Assegnati i premi Ucimu 2022: 8 le tesi premiate a 33.Bi-Mu

Sono 8 le tesi, svolte da 10 neolaureati, premiate da Fondazione Ucimu nell’ambito della 46esima edizione dell’iniziativa Premi Ucimu per le migliori tesi di laurea dedicate all’industria italiana della macchina utensile

Pubblicato il 27 ottobre 2022

La cerimonia di consegna degli attestati e dei premi si è svolta a FieraMilano Rho nel contesto di 33.BI-MU, la biennale internazionale dedicata all’industria costruttrice di macchine utensili a asportazione, deformazione e additive, robot, digital manufacturing e automazione, tecnologie abilitanti e subfornitura. La fiera, promossa da Ucimu-Sistemi per Produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione e organizzata da Efim-Ente Fiere Italiane Macchine, all’interno di BI-MUpiù – l’area convegni della manifestazione – ha ospitato l’evento presieduto da Barbara Colombo, presidente di Fondazione Ucimu e di Ucimu-Sistemi per Produrre, e da Alfredo Mariotti, direttore generale dell’associazione. Ospite della cerimonia Guido Guidesi, assessore allo sviluppo economico di Regione Lombardia.

Impegnativo il lavoro svolto dalla Commissione Giudicatrice dei Premi Ucimu, che, quest’anno, si è trovata a valutare 31 tesi dedicate al settore, tutte di altissimo livello.
“Il numero e la qualità sempre più elevati delle tesi presentate” ha affermato Colombo “è ulteriore dimostrazione di interesse e dell’attenzione dei giovani verso un settore che offre interessanti opportunità di occupazione e in continua evoluzione grazie al tema della transizione digitale”.

Per la categoria “FABBRICA DIGITALE: applicazioni delle tecnologie dell’informazione, dell’intelligenza artificiale, dell’interfacciamento/collaborazione uomo-macchina e della sicurezza informatica per la digitalizzazione del settore della macchina utensile e del manifatturiero meccanico”, sono state premiate a ex aequo due tesi, entrambe sviluppate da due candidate:

  • Yasmine Kalali e Greta Consolaro, Politecnico di Milano, facoltà di Ingegneria, relatore professore Marcello Urgo, vincono il premio con la tesi di laurea magistrale “Assessment of event based cameras technology for monitoring of manual industrial processes”;
  • Giulia Gazzoni e Sofia Gangemi, Politecnico di Milano, facoltà di Ingegneria, relatore professore Andrea Matta, vincono il premio con la tesi di laurea magistrale “Real-time validation of discrete event simulation models in a digital twin framework: an approach based on sequence comparison techniques”.

Per la categoria “MACCHINE UTENSILI, ROBOTICA E SISTEMI PRODUTTIVI: ricerca e innovazione nei materiali, macchine e processi e nei sistemi di progettazione, produzione e controllo, con particolare riferimento alla digitalizzazione del settore della macchina utensile e del manifatturiero meccanico”:

  • Giovanni Colucci, Politecnico di Torino, facoltà di Ingegneria, relatore professore Giuseppe Quaglia, in collaborazione con SKF Industrie, vince il premio con la tesi di laurea magistrale “Tecniche di asset management e monitoraggio vibrazionale on-line applicate all’industria degli pneumatici”.

Per la categoria “SOSTENIBILITÀ (ECONOMICA, SOCIALE E AMBIENTALE): gestione, organizzazione e comunicazione nel settore della macchina utensile e del manifatturiero meccanico”:

  • Andrea Tonola, Università degli Studi di Brescia, relatore professore Marco Gadola, vince il premio con la tesi di laurea magistrale “Studio e modellazione di un sistema propulsivo basato su fuel cell a metano e incidenza del compressore sulla richiesta energetica”.

Tre i premiati, con tesi svolte in collaborazione di imprese associate a Ucimu-Sistemi per Produrre, per la categoria “Premi speciali per l’impatto aziendale”:

  • Michele Fantini, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna – Sede di Forlì, facoltà di Ingegneria, relatore professore Marco Troncossi, in collaborazione con Bucci Automation-Divisione IEMCA, vince il premio con la tesi di laurea magistrale “Progettazione concettuale del gruppo rotante di un caricatore automatico di barre”;
  • Daniele Ghezzi, Politecnico di Milano, facoltà di Ingegneria, professore relatore Paolo Albertelli, in collaborazione con Pama, vince il premio con la tesi di laurea magistrale “Extended harmonic solution for chatter stability of time periodic systems with dependent and distributed delay”;
  • Andrea Arfini, Politecnico di Milano, facoltà di Ingegneria, professore relatore Paolo Albertelli, in collaborazione con Jobs, vince il premio con la tesi di laurea magistrale “Online robust tool wear monitoring in milling under variable cutting conditions”.

Infine per la categoria “Premio per tesi di laurea”:

  • Paolo Armadoro, Università degli Studi di Perugia, facoltà di Ingegneria, professore relatore Luca Landi, vince il premio con la tesi di laurea “Progettazione di un cannone a gas innovativo per la validazione di ripari di sicurezza secondo la Direttiva Macchine”.

“Ringrazio le Università, gli studenti e le imprese coinvolte per il loro prezioso contributo a questa iniziativa” ha dichiarato Mariotti. “Anche quest’anno è stato molto difficile definire la rosa dei vincitori a conferma dell’alta qualità dei lavori presentati dedicati all’industria della macchina utensile, dell’automazione robotica, della digitalizzazione, delle nuove tecnologie in chiave 4.0 e alla tematica della sostenibilità – economica, sociale e ambientale. L’impegno e il risultato ottenuto dai 10 neolaureati conferma l’ottimo indirizzo che alcune Università italiane, tra cui certamente l’Università degli Studi di Brescia, l’Università degli Studi di Perugia, il Politecnico di Milano, il Politecnico di Torino e Alma Mater Studiorum – Università di Bologna (sede Forlì), da cui provengono i nostri premiati, stanno dando al loro percorso di studi, facilitando così, in prospettiva, l’operato delle aziende del settore”.

“Ci diamo quindi appuntamento” ha concluso Mariotti “al 2023, per la prossima edizione dei Premi Ucimu”.

Restano invariate finalità e caratteristiche del concorso, che si rivolge agli studenti che avranno conseguito la laurea nel periodo compreso tra luglio 2022 e fine giugno 2023, presso le facoltà di Ingegneria, Economia, Informatica, Disegno Industriale e Scienze della Comunicazione, per corsi di laurea e laurea magistrale, di politecnici e università italiane.
Sono ammesse al concorso anche le tesi svolte presso università straniere, purché sviluppate in collaborazione con imprese associate a Ucimu-Sistemi per Produrre.



Contenuti correlati

  • Bentornata fiera! Dal 17 al 21 aprile 2023, ad Hannover, Hannover Messe 2023

    Nata nel 1947 e via via evolutasi nel tempo, Hannover Messe è da sempre lo ‘specchio’ dell’industria. L’evento, infatti, non solo riunisce il meglio della tecnologia per il manifatturiero a livello globale, ma si contraddistingue anche per...

  • Crescono gli ordini di macchine utensili a fine 2022 secondo i dati Ucimu

    Nel quarto trimestre 2022, l’indice degli ordini di macchine utensili elaborato dal Centro Studi & Cultura di Impresa di Ucimu-Sistemi Per Produrre segna un incremento del 3,5% rispetto al periodo ottobre-dicembre 2021. In valore assoluto l’indice si...

  • Ucimu: nel 2023 prosegue il trend positivo di macchina utensile, robotica e automazione

    Non si arresta la crescita dell’industria italiana costruttrice di macchine utensili, robot e automazione che, dopo un 2021 decisamente positivo, chiude il 2022 con incrementi a doppia cifra per quasi tutti i principali indicatori economici e si...

  • Cecimo: tecnologie e innovazione come antidoti per tempi difficili

    Nonostante i tempi difficili che il settore manifatturiero europeo sta attraversando, l’Assemblea Generale di Cecimo ha confermato un certo livello di crescita positiva nel 2022. Mentre i produttori europei stanno ancora riscontrando problemi di approvvigionamento a causa...

  • TNC7 Heidenhain: nuove funzioni e maggiore comfort di utilizzo per la produzione orientata all’officina

    Con il nuovo livello di controllo numerico TNC7 Heidenhain, utilizzatori e costruttori di macchine utensili sperimentano possibilità completamente nuove per la programmazione e l’impiego delle loro macchine utensili. L’utilizzo è intuitivo, task-oriented e personalizzabile grazie a molte...

  • Lamiera 2023: appuntamento dal 10 al 13 maggio a FieraMilano Rho

    Dopo l’edizione “inusuale” che si è tenuta nel 2022, a causa dello spostamento di un anno dovuto all’emergenza sanitaria, Lamiera torna al suo tradizionale posizionamento nel calendario delle manifestazioni internazionali di settore: gli anni dispari. Promossa da Ucimu-Sistemi...

  • Maestro della Meccanica 2022: 4 i premiati a 33.Bi-Mu

    La premiazione è avvenuta a FieraMilano Rho nel contesto di 33.BI-MU, la biennale internazionale dedicata all’industria costruttrice di macchine utensili a asportazione, deformazione e additive, robot, digital manufacturing e automazione, tecnologie abilitanti e subfornitura. La fiera, promossa...

  • Xylexpo 2022: un successo superiore alle aspettative

    Si è conclusa sabato 15 ottobre in un clima di grande soddisfazione la 27a edizione di Xylexpo, la biennale internazionale delle tecnologie per l’industria del mobile e il mondo del legno che ha animato per 4 giornate...

  • Risultati positivi per la 33a Bi-Mu

    Si è chiusa sabato 15 ottobre la trentatreesima edizione di Bi-Mu, biennale della macchina utensile, robotica, automazione, digital e additive manufacturing, in scena a fieramilano Rho. Promossa da Ucimu-Sistemi per produrre e organizzata da Efim-Ente Fiere Italiane...

  • A 33.BI-MU Mitsubishi Electric presenta l’evoluzione del CNC

    BI-MU 2022 è stata per Mitsubishi Electric l’occasione per presentare diverse soluzioni innovative, in particolare nel campo dei CNC, in particolare il nuovo controllo numerico M8V, evoluzione della precedente serie M8, che è stato inoltre integrato nel nuovo tornio BMX45...

Scopri le novità scelte per te x