Controllo e supervisione per una centrale elettrica turbogas

Pubblicato il 25 giugno 2014

Un impianto di produzione di energia elettrica da gas naturali richiede un sistema di controllo e gestione dei componenti in grado di assicurare tanto il corretto funzionamento quanto la sicurezza dell’intero Power Plant. Per tale ragione, è fondamentale poter disporre di un quadro centrale di controllo in grado di rendere accessibili in modo rapido ed efficace tutti i principali elementi del sistema di supervisione e di assicurare la rispondenza alle normative tecniche e requisiti funzionali, particolarmente stringenti in quest’ambito.

20_LowFondato nel 1985, Seid è il System Integrator leader nella fornitura a livello mondiale di tecnologie ad alto livello di innovazione per aziende attive nel settore Oil&Gas. In particolare, la sua ampia esperienza nel settore dell’automazione di processo ha portato Seid a raggiungere una posizione di rilievo nell’ingegnerizzazione e fornitura di quadristica per sistemi di controllo a base PLC. I principali prodotti proposti da Seid sono Unit Control Panel per installazioni locali e remote, provvisti di sistemi evoluti di PLC e interfacce uomo-macchina. A essi si aggiunge un’ampia gamma di sistemi destinati a coprire tutte le restanti necessità di un tipico impianto di processo Oil&Gas, come: instrument panel, gauge board equipaggiati di pulsantiere e junction box idonee per ambienti classificati esplosivi, senza trascurare quadri di potenza MCC per bassa e media tensione.

Seid ha recentemente fornito i sistemi di controllo e supervisione dedicati agli impianti di compressione per l’alimentazione delle turbine a gas per una centrale elettrica turbogas situata in territorio russo. La soluzione Seid è destinata a garantire il corretto funzionamento di elementi chiave del Power Plant, ovvero i package di compressione dei gas, azionati tramite compressori centrifughi con motore elettrico da 6 MW e destinati al servizio di turbine a gas della potenza di 400 MW. A questo scopo, è stato necessario prevedere non solo dei sofisticati sistemi di controllo e supervisione, ma anche adeguati sistemi di cablaggio, alimentazione e controllo delle vibrazioni. Per il contenimento di tutto questo sistema, Seid ha potuto contare sul supporto del suo fornitore storico Rittal.

IMG_9657_LowIl sistema centrale di controllo è stato racchiuso in 2 gruppi gemelli di quadri, composti da 6 armadi a testa, per un totale di 12 armadi. Ciascuno dei due gruppi comprende innanzitutto 4 armadi ciechi, destinati all’alloggiamento dei PLC e del sistema di controllo e supervisione, oltre che dell’arrivo linea e della sezione di marshalling, sempre più importante dato l’alto grado di complessità derivante dall’automazione dei sistemi. Questa sezione è stata installata nella parte posteriore, che è stata quindi allestita con barriere a sicurezza intrinseca e morsettiere. Sulla porta frontale è stata invece alloggiata l’interfaccia uomo-macchina per il controllo e la supervisione dell’impianto da parte dell’operatore, oltre agli usuali sistemi di arresto d’emergenza destinati a garantire la safety del sistema.

I due gruppi sono poi completati in modo ridondante da altri 2 armadi, uno provvisto di porta in vetro e dedicato a ospitare i sistemi di controllo delle vibrazioni e i gruppi UPS che alimentano i quadri di controllo e supervisione, e un altro dedicato alla sezione IT, ovvero all’installazione dei server necessari per il sistema di supervisione e dei relativi UPS industriali. Per ottimizzare l’efficienza del sistema di raffreddamento, quest’ultimo armadio è stato scelto nella variante provvista di porta frontale perforata, dotata di una superficie di ventilazione pari all’85% che consente la ventilazione passiva dei componenti installati all’interno.

IMG_9656_LowL’alta modularità e completa flessibilità di allestimento dei prodotti Rittal hanno permesso di realizzare un sistema di quadri con uno sviluppo di 4.800 cm di lunghezza, sfruttando al massimo e in piena sicurezza tutto lo spazio a disposizione. La vasta gamma di accessori per il montaggio, la buona accessibilità e le particolari caratteristiche tecniche hanno permesso di ottimizzare l’allestimento dei singoli armadi per permettere tanto il corretto funzionamento quotidiano del sistema di supervisione, quanto il pratico svolgimento degli interventi – periodici o straordinari – legati alla manutenzione.

La standardizzazione dell’offerta Rittal ha inoltre permesso a Seid di affiancare in un unico gruppo quadri di tipo TS 8, dedicati a tutta la parte di controllo, e quadri di tipo TS IT, ottimizzati per il contenimento dei sistemi informatici, senza che questo comportasse ripercussioni negative né sulla rispondenza alle esigenze costruttive imposte dal settore, nè sulla funzionalità o sull’estetica complessive. L’ampia piattaforma di certificazioni si è infine rivelata un’utile alleata per alleggerire l’onere connesso al riconoscimento dell’idoneità del sistema alle normative tecniche e settoriali vigenti.



Contenuti correlati

  • Come controllare un robot autonomo?

    Manutenzione e ispezione delle aree critiche con l’impiego di un robot autonomo: lo sta facendo Evonik, un’azienda che opera nel settore dell’industria chimica di specialità, nel quadro di un progetto di innovazione svolto con altri tre partner presso uno...

  • Schneider Electric PF Pressofusioni Fiorentine
    Pressofusioni Fiorentine più sostenibile grazie a Schneider Electric

    PF Pressofusioni Fiorentine S.r.l. è un gruppo specializzato nel settore dello stampaggio in pressofusione di minuterie metalliche ed accessori per l’alta moda, quali illuminazione, serramentistica, automotive ed oggettistica. Trattano materiali come la zama e l’ottone e lavorano...

  • Controllo e sigillo

    Grazie all’integrazione di iQ Platform di Mitsubishi Electric nei suoi macchinari, Siropack Italia si è distinta in campo farmaceutico Leggi l’articolo

  • Vipa Italia a Ipack-IMA 2022: Gaetano Chiappini

    Automazione Oggi intervista Gaetano Chiappini, Direttore Vendite di Vipa Italia, facente parte del Gruppo Yaskawa, in occasione di Ipack-IMA 2022. L’azienda presenta in fiera le proprie soluzioni di controllo avanzate, un nuovo inverter e soluzioni integrate con i...

  • Il design incontra l’ERP

    Ally Consulting supporta la crescita di Nicoline con l’implementazione di Infor CloudSuite Industrial Leggi l’articolo

  • Nuove Tecnologie per la smart factory

    Con i suoi nuovi dispositivi edge, Wago ha tutto l’hardware giusto per ogni applicazione che richieda connettività e capacità di calcolo. La piattaforma Wago, grazie alla sua architettura versatile e potente, consente di realizzare facilmente le interfacce...

  • La qualità è garantita

    Qualità, precisione e tecnologia: sono questi i punti di forza che caratterizzano la catena del valore di Logel, protagonista nel settore elettrico ed elettromeccanico Leggi l’articolo

  • Rockwell Automation RAM elettronica
    Le soluzioni Rockwell assicurano continuità operativa ai mulini

    La filiera che produce la pasta, uno dei prodotti simbolo della dieta mediterranea, non può conoscere battute d’arresto, se si fermano le macine va in crisi un intero sistema alimentare. Ciò spinge le aziende del settore a...

  • Anipla TechTalk: sistemi di controllo e digitalizzazione

    Proseguono gli Anipla TechTalk, gli incontri online organizzati da Anipla, Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione, caratterizzati da un formato snello e ideale per permettere, in meno di un’ora, l’approfondimento di temi fondamentali dell’automazione e dell’attualità tecnologica. Uno...

  • Controllo avanzato per l’ottimizzazione di una griglia di raffreddamento

    Il presente articolo descrive un processo di ottimizzazione di una griglia di raffreddamento del clinker in uscita da un forno rotativo tramite l’installazione di un sistema di controllo avanzato. Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x