Al via la specifica di interoperabilità tra CC-Link IE e Profinet

Pubblicato il 5 dicembre 2016

Durante SPS/IPC/Drives 2016 CC-Link Partner Association (Clpa) e Profibus & Profinet International (PI) hanno lanciato la nuova specifica congiunta di interoperabilità tra CC-Link IE e Profinet. L’annuncio iniziale era stato dato durante l’edizione 2015 della fiera, dove entrambe le organizzazioni di networking avevano promesso di massimizzare la trasparenza tra i due protocolli.

Durante lo scorso anno, un gruppo di lavoro formato da alcuni membri degli specialisti di rete Hilscher e Molex ha redatto una specifica per garantire l’interoperabilità tra i due protocolli. Lo sviluppo è stato guidato in parte dal white paper (distribuito alla fiera del 2015), che sottolineava il feedback degli utenti finali, le cui richieste hanno spinto le due organizzazioni a collaborare.

Favorire la trasparenza e facilitare l’integrazione è uno degli obiettivi primari per fare di concetti come industry 4.0 una realtà. Molti utenti finali acquistano macchinari di produzione in tutto il mondo, il che può portare a una situazione nella quale diverse macchine nella stessa fabbrica comunicano tramite protocolli diversi. La loro integrazione può quindi richiedere più lavori di ingegnerizzazione, poiché gli utenti combinano architetture eterogenee che non necessariamente sono in grado di comunicare tra loro. Gli utenti finali di entrambe le reti hanno segnalato queste sfide sia a Clpa che a PI, ed entrambe hanno reagito rapidamente cercando soluzioni tramite la nuova collaborazione.

CC-Link IE è una tecnologia riconosciuta sul mercato asiatico mentre Profinet prevale in Europa; quindi la nuova specifica semplificherà notevolmente l’integrazione e offrirà maggiore libertà di scelta agli utenti finali che acquistano i loro macchinari in tutto il mondo. Dopo meno di un anno di lavoro, la specifica verrà resa disponibile ai membri di entrambe le organizzazioni, consentendo loro di sviluppare prodotti hardware che la supportino.

La specifica è focalizzata sulla funzionalità di un dispositivo di ‘accoppiamento’, che consente comunicazioni trasparenti tra CC-Link IE e Profinet. Come risultato, entrambe le reti possono condividere senza problemi le informazioni. Questo può realmente consentire la comunicazione tra parti diverse di una linea su reti distinte, aumentando notevolmente la trasparenza e l’integrazione.

Sia Clpa che PI prevedono la disponibilità sul mercato dei primi prodotti nel 2017; alcuni partner stanno già dimostrando il loro entusiasmo per l’iniziativa. Tutto ciò rappresenta l’efficace risoluzione in meno di due anni delle preoccupazioni originariamente espresse dagli utenti che hanno ispirato la collaborazione, e ribadisce l’impegno di entrambe le organizzazioni a favore delle esigenze degli utenti.

Karsten Schneider, Presidente di PI, commenta: “Soddisfare direttamente le esigenze dei nostri utenti in collaborazione con Clpa, che ha obiettivi analoghi ai nostri, ci ha entusiasmato”.

“Clpa è lieta di lavorare con PI e i nostri partner per offrire supporto agli utenti finali che hanno bisogno di tale interoperabilità. La collaborazione tra Clpa e PI contribuirà direttamente alla realizzazione di concetti come industry 4.0”, continua Naomi Nakamura, Global Director di Clpa. “I nostri utenti hanno chiesto maggiore apertura e accessibilità: siamo lieti di poterli sostenerli pienamente con questa nuova specifica”.



Contenuti correlati

  • CodeMeter al centro della gestione licenze della piattaforma di automazione B&R

    Nel perseguire la loro missione, affinché il mondo dell’automazione industriale diventi gradualmente più sicuro, Wibu-Systems, gli specialisti leader a livello mondiale nel campo della protezione dei beni digitali e della gestione licenze, estendono una collaborazione tecnologica di...

  • Il potenziale del metaverso industriale secondo un report di Molex

    Molex ha pubblicato un nuovo rapporto in cui si analizza il mondo emergente del metaverso industriale e i suoi impatti sulle infrastrutture Internet of Things (IoT) di prossima generazione. Per aiutare le aziende a prepararsi per il...

  • L’ultimo white paper di CLPA mostra come il TSN può incrementare la produzione

    I principi e le applicazioni della manifattura intelligente sono sempre più indispensabili per ottenere un vantaggio competitivo in un mercato globale agguerrito e frenetico. Pertanto, le aziende devono poter accedere alle più recenti tecnologie abilitanti per supportare...

  • CRIF Fondazione Golinelli I-Tech Innovation 2022
    CRIF e Fondazione Golinelli investono 1,5 milioni di euro in imprese tecnologiche innovative

    Sono state rese note le 10 società selezionate da I-Tech Innovation 2022, la seconda edizione del programma di accelerazione promosso da CRIF e Fondazione Golinelli per progetti innovativi in cinque settori strategici. Nei 10 progetti che hanno...

  • Avanti tutta!

    Per garantire alla stazione di Londra Euston, nel Regno Unito, la rete ad alta velocità, affidabile e aperta, richiesta dal progetto, è stata scelta la soluzione Industrial Ethernet di livello Gigabit CC-Link IE Leggi l’articolo

  • Innovazioni nel manufacturing: Industry 4.0 e oltre

    La tecnologia odierna ha svolto un ruolo fondamentale nel far progredire molte aree della vita delle persone: smartphone e 5G, connessioni a banda larga, lavoro da remoto, eventi virtuali e auto elettriche sono solo alcuni esempi di...

  • Trend Micro ransomware
    Più sicurezza per l’Industrial IoT

    Trend Micro ha raggiunto un ulteriore traguardo nella messa in sicurezza dei progetti IoT e dell’Industry 4.0, in seguito alla firma di un accordo con Pro-face by Schneider Electric. L’Industry 4.0 rappresenta una convergenza radicale delle tecnologie...

  • Progetto APL completato con successo. Nasce Ethernet APL

    Dopo quasi 4 anni di stretta e fruttuosa collaborazione tra le quattro principali organizzazioni di sviluppo degli standard, FieldComm Group, ODVA, OPC Foundation e Profibus&Profinet International (PI), unita al significativo supporto di 12 importanti partner del progetto...

  • I vantaggi del TSN evidenziati alla conferenza TSN/A

    Al crescere dell’importanza del protocollo TSN (Time-Sensitive Networking) quale fattore abilitante per le industrie connesse del futuro, la TSN/A Conference del 2022 costituirà un forum per dimostrarne le implementazioni pratiche nella realtà. Durante l’evento, che avrà luogo...

  • Molex Pile Dynamics
    Molex migliora il collaudo delle fondazioni strutturali con Pile Dynamics

    Molex ha avviato una collaborazione con Pile Dynamics, produttore di apparecchiature per il collaudo di fondazioni profonde. Le aziende stanno congiuntamente utilizzando le più recenti novità in materia di connettori, cavi e sensori per rivoluzionare il tradizionale...

Scopri le novità scelte per te x