Altair e Politecnico di Milano

Altair firma un accordo di ricerca con il Politecnico di Milano

Pubblicato il 24 giugno 2022

Altair, multinazionale che opera nei settori della simulazione, data analytics e nell’intelligenza artificiale, ha firmato un accordo di ricerca con il Politecnico di Milano. L’accordo consentirà ad Altair di partecipare all’Osservatorio Space Economy 2022, un gruppo di ricercatori e organizzazioni dedicato ad esplorare come i principali attori industriali definiscono e utilizzano le risorse, svolgono attività e creano valore attraverso l’esplorazione, la comprensione, la gestione e l’utilizzo dello Spazio.

Guidato dal Politecnico di Milano, l’Osservatorio sulla Space Economy esplorerà varie attività, tra cui il turismo, l’osservazione, la ricerca, l’estrazione mineraria e altro ancora. L’economia spaziale è un settore in rapida crescita ed evoluzione che viene costantemente ridefinito da importanti cambiamenti tecnologici ed economici come l’aumento nell’impiego dell’additive manufacturing, la potenza di calcolo su HPC e cloud, i materiali avanzati e il ruolo crescente dei programmi spaziali privati. L’obiettivo dell’Osservatorio Space Economy è accelerare l’innovazione intersettoriale combinando le tecnologie digitali più avanzate per generare un ampio portafoglio di servizi.

Altair metterà a disposizione le sue ampie conoscenze e la sua comprovata esperienza in materia di simulazione, sviluppo di prodotti, HPC, intelligenza artificiale e analisi dei dati. Grazie al suo approccio alla convergenza tecnologica, Altair fornirà indicazioni su come queste tecnologie interagiscono per permettere alle aziende interessate alla Space Economy di utilizzarle per realizzare prodotti e servizi migliori, aumentando le loro possibilità di successo in questo settore emergente. Un altro elemento importante che Altair può condividere all’interno dell’Osservatorio Space Economy è la competenza informatica, poiché l’informatica è oggi uno degli aspetti più importanti dell’economia spaziale e continuerà a essere una tecnologia cruciale anche in futuro.

“L’Italia sta traendo vantaggio dalla fiorente economia spaziale, come dimostra lo stanziamento da parte del governo italiano di 2,3 miliardi di euro per il miglioramento delle tecnologie satellitari di osservazione della terra e di altre aree dell’economia spaziale nell’ambito del piano di rilancio dell’UE Next Generation” ha dichiarato Andrea Maria Benedetto, direttore generale per l’Italia di Altair. “Il futuro dell’economia spaziale dipenderà dalla capacità di creare satelliti più piccoli, più leggeri e in grado di resistere meglio alle difficili condizioni ambientali dello spazio. Inoltre, le organizzazioni che riusciranno a creare dispositivi di lancio più economici, antenne migliori e strumenti in grado di gestire e organizzare le enormi quantità di dati acquisiti otterranno un vantaggio competitivo”. Altair è entrato a far parte del pool di ricerca dell’Osservatorio perché permette alle persone di essere in grado di gestire la simulazione, l’analisi dei dati e una solida infrastruttura IT in modo semplice e dinamico. Abbiamo affinato questo concetto per decenni e ora stiamo fornendo ai ricercatori un software potente, dinamico e di livello mondiale, utile a definire il futuro dell’economia spaziale”.

“La Space Economy assumerà un ruolo strategico sempre più importante nel raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità e transizione fissati da Europa e Italia. Per questo l’Osservatorio Space Economy è impegnato a sostenere l’ecosistema italiano e la decisione di Altair di entrare a far parte della nostra realtà è per noi un importante segnale di dinamismo e di crescente rilevanza” ha dichiarato Angelo Cavallo, direttore dell’Osservatorio Space Economy.



Contenuti correlati

  • In forte crescita le schede di sviluppo tra le imprese italiane

    Secondo quanto emerso dalla ricerca di reichelt elektronik, le aziende italiane appartenenti al comparto manifatturiero accolgono con favore l’adozione delle schede di sviluppo, come dimostrato dal 74% dei rispondenti al sondaggio che afferma di utilizzare queste componenti...

  • I robot alla conquista delle PMI

    La metà delle PMI italiane sta pianificando l’introduzione di robot in azienda, mentre il 14% li ha già introdotti. Questi i risultati di una ricerca effettuata da fruitcore robotics, azienda di deep-tech nata in Germania nel 2017,...

  • Altair annuncia i vincitori del 10° Annual Enlighten Award

    Altair ha nominato i vincitori della decima edizione dell’Altair Enlighten Award. Presentato in associazione con il Center for Automotive Research (CAR), l’Altair Enlighten Award premia le aziende più innovative nel campo della sostenibilità che sono riuscite a...

  • Le sfide relative alla sicurezza OT per le organizzazioni

    Fortinet ha pubblicato il suo Report globale 2022 su Operational Technology e cybersecurity. Con gli ambienti di controllo industriale che continuano a essere un bersaglio per i criminali informatici – il 93% delle organizzazioni di Operational Technology...

  • Gli occhiali intelligenti del futuro nascono a Milano

    EssilorLuxottica e il Politecnico di Milano danno vita al primo Smart Eyewear Lab, un centro di ricerca congiunto per progettare gli occhiali intelligenti del futuro. L’accordo di collaborazione prevede un investimento di oltre 50 milioni di euro....

  • Economia circolare e supply chain

    Due terzi (66%) delle grandi aziende a livello mondiale dichiara di mantenere un livello più elevato di scorte rispetto al periodo pre-covid e quasi una su cinque del totale intervistato (18%) ha ora un livello ‘significativamente più...

  • Il manifatturiero adotta l'intelligenza artificiale. Lo dice Google Cloud
    La soluzione per l’analisi dei dati Altair Unlimited

    Altair, tra i leader nel settore della scienza computazionale, dell’HPC (High Performance Computing) e dell’intelligenza artificiale (AI), è entusiasta di annunciare il lancio dell’appliance Altair Unlimited per l’analisi dei dati, una soluzione “chiavi in mano” che democratizzerà...

  • ABB apre un campus di innovazione e formazione presso B&R in Austria

    ABB ha inaugurato il suo nuovo campus per l’innovazione e la formazione presso la sede di B&R a Eggelsberg, in Austria, centro globale per l’automazione di macchine e fabbriche del gruppo. Il campus creerà fino a 1.000...

  • I responsabili della cybersecurity italiani sono preoccupati

    Le organizzazioni lottano per definire e mettere al sicuro una superficie d’attacco sempre più in espansione e che rende difficile la gestione dei rischi. Il dato emerge da “MAPPING THE DIGITAL ATTACK SURFACE: Why global organisations are...

  • Altair Simulation 2022
    Altair ha acquisito Gen3D

    Altair ha acquisito Gen3D, una startup dell’Università di Bath, nel Regno Unito. Gen3D è un pioniere nell’implementazione del metodo della geometria implicita per la descrizione di geometrie altamente complesse, come le strutture reticolari nella produzione additiva (AM)....

Scopri le novità scelte per te x