C’è tempo fino a dicembre per partecipare a ‘Build the future’

Per valorizzare i giovani talenti dal 2012 a oggi Gruppo Prysmian ha assunto attraverso 'Build The Future' circa 300 giovani da oltre 30 paesi e 5 continenti. Nel 2017 il 42% dei neoassunti è stato rappresentato da donne, 50% il target di presenza femminile per il 2019

Pubblicato il 13 settembre 2018

Prysmian Group ha lanciato l’ottava edizione di ‘Build the future’, il programma internazionale di recruitment rivolto a giovani talenti che prevede un percorso formativo altamente professionalizzante attraverso l’inserimento in contesti lavorativi di eccellenza.
Diversità, inclusione, scambio e innovazione sono i valori alla base del progetto che selezionerà 50 neolaureati in Economia, Business, Ingegneria, Fisica, Chimica, Matematica e Information Technology provenienti da tutto il mondo. Per partecipare i neolaureati dovranno dimostrare non solo la padronanza della lingua inglese e la volontà di mettersi in gioco in contesti internazionali, ma anche doti di leadership, passione per il lavoro, forte motivazione e predisposizione al cambiamento in un contesto in cui digitalizzazione e innovazione rappresentano driver di crescita sempre più strategici per il Gruppo.

Dall’avvio del programma, nel 2012, a oggi Prysmian ha assunto circa 300 giovani da oltre 30 Paesi e 5 continenti, dei quali 60 attualmente lavorano nell’headquarter di Milano, per un totale di 40 job title diversi, numeri che confermano la dimensione fortemente internazionale e multiculturale della società e l’ampio ventaglio di opportunità offerte dal Gruppo.
Attraverso ‘Build the future’, inoltre, Prysmian conferma l’impegno nel promuovere il valore della gender diversity: il 42% delle assunzioni del 2017 è rappresentato da donne e per il 2019 il target di presenza femminile è fissato al 50%.

Il percorso di inserimento prevedrà per le risorse selezionate una prima fase di formazione presso l’headquarter di Milano in partnership con SDA Bocconi School of Management, seguita da un anno di job rotation nel Paese di provenienza comprensivo di un periodo di preparazione di 3 mesi in funzione del ruolo internazionale che ricopriranno (Ricerca & Sviluppo, Operations, Sales e Information Technology), e da due anni all’estero all’interno di una specifica funzione. I primi mesi permetteranno ai giovani di entrare nel vivo delle dinamiche del Gruppo e delle sue attività, mentre i successivi anni di esperienza consentiranno ai neolaureati di integrarsi a pieno nell’organizzazione e di apportare il loro contributo al raggiungimento degli obiettivi di business.
Il programma mira, dopo i primi tre anni, ad attribuire ruoli di junior management o di figure specialiste in ambito tecnico, nel Paese di origine o all’estero, in base a criteri meritocratici basati su valutazioni della performance, attitudini personali, risultati conseguiti ed esigenze aziendali.

Prysmian Group si conferma, ancora una volta, una realtà in crescita non solo dal punto di vista del business, ma anche per l’attenzione a sviluppare il valore del proprio capitale umano, così importante in un’epoca di grande trasformazione tecnologica e sociale. Le iniziative del Gruppo vanno dalla promozione dell’inclusione e della diversity, tra le quali il progetto ‘Side by Side’, ai numerosi programmi di global recruitment che, oltre ‘Build the future’, comprendono ‘Make it’ e ‘Sell it’ rivolti ai migliori talenti dei settori manifatturiero e commerciale.

“Crediamo fortemente nell’importanza del contributo dei giovani in termini di idee e innovazione” ha commentato Fabrizio Rutschmann, Chief Human Resources Officer di Prysmian Group. “Anche loro è il compito di accelerare l’evoluzione della nostra società rendendola più competitiva, ma anche più accogliente e integrata nelle comunità nelle quali operiamo. Per questo vogliamo individuare e valorizzare i migliori talenti a livello internazionale, dando loro l’opportunità di confrontarsi con una realtà aziendale innovativa e multiculturale come la nostra”.
La ricerca dei 50 talenti si protrarrà fino a dicembre 2018 attraverso un articolato processo di recruitment e di valutazione svolto sia locale a livello che di Gruppo. L’inserimento in azienda è previsto entro il primo trimestre 2019. Tutti i dettagli del bando e il modulo di iscrizione al programma sono disponibili sul sito www.prysmiangroup.com nella sezione www.prysmiangroup.com/graduate.



Contenuti correlati

  • Ottimizzare i flussi

    Crescere attraverso l’ottimizzazione della produzione si può, grazie alla tecnologia e al ‘saper fare’, dando vita a un ciclo produttivo virtuoso e sostenibile Leggi l’articolo

  • Start–up digitali. Due scuole italiane in finale allo school contest di Re-Educo

    L’innovazione comincia dalla scuola. E sono due gli istituti italiani scelti per partecipare alla finale del contest internazionale Re-Educo, che premia le migliori idee imprenditoriali sviluppate dagli studenti di ogni Paese, nell’ambito del percorso di educazione digitale...

  • Digitalizzazione, sostenibilità e innovazione, chiavi del futuro secondo Gruppo IMQ

    Si è tenuto questa mattina a Bollate, alle porte di Milano, l’evento “Together Toward Future”, durante il quale Antonella Scaglia, Amministratore Delegato di IMQ Group, ha illustrato alla platea, composta da stampa tecnica, stakeholder e clienti, la...

  • VEM sistemi inaugura il corso “Laboratorio di Sistemi embedded e IoT”

    È partito il Laboratorio di Sistemi embedded e IoT presso la sede di VEM sistemi: si tratta del primo corso ospitato dal system integrator di Forlì che fa parte del nuovo, e unico in Italia, percorso di...

  • Digitalizzazione delle imprese italiane, a che punto siamo?

    Spesso le imprese sono molto ottimiste quando valutano il proprio livello di digitalizzazione, pensano di essere più evolute in ambito di Digital Transformation, di quanto lo siano realmente. Le opportunità sono spesso state identificate come applicazione di un dato sistema o...

  • Webinar gratuiti dedicati alla termografia da Teledyne Flir

    Le termocamere non raffreddate o bolometriche sono diventate strumenti indispensabili in ambito edile e manutentivo, ma la termografia è in grado di fornire un importante supporto anche alla scienza e alla ricerca. Le termocamere utilizzate per questo...

  • Grande successo per la ventesima edizione di AMB

    La ventesima edizione di AMB, Fiera internazionale per la lavorazione dei metalli ha registrato un’atmosfera stimolante nei padiglioni e tra gli operatori del settore. Per 5 giorni il quartiere fieristico di Stoccarda ha visto passare 64.298 visitatori e 1.238 espositori...

  • Alstom treni
    Master in mobilità ferroviaria, aperte le iscrizioni al master Alstrom

    Sono aperte le iscrizioni per l’anno accademico 2022/2023 del Master in apprendistato di alta formazione “Railways Mobility Industry: Train 4 me”, organizzato dalla Scuola di Master e Formazione permanente del Politecnico di Torino insieme ad Alstom e che...

  • Le innovazioni nella mobilità ambientale richiedono un lavoro di squadra strategico

    L’industria automotive sta cambiando radicalmente: le aziende di questi settori e tutti coloro che desiderano partecipare alla mobilità del futuro devono ora proporre strategie più complete e fare affidamento su soluzioni innovative. Inoltre, servono competenze digitali. Secondo...

  • Parte “IT Girls” il progetto di formazione di VEM sistemi

    VEM sistemi è lieta di presentare IT Girls, un percorso formativo gratuito altamente qualificante e certificato da Cisco, pensato per avvicinare le giovani alle professioni ICT, particolarmente richieste nel mercato del lavoro. Si tratta di un corso...

Scopri le novità scelte per te x