Consorzio Profibus e Profinet Italia: al centro della comunicazione industriale

Dalla rivista:
Automazione Oggi

 
Pubblicato il 25 febbraio 2020

Promuovere la comunicazione industriale, grazie all’utilizzo di sistemi tecnologicamente avanzati e innovativi, è l’obiettivo di Consorzio PI (Profibus e Profinet) Italia, nato nel 1994, oggi punto di riferimento per 70 aziende associate di fornitori, sviluppatori, integratori e utenti finali che utilizzano le tre tecnologie Profibus, Profinet e IO-Link.

Formazione, aggiornamento e ricerca rappresentano i punti chiave dell’attività del Consorzio che, grazie al supporto dei tre centri di competenza, è punto di riferimento per le aziende del comparto automazione, essendo l’unico soggetto che promuove tecnologie di comunicazione industriale con una presenza strutturata e attiva sul territorio italiano.

In base ai dati dell’associazione PI International, nel 2018 l’incremento dei nodi Profinet installati è stato del 13%, rispetto al 2017, pari a 5,1 milioni, mentre i nodi Profibus installati sono stati 2,4 milioni, con un incremento del 4%. “Il numero dei consorziati italiani è in costante aumento e le previsioni di crescita del prossimo futuro sono molto positive” ha sottolineato Giorgio Santandrea, presidente del Consorzio PI Italia, a conferma del trend positivo di queste tecnologie. “Questo ci fa capire quanto le nostre attività sul territorio italiano siano utili e di interesse per i nostri soci. Ed è per mantenere e consolidare questi standard che intendiamo proporre diverse novità per le nostre attività istituzionali e di marketing”.

Guarda qui la video-intervista

La costante ricerca di soluzioni innovative e di strumenti sempre più digitalizzati, fanno sì che la richiesta da parte delle aziende italiane sia sempre più orientata verso sistemi di connessione e comunicazione che consentono oggi di lavorare con più strumenti contemporaneamente, garantendo un più alto ed efficace controllo degli interi processi produttivi, anche dal punto di vista della sicurezza. Per soddisfare ogni esigenza, tra i profili applicativi del Consorzio figurano Profisafe, dedicato alla sicurezza funzionale, Profibus PA dedicato alle industrie di processo, e Profienergy, per una maggiore efficienza e la riduzione dei consumi in campo energetico.

Ilaria De Poli @depoli_ilaria



Contenuti correlati

  • Phoenix Contact: ecco gli switch per Time Sensitive Networking
    Phoenix Contact: ecco gli switch per Time Sensitive Networking

    I nuovi dispositivi FL Switch TSN 2300 sono i primi switch Ethernet per Time Sensitive Networking (TSN) di Phoenix Contact. Consentono la configurazione di applicazioni sincrone nel tempo, garantendo la comunicazione in tempo reale e una maggiore...

  • Un piccolo sensore per una grande macchina

    Marchesini Group, azienda bolognese che opera nell’ambito delle macchine e delle linee complete di confezionamento per farmaceutico e cosmetico, ha utilizzato i sensori in tecnologia optoelettronica di Wenglor Sensoric, che ha ritenuto essere delle soluzioni innovative e...

  • Tracciamento degli inseguitori solari nel parco fotovoltaico di Falkenberg

    Il tracciamento degli impianti solari permette ai gestori di aumentare significativamente la quantità di energia generata. Questo è il motivo per cui Elektro Ecker, nel suo parco fotovoltaico, si affida a una soluzione di Phoenix Contact che...

  • Nuovo concept di controllo

    Alewijnse Marine ha sviluppato, in collaborazione con Rockwell Automation e una delle maggiori società mondiali di dragaggio, un innovativo concept di controllo basato su piattaforma virtuale. Il risultato? Tutti i sistemi inerenti il processo di dragaggio sono...

  • Versatile adattatore per ingresso di cavi multipli in un connettore industriale

    I nuovi adattatori presentati da Phoenix Contact sostituiscono le custodie volanti del connettore. Insieme al sistema di passacavi C.E.S. è anche possibile inserire numerosi cavi per la trasmissione di segnali, dati e potenza attraverso un’unica interfaccia a innesto nel...

  • Integrazione rapida tramite IO-Link grazie al sistema MD7 di Leuze

    Il nuovo sistema MD7 di Leuze consente una potente automazione. È facile da integrare: Gli hub IO-Link sono un modo conveniente per gli utenti di integrare sensori digitali aggiuntivi nel sistema, se necessario, ed estendere il sistema...

  • TSN e oltre

    Parliamo dell’evoluzione delle tecnologie di rete per l’industria: cosa ci possiamo aspettare dall’avvento delle tecnologie di rete di terza e quarta generazione? Leggi l’articolo

  • Birrificio 4.0

    Hofbräu München ha implementato una moderna rete di fabbrica creando le condizioni per una produzione di birra al passo con la digitalizzazione Leggi l’articolo

  • Ethernet APL: una rete per il processo

    Quando si tratta di comunicazione senza soluzione di continuità nelle aziende, Ethernet è la scelta più ovvia. Tuttavia, il concetto Ethernet classico non soddisfa tutti i requisiti dell’automazione di processo. Questo il motivo per cui i principali...

  • Safety over EtherCAT è conforme a IEC 61784-3:2021, versione estesa

    Dopo la pubblicazione della quarta edizione di IEC 61784-3  a febbraio di quest’anno, TÜV SÜD Rail  ha confermato ufficialmente che il protocollo EtherCAT  per funzioni di sicurezza, Safety over EtherCAT (FSoE), è conforme a tutte le richieste della forma estesa dello...

Scopri le novità scelte per te x