Cobot ancora più produttivi con la nuova tecnologia anticollisione

Dalla rivista:
Automazione Oggi

 
Pubblicato il 30 novembre 2020

Le installazioni di robotica collaborativa sono ripetibili, affidabili e creano un ambiente in cui esseri umani e robot possono collaborare fianco a fianco. Ciò ha indubbiamente offerto a molti operatori una soluzione per incrementare la produttività, ma in alcuni casi ci sono dei limiti a ciò che si può ottenere in termini di flessibilità e di sofisticazione dell’applicazione. Tuttavia, gli ultimi sviluppi nel settore dei robot collaborativi e delle loro tecnologie di controllo sembrano destinati a cambiare questo aspetto, definendo un nuovo paradigma di velocità e flessibilità negli spazi di lavoro dei cobot.

Utilizzando cobot programmati per eseguire movimenti e azioni predefinite, la soluzione di automazione diventa affidabile e ripetibile, ma non flessibile. La vera flessibilità deriva dalla capacità di avere robot che, anziché seguire percorsi predefiniti, possono prendere decisioni di movimento in autonomia, scegliendo in modo intelligente tra svariate opzioni. Il risultato permetterebbe di ottenere aree di lavoro dei cobot che non sono solo ripetibili, ma anche flessibili e ottimizzate.

Tuttavia, la sola impostazione di percorsi di movimento predefiniti può comportare un notevole sforzo di programmazione, oltre alle simulazioni, ai test e alle valutazioni associate. Quando si parla di flessibilità assoluta, ciò che si desidera non sono percorsi di movimento predefiniti, ma piuttosto percorsi di movimento definiti dinamicamente. La creazione di un ambiente privo di collisioni con le tecnologie convenzionali richiederebbe un’importante sforzo di programmazione.

Eliminare la possibilità di collisioni
La soluzione risiede in alcune delle stesse tecnologie utilizzate nelle celle robotizzate industriali. Queste possono fornire maggiore velocità e flessibilità alle aree di lavoro dei cobot. In particolare, Mitsubishi Electric e Realtime Robotics hanno collaborato per semplificare e accelerare l’automazione robotica in ambienti non strutturati e dinamici.
La soluzione personalizzata combina i robot collaborativi di Mitsubishi Electric con le tecnologie di controllo e programmazione di Realtime Robotics.

La collaborazione tra Mitsubishi Electric e Realtime Robotics apre la strada alle celle di lavoro multi robot che combinano sia i robot industriali che i robot collaborativi progettati appositamente per lavorare a fianco delle persone

È sviluppata sulla base dell’hardware di Realtime Motion Planning, per pianificare le traiettorie, e al software RapidPlan Create, che elimina la necessità di una pianificazione manuale del movimento e l’interblocco dei robot, riducendo significativamente i tempi e i costi di implementazione delle celle di lavoro multi robot. Il software specifico consente ai robot di valutare milioni di percorsi di movimento alternativi per evitare una collisione e selezionare il percorso ottimale prima di eseguire un movimento – il tuttonell’ordine dei millisecondi.

Questo può fornire una soluzione completa in un ambiente strutturato in cui non è necessario tenere conto di ostacoli non pianificati. Tuttavia, in un ambiente robotico collaborativo, l’operatore umano rappresenta una variabile sconosciuta che deve essere presa in considerazione. In questo caso, le installazioni possono utilizzare la tecnologia RapidSense di Realtime Robotics, che amplia la funzionalità del software RapidPlan utilizzando fino a 8 fotocamere 3D. Durante il funzionamento, rileva gli oggetti sconosciuti e genera percorsi per evitare qualsiasi contatto.

Utilizzando RapidPlan e RapidSense in un ambiente cobot, gli utenti possono sfruttare i vantaggi delle celle di lavoro ottimizzate. La tecnologia elimina la necessità di architetture PLC, e qualora fosse necessario spegnere un cobot per sottoporlo a manutenzione, gli altri si adatteranno immediatamente e automaticamente per ridurre al minimo, o prevenire, fermi macchina non programmati della cella di lavoro. È importante sottolineare che tutto questo viene fornito con una configurazione semplificata, con Mitsubishi Electric e Realtime Robotics in grado di applicare una riduzione fino a 10 volte il tempo di programmazione e implementazione standard.

Celle di lavoro multi robot
Inoltre, la collaborazione tra Mitsubishi Electric e Realtime Robotics apre la strada alle celle di lavoro multi robot che combinano sia i robot industriali che robot collaborativi progettati appositamente per lavorare a fianco delle persone. In questo modo è possibile consentire ai robot di lavorare insieme in ambienti in cui pianificano dinamicamente le operazioni in base agli ostacoli presenti nel loro spazio di lavoro.
L’introduzione di queste nuove tecnologie in installazioni collaborative fornirà una maggiore precisione, velocità e capacità di carico. La nuova soluzione è la chiave per sbloccare la promessa di produttività delle installazioni di cobot che per tanto tempo è sembrata dietro l’angolo eppure in qualche modo si è dimostrata appena fuori portata.

Fonte immagini Mitsubishi Electric Europe B.V.

Olivier Giertz, Product Manager Servo/Motion e Robot di Mitsubishi Electric Europe B.V - Automazione industriale EMEA



Contenuti correlati

  • Alumotion ha svelato il nuovo kit robotico di finitura plug-and-play a MECSPE 2022

    Alumotion ha scelto il prestigioso palcoscenico di MECSPE 2022 per presentare al mondo la prima cella robotica completa per la finitura di parti di carpenteria. La nuova soluzione subito pronta all’uso, ingegnerizzata internamente presso il laboratorio di Cernusco...

  • Nuova versione del software MiR per prestazioni più fluide, intelligenti e veloci degli AMR

    Mobile Industrial Robots (MiR) presenta una nuova versione del software che consente ai suoi robot mobili autonomi (AMR) di essere più robusti e scalabili e veloci. Inoltre, i robot saranno dotati di integrazione con altri sistemi e...

  • Nuovo Cobot Transfer Unit (CTU) nell’ecosistema UR+ di Universal Robots

    Una soluzione completa, pronta per l’installazione, sviluppata per incrementare ulteriormente il raggio d’azione dei cobot di Universal Robots nei processi automatizzati di molteplici settori: è il nuovo Cobot Transfer Unit (CTU) di Rollon, gruppo globale specializzato nello...

  • Selezionare lo strumento giusto

    Kuka impiega SuperTest quale strumento decisionale per scegliere, progetto per progetto, come compilatore C/C++ e libreria standard utilizzare per garantire la sicurezza funzionale dei suoi robot avanzati Leggi l’articolo

  • Inaugurata a Pavia la start-up innovativa RTA Robotics

    Una nuova realtà per l’automazione industriale e un vero e proprio laboratorio per lo sviluppo di nuovi talenti: questa è RTA Robotics, l’innovativa start-up focalizzata sulla robotica creata da RTA, azienda familiare di medie dimensioni, nata a Pavia...

  • Il mondo dell’automazione si scopre resiliente

    Di necessità, virtù: i diversi avvenimenti che hanno messo alla prova la tenuta del sistema industriale italiano hanno lasciato un’eredità positiva nelle imprese, tra investimenti lungimiranti e un rinnovato interesse per l’automazione. Dalla Ripresa alla Resilienza: il...

  • AW-Combo di Automationware vince il Premio Maietti a SPS Italia 2022

    È Automationware, azienda del Nordest dedita allo sviluppo di tecnologie robotiche e meccatroniche d’avanguardia tecnologica, la vincitrice del premio Roberto Maietti per la Robotica avanzata nella edizione appena conclusasi di SPS Italia 2022 a Parma. In particolare, il...

  • Dove robotica e motion si integrano, nasce RTA Robotics

    RTA Robotics, start-up attiva nel settore della robotica, è stata fondata come start-up innovativa ad aprile 2022 ed è attiva nella vendita e integrazione di robot antropomorfi e Scara offerti alla filiera dei costruttori di macchine automatiche industriali e dei system...

  • A SPS Italia 2022, con Mitsubishi Electric il mondo è più sostenibile

    Parliamo di ESG, ovvero di aspetti ambientali, sociali e di governance aziendale. Oggi più che mai, infatti, l’attenzione del pubblico è catalizzata dai temi della sostenibilità, dell’inclusione sociale e dell’etica aziendale. L’automazione in questo scenario può fare molto, sia...

  • Coval presa a vuoto
    Sistemi di presa tramite vuoto Coval per robot e cobot

    Coval offre sistemi di presa per applicazioni automatizzate, dalla presa di pezzi singoli a strati completi. La gamma è adatta per equipaggiare sia cobot che robot, traducendosi in un catalogo di prodotti modulari, standard, progettati per soddisfare...

Scopri le novità scelte per te x