CodeMeter e Apple M1: massime prestazioni e comprovata affidabilità

L'ultima versione di CodeMeter supporta le nuove architetture di Apple

Pubblicato il 16 gennaio 2021

Wibu-Systems, il pioniere delle soluzioni di cyber-sicurezza per i produttori di software e di dispositivi intelligenti, ha appena rilasciato la versione 7.20 della sua popolare tecnologia CodeMeter per la gestione sicura delle licenze software; la nuova release supporta la migrazione della piattaforma CPU di Apple al chip proprietario M1 e al sistema operativo Big Sur. Il rilascio avviene dopo test esaustivi di compatibilità e prestazioni della famiglia CodeMeter sui sistemi Mac di nuova generazione.

La scelta strategica di passare dalla piattaforma Intel x86 al chip M1, basato su ARM e sviluppato in casa dal vendor di Cupertino continua la transizione di Apple verso progetti di tipo system-on-chip (SoC), realizzati in proprio, ed iniziata con il chip A4 per l’iPad. Così come con la precedente coraggiosa decisione di migrare da PowerPC ai chip Intel, le ripercussioni di questo nuovo cambiamento si faranno sentire sia per i produttori di hardware che per gli sviluppatori di software.

Wibu-Systems ritiene che il nuovo design del chip e il sistema operativo macOS Big Sur, che lo accompagna, siano un’opportunità unica per la sua fedele clientela CodeMeter. Per prepararsi alla nuova release della sua tecnologia di punta, gli ingegneri di Wibu-Systems hanno sottoposto il loro aggiornamento a rigorosi test di compatibilità, per essere certi che gli utenti di CodeMeter continuino a godere dell’impareggiabile facilità d’uso del sistema di gestione licenze e delle insuperate capacità crittografiche nel nuovo ambiente Mac.

L’impegno di Wibu-Systems sul fronte dell’innovazione tecnologica e la fedeltà al suo concetto di interoperabilità 4D, coadiuvato dall’attenta preparazione di Apple alla transizione, si è tradotto in un’operatività fluida della famiglia modulare CodeMeter sui sistemi Apple M1 e sul nuovo macOs Big Sur.

Gli utenti di CodeMeter, che utilizzano i nuovi sistemi Mac, sono pertanto invitati ad aggiornare CodeMeter Runtime alla versione 7.20 e CodeMeter Protection Suite alla versione 10.70, non solo per la loro comprovata compatibilità, ma anche per godere delle più recenti caratteristiche e funzionalità. Gli utenti Mac con tecnologia Intel possono continuare ad utilizzare CodeMeter con Big Sur senza alcuna azione da parte loro.

Wolfgang Voelker, Director Product Management & Support di Wibu-Systems, ritiene che si tratti di un’occasione ad alto potenziale: “Non è la prima volta che Apple scuote il settore con una strategia audace. Abbiamo supportato i nostri utenti con i loro Mac basati su Intel per anni; ora abbiamo la possibilità di fare un nuovo passo avanti in modo tempestivo e di offrire prestazioni più rapide e un’esperienza senza soluzione di continuità ai nostri clienti attuali e futuri, in linea con l’evoluzione di Apple”.



Contenuti correlati

  • Più sicurezza dai guasti

    Basf ha rinnovato la sottostazione elettrica del suo impianto di Beaumont, in Texas, grazie all’aiuto di Schneider Electric Leggi l’articolo

  • Garantire mobilità e sicurezza dei dipendenti

    Grazie alle nuove tecnologie di comunicazione Ascom, il gruppo EDF sta migliorando la sicurezza dei dipendenti nei suoi gruppi di impianti idraulici Leggi l’articolo

  • Industry 4.0: l’89% delle aziende è colpito da attacchi cyber e subisce milioni di perdite

    Nell’ultimo anno l’89% delle organizzazioni nei settori elettrico, oil&gas e manifatturiero ha subito un attacco cyber che ha danneggiato la produzione e la fornitura di energia. Il dato emerge da “The State of Industrial Cybersecurity”, l’ultimo studio...

  • Potenziare la sicurezza migliora il business

    Pregis, azienda italiana che opera nel settore del food service, si è affidata a next-generation firewall, DNS Security e Cortex XDR di Palo Alto Networks per proteggere la propria infrastruttura, evitare downtime e supportare le proprie attività...

  • Innovazione e ricerca, la Lombardia prima in europa nel campo della cybersicurezza

    È stato firmato nell’Aula Magna del Politecnico di Milano, l’accordo di collaborazione tra Politecnico di Milano, Regione Lombardia, Aria, Intesa Sanpaolo e il I Reggimento Trasmissioni dell’Esercito per la nascita di una rete di comunicazione quantistica a...

  • Wibu-Systems vince il suo secondo German Innovation Award con AxProtector Javascript

    Wibu-Systems, ha vinto il German Innovation Award 2022 con AxProtector JavaScript. La giuria ha scelto di premiare questo sofisticato software di protezione, in riconoscimento della sua capacità innovativa di crittografare e concedere in licenza le applicazioni native...

  • A SPS Italia 2022 parliamo di cybersecurity con Stormshield

    A SPS Italia 2022 Automazione Oggi ha intervistato Davide Pala, pre-sales engineer di Stormshield. Automazione Oggi: Qual è lo stato normativo attuale in tema di cybersecurity industriale? Quali sono le conseguenze di questa situazione, quali misure e migliorie sarebbero...

  • Axitea gioca in squadra con Benetton Rugby

    Axitea, che opera come Global Security Provider sul mercato italiano e internazionale, ha siglato una partnership con Benetton Rugby, società sportiva di fama internazionale, tra le principali in Italia. L’accordo prevede la fornitura di servizi di sicurezza a...

  • Ultimo appuntamento con la Carta delle Idee di UR

    Si è concluso oggi il percorso a tappe di comunicazione e valorizzazione della Carta delle Idee della Robotica Collaborativa di Universal Robots. L’appuntamento odierno – il quarto – ha posto al centro del dibattito 2 temi strettamente...

  • Pilz festeggia un anno record e guarda con fiducia al 2022

    Che il tema della sicurezza sia questione di DNA in Pilz lo si capisce subito, così come si percepisce quello spirito di famiglia, di comunità, che da sempre la contraddistingue nonostante una presenza ormai globale. Ancora azienda a...

Scopri le novità scelte per te x