Agricoltura: un sondaggio del Gruppo BCS per scoprire se è davvero 4.0

Pubblicato il 2 febbraio 2022

Qual è il rapporto tra l’agricoltura e le tecnologie più innovative? Come si colloca questo settore della produzione italiana rispetto agli strumenti più all’avanguardia che consentono di migliorare la gestione e la produttività dei macchinari?

A svelarlo, un sondaggio svolto dal Gruppo BCS – azienda che progetta e costruisce macchine agricole e per la manutenzione del verde e macchine per la produzione di energia elettrica autonoma e per la saldatura mobile – che ha chiesto agli addetti all’agricoltura se e come facciano uso della tecnologia. L’indagine aveva l’obiettivo di comprendere quanto l’industria agricola italiana possa essere davvero definita “Agricoltura 4.0”, ovvero se possieda quell’attitudine propria dell’attuale automazione industriale a inserire alcune nuove tecnologie produttive, che possono migliorare le condizioni di lavoro, creare nuovi modelli di business, aumentare la produttività degli impianti e migliorare la qualità dei prodotti.

Il primo dato a emergere riguarda la fiducia: l’87% degli agricoltori intervistati dal Gruppo BCS afferma, infatti, di avere grande fiducia nelle trasformazioni tecnologiche applicate all’agricoltura. Coerentemente con questo dato, il 67,5% dice di ritenere utili le tecnologie presenti sul mercato per migliorare la propria attività quotidiana. Da sottolineare anche che il 95,3% degli intervistati risponde affermando come le innovazioni tecnologiche siano importanti per una maggiore sostenibilità ambientale.

Cosa interessa conoscere a un agricoltore rispetto alla propria attività sul campo? Per il 73,6% dei rispondenti, un dato fondamentale da avere sempre sotto controllo è rappresentato dai consumi, seguito dai giri del motore (55,3%) e dallo stato degli attrezzi (50,4%).
L’analisi ha cercato anche di comprendere quali siano le esigenze degli addetti all’agricoltura, chiedendo loro cosa ritengano necessario monitorare attraverso i propri mezzi agricoli. È emerso che i dati più rilevanti che vorrebbero monitorare sono le condizioni del terreno (60,5%), le aree lavorate o trattate (55,2%) e lo storico dei percorsi (48,6%). Secondo il 42,3% sarebbe anche importante la possibilità di rilevare parassiti grazie alle tecnologie.

In generale, il sondaggio svolto dal Gruppo BCS ha messo in luce come, dal miglioramento delle tecnologie, il settore agricolo italiano chieda e si aspetti in futuro soprattutto ottimizzazioni pratiche e dei costi, la riduzione consumi, maggiore sostenibilità ambientale e, di conseguenza, maggiore efficienza.
Ai trattori gli addetti all’agricoltura chiedono soprattutto la capacità di monitorare precisamente i consumi, quella di avvertire in caso di pericoli, garantendo quindi maggiore sicurezza sul lavoro e, infine, quella di svolgere in autonomia i lavori più meccanici e più dispendiosi in termini di tempo ed energie, come la fresatura o la trinciatura.

BCS ha sviluppato la propria soluzione per l’Agricoltura 4.0, progettando un sistema di componenti hardware e software che si interfaccia con la tecnologia già presente sui suoi trattori. Grazie a tale integrazione, la soluzione 4.0 di BCS è in grado di offrire diverse funzionalità, essenziali per la gestione completa del funzionamento dei trattori.

 



Contenuti correlati

  • Il futuro intelligente dell’agricoltura

    Che si tratti di computer quantistici, di turismo spaziale o di tecnologie basate sull’idrogeno, l’avanguardia tecnologica si concentra su argomenti in continua evoluzione. Stranamente, quello spesso trascurato è proprio il settore più importante: l’agricoltura. Questo nonostante sia stata in...

  • ProgettistaPiù 2023. Il valore dei dati, dal vino agli edifici

    Oggi i dati sono ‘oro’, ce ne stiamo sempre più accorgendo sia nell’industria come anche in molti altri settori produttivi e del terziario, in cui l’impiego di dati, che prima non erano disponibili e che ora sappiamo...

  • Innovazione robotica per rispondere alla sfida alimentare

    La 1ª tappa del percorso di valorizzazione della Carta delle Idee della Robotica Collaborativa che Universal Robots ha presentato, con un messaggio del ministro dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa, lo scorso 14 aprile. Un documento che raccoglie...

  • L’agricoltura diventa smart con l’Internet of Things

    Migliorare la crescita delle coltivazioni, salvare il 20% di acqua e risparmiare il 30% di tempo in operazioni di monitoraggio: è quanto accade quando l’agricoltura diventa smart, come racconta Pierucci Agricoltura, azienda italiana specializzata in prodotti agricoli...

  • Agritech: la tecnologia in ‘campo’

    Dispositivi IoT e trattori connessi, blockchain per tracciabilità e piattaforme per il monitoraggio di colture e terreni: tecnologia e digitale trasformano una delle attività umane più antiche in chiave sostenibile Leggi l’articolo

  • Piano nazionale di ripresa e resilienza, agricoltura e digitalizzazione

    Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, presentato nei giorni scorsi al Parlamento, si articola in una parte generale e in due settori, il primo dedicato alle riforme e il secondo diviso in sei missioni (Digitalizzazione, Rivoluzione verde...

  • VF Venieri e Bosch Rexroth: dal 1968 ad oggi una collaborazione umana, autentica, vincente

    La storia di Venieri inizia nel 1948 a Belricetto di Lugo (Ravenna), quando Ferdinando e Carlo Venieri progettano e costruiscono il primo trattore cingolato: la cingoletta Venieri-Morris, un adattamento agricolo mai visto prima. Nel corso degli anni...

  • Carenza di materie prime e produzione a rischio: è segno di ripresa?

    Non è solo l’aumento dei prezzi delle materie prime che preoccupa ma soprattutto la carenza di materiali: occorre rivedere piani e previsioni di produzione nel breve-medio periodo. “Se va avanti così tra un paio di mesi alcune...

  • gefion eaton vitivinicolo
    Agritech, la tecnologia Eaton aumenta la sostenibilità del vitivinicolo

    Gefion S.r.l. – azienda italiana specializzata nella progettazione e nella realizzazione di impianti d’irrigazione per l’agricoltura – ha scelto Eaton per automatizzare e digitalizzare i sistemi di gestione dell’irrigazione e della fertirrigazione, con l’obiettivo di ottimizzare la...

  • Un sistema di supervisione per arnie si aggiudica il Premio Impresa 4.0

    ABB Italia e Junior Achievement Italia, riferimento nel nostro Paese della più vasta organizzazione no profit al mondo dedicata all’educazione economico-imprenditoriale per i giovani, sono giunti alla seconda edizione del Premio Impresa 4.0. Il Premio Impresa 4.0,...

Scopri le novità scelte per te x