoglio di soluzioni robotiche l’industrial Part Feeder (iPF). Progettato appositamente per lo smistamento efficiente dei componenti, iPF semplifica i processi di produzione, come assemblaggio, imballaggio, smistamento e ispezione, nei diversi settori industriali....

  • Zebra-aurora-photography
    Miglior qualità di processo per il Gruppo Bosch con le soluzioni Zebra Technologies

    Il Gruppo Bosch sta migliorando la qualità del proprio processo di ispezione registrando volumi più elevati di produzione grazie alle soluzioni di machine vision di Zebra Technologies, che assicurano migliore visibilità sulle attività operative e ispezioni di...

  • Adattatore per porte e ottiche termiche ad angolo largo 80° per termocamere FLIR

    Teledyne FLIR, che fa parte di Teledyne Technologies Incorporated, ha presentato un nuova ottica a 80° con un campo visivo ultra-ampio, progettata per consentire ai responsabili della manutenzione, agli ingegneri e ai tecnici meccanici di tenere sotto controllo le...

  • Cosa è corretto fare e cosa no con i sensori VOC

    I composti organici volatili (VOC) – che sono di vario tipo e possono essere esplosivi e difficili da individuare – presentano varie sfide. Esiste una varietà di sensori per misurare i VOC; scegliere il sensore giusto richiede...

Scopri le novità scelte per te x