Chiude con grande successo la 43a MCE – Mostra Convegno Expocomfort

Pubblicato il 26 marzo 2024

A Fiera Milano si è conclusa la 43a edizione di MCE – Mostra Convegno Expocomfort, tornata al suo consueto calendario di fine inverno per confermarsi appuntamento di riferimento sul futuro e l’innovazione del settore della climatizzazione, dell’efficientamento energetico, delle energie rinnovabili e idrotermosanitario.

Oltre 1.700 espositori e 121.000 visitatori con più del 30% proveniente dall’estero; dati più che confortanti sulla salute del mercato, che rispecchiano una visione positiva per il futuro, in linea con quanto emerso dal 10° Rapporto Congiunturale e Previsionale del CRESME sul Mercato dell’installazione degli impianti negli edifici in Italia 2024-2026, presentato durante la manifestazione, che nel 2023 rileva una contrazione meno pesante di quanto atteso dal mercato, ma soprattutto una stabilizzazione delle attività già dal 2025.

Proprio per il 2025, MCE – Mostra Convegno Expocomfort ha in serbo un nuovo evento, “Heat Pump Technologies”, all’Allianz MiCo di Milano, dal 2 al 3 aprile. “Nasce da un’esigenza condivisa da tutti, aziende, operatori, associazioni di categoria e istituzioni, di non interrompere il dialogo attorno al processo di transizione energetica. – dichiara Massimiliano Pierini, managing director di RX Italy – Abbiamo allora strutturato un appuntamento dedicato alle pompe di calore, una 2 giorni pensata proprio per coprire gli anni dispari, in attesa della prossima edizione di MCE – Mostra Convegno Expocomfort 2026”.

Dai tavoli di confronto durante MCE è emerso il grande interesse per la nuova Direttiva EPBD4, approvata in via definitiva dal Parlamento europeo in concomitanza con l’inizio della manifestazione, che vede tra le novità più rilevanti per gli APE (le Attestazioni di Prestazione Energetica) la comparsa della nuova classe “A0”, corrispondente agli ZEmB, che si aggiungerà alle classi di prestazione energetica già note. Interesse anche per l’ipotesi di assegnare un “+” alle classi A per quegli edifici che offriranno un ulteriore contributo alla rete energetica, prodotto localmente tramite fonti rinnovabili e per l’eventualità di sottoporre all’obbligo di produrre una nuova APE ad ogni rinnovo del contratto d’affitto. La nuova EPBD incoraggia fortemente l’utilizzo della domotica e di tutte le tecnologie intelligenti/adattive, che garantiscono il corretto funzionamento degli edifici e la massima efficienza in ogni condizione climatica. Suggerisce inoltre la creazione di banche dati digitali per la gestione degli stessi. Per quanto riguarda la mobilità sostenibile, propone la realizzazione di infrastrutture diffuse per la ricarica dei veicoli elettrici (EV) negli edifici residenziali e commerciali, prevedendo un aumento degli spazi dedicati al parcheggio dei velocipedi (soprattutto biciclette).

“Questa edizione di MCE si è connotata per le novità introdotte, dal nuovo layout all’Hydrogen Hub, ai Water Prix agli MCE Excellence Awards. L’obiettivo di andare oltre al concetto di comfort, supportato dal nuovo claim introdotto per questa edizione, Beyond Comfort, ha offerto nuovi ambiti nei quali esperti provenienti da tutto il mondo hanno esplorato le tematiche legate alla decarbonizzazione e alla transizione energetica, grazie a un nuovo approccio multi-energetico e multi-tecnologico”, prosegue Massimiliano Pierini. “Il valore fondamentale di MCE è senz’altro questa sua completezza dell’offerta, con una panoramica esaustiva del mercato. A questo aggiungiamo l’elevata quota di internazionalità, altro vero punto di forza della manifestazione. Si tratta di un elemento prezioso per tutte quelle aziende che vogliono incontrare interlocutori da tutto il mondo, per un confronto diretto globale in soli 4 giorni a Milano”.

La presenza degli operatori dall’estero, infatti, si è confermata ai livelli pre-pandemici, con 141 Paesi rappresentati dai visitatori. Oltre alla Polonia, Paese ospite di questa edizione 2024, l’Europa è rappresentata soprattutto da Francia e Germania in primis, seguite da Spagna, Romania e Grecia.

“La transizione energetica ha avviato una vera e propria trasformazione culturale che vogliamo raccontare – conclude Pierini -, è sempre più evidente come oggi l’innovazione tecnologica si traduca in sostenibilità ambientale, economica e soprattutto sociale”.

 

 



Contenuti correlati

  • LEM OLCI Sensor - FRS
    Sensori di corrente coreless LEM a risparmio energetico

    I sensori Olci (Open Loop Coreless Integral) sono in grado di misurare elevate correnti DC da 2 kA fino a 42 kA senza limitazioni di corrente di picco, sono dotati di un’ampia apertura per la misurazione accurata...

  • Sicurezza operativa per gli armadi: la soluzione di Rittal

    I ventilatori filtro sono una soluzione comune ed economica quando è possibile utilizzare l’aria dell’ambiente per regolare la temperatura dell’ambiente stesso. Sono quindi anche la scelta di gran lunga più frequente per la climatizzazione degli armadi elettrici....

  • Piano Transizione 5.0: l’Italia segue la strada indicata dall’Europa

    Piano Transizione 5.0 e il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) sono strettamente collegati, in quanto mirano entrambi a promuovere la transizione verso un’economia sostenibile e digitale in Italia, stimolando l’innovazione e la crescita grazie ai...

  • Solar_Pump Control Techniques
    Gestione efficiente e sostenibile dell’acqua con Control Techniques

    L’approvvigionamento idrico in aree remote dove non esistono fonti di energia elettrica o dove la fornitura energetica non è affidabile diventa complesso da gestire e necessita di una soluzione sicura ed efficiente. È qui che entra in...

  • Appuntamento ad aprile

    Competitività, protezione del clima e dell’uomo sono tra le sfide a cui è chiamata a rispondere l’industria. Alla Hannover Messe le aziende dimostreranno come utilizzare al meglio automazione, intelligenza artificiale ed energie rinnovabili per raggiungere questi obiettivi...

  • Intelligenza Artificiale ad Hannover Messe

    Rafforzare la propria competitività, proteggere il clima, promuovere la prosperità: sono questi gli impegnativi compiti ai quali l’industria deve far fronte oggi. Le tecnologie innovative sono la chiave per superare queste sfide. Ma in che modo le...

  • Mega trend

    Secondo Schaffner sono 3 le principali tendenze che stanno accelerando l’innovazione tecnologica nel campo delle interferenze elettromagnetiche La società moderna sta diventando sempre più digitalizzata ed elettrificata, e molti strumenti che utilizziamo, dal più piccolo dispositivo al...

  • Gefran Supplier Day 2023
    Gefran, più sostenibilità coinvolgendo la catena di fornitura

    Gefran si impegna a ridurre l’impatto delle emissioni dirette e indirette di CO2. La sostenibilità della filiera rappresenta uno dei pilastri del Piano Strategico di Gefran per la sostenibilità e passa anche, e soprattutto, attraverso la diffusione...

  • Wago e Comoli Ferrari, Monte Bianco green experience

    Wago, multinazionale tedesca a conduzione familiare e pioniera nell’ambito delle connessioni elettriche, e Comoli Ferrari, azienda novarese di riferimento nel mercato nazionale dell’impiantistica elettrica e idrotermosanitaria, hanno accompagnato un gruppo di clienti selezionati in una due giorni all’insegna della...

  • Panasonic Toughbook_eolico
    Manutenzione e controllo dei parchi eolici con i tablet fully rugged di Panasonic

    Siamo sempre più abituati alla vista di turbine eoliche al largo delle coste di molti Paesi europei: con l’aumento della produzione di energia rinnovabile in tutta Europa, infatti, l’eolico rappresenta oggi un quinto di tutta l’elettricità generata...

Scopri le novità scelte per te x